ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 11 Luglio 2016 19:33

Grottaglie (Taranto) - Torna la libreria umana al Laboratorio Urbano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota dell’associazione Hermes Academy di Taranto

Grandi consensi sta ottenendo la Human Library, fortemente voluta anche nella provincia di Taranto dall’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus e curata dal Gruppo Giovani di Arcigay Taranto. “La mente non mente”, “Giangibar”, “La magia della musica”, “Una vita sospesa tra Taranti e Parigi” sono solo alcuni dei libri umani letti e commentati con note a margine nel corso delle prime tappe della libreria itinerante.

Martedì 12 luglio il progetto itinerante torna presso il Laboratorio Urbano di Grottaglie, in Via Mastropaolo #123, dove, a partire dalle ore 19.00, il Gruppo Giovani di Arcigay Taranto faciliterà un nuovo incontro socio-culturale.
Da quando è stata sperimentato nel 2000 in Danimarca, per iniziativa della ONG danese “Stop the Violence”, il progetto delle biblioteche viventi si è diffuso in tutto il mondo, fino ad essere riconosciuto dal Consiglio d’Europa come buona prassi per il dialogo interculturale e come strumento di promozione dei diritti umani, diffondendosi dapprima in Europa e poi in tutto il mondo. La Human Library consiste nella presenza di persone, al posto dei libri, in uno scaffale della biblioteca. L’utente può avvicinarsi e, proprio come farebbe con uno scaffale di libri, scegliere quello che gli ispira più curiosità.
In questo caso, la Human Library è aperta dalle ore 19.00 alle ore 22.00 ed i “libri umani” saranno disponibili per un prestito di dieci minuti, nel corso del quale racconteranno una loro storia a chi li prenderà in prestito.
Il sito ufficiale dell’organizzazione Human Library definisce il progetto come “un metodo innovativo per la promozione del dialogo, la riduzione dei pregiudizi e l’incoraggiamento della comprensione reciproca. Le principali caratteristiche del progetto sono di essere fondate sulla propria semplicità e su un approccio positivo”. E in effetti cosa c’è, almeno teoricamente, di più semplice del parlare e dell’ascoltare? Eppure oggi è diventato sempre più difficile moltiplicare le vere occasioni di incontro tra storie e non si può negare quanto sempre più spesso ci fermiamo davanti alla “copertina” di un uomo (il suo aspetto, i suoi modi, la sua provenienza…) giudicandolo senza conoscerlo, senza leggerne nemmeno una pagina.
La Human Library presso il Laboratorio Urbano vuol essere un piccolo episodio di riappropriazione di quello che in una città e in una comunità dovrebbe essere il lessico basilare: incontrarsi, raccontarsi, ascoltarsi, condividere la propria esperienza e un pezzo di strada, riconoscersi gli uni negli altri. Tutti i cittadini sono invitati non solo a prendere un “libro umano” in prestito, ma anche a candidarsi come libri. Tra “le opere” in catalogo ci sono alcuni migranti fuggiti da Paesi in cui l’omosessualità è un reato e studenti che prendono parte ai progetti che Arcigay Taranto promuove in collaborazione con scuole di ogni ordine e grado.
Chiunque abbia una propria storia da raccontare può candidarsi come libro umano scrivendo una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando “human library” nell’oggetto della mail; oppure contattando il +39 388 874 6670. Vanno bene storie avventurose o ordinarie, fortunate o sfortunate, familiari o individuali, allegre o tristi; storie legate ai temi della comunicazione tra persone, dei rapporti tra i membri di una comunità, oppure legate a un pregiudizio o a una discriminazione subita o sventata. L’importante è che la storia si possa raccontare in circa 10 minuti. Il gruppo giovani di Arcigay Taranto selezionerà le più adatte per completare lo “scaffale” della Human Library. Sarà poi necessario, per coloro che saranno “catalogati”, rendersi disponibili per la durata dell’evento.
La partecipazione è libera e gratuita.

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 594 times Last modified on Martedì, 12 Luglio 2016 06:46

Utenti Online

Abbiamo 1253 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine