ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 30 Settembre 2022 19:08

L'avvertimento del Cremlino: "Attaccare i territori annessi significa aggredire la Russia"

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov

Dmitri Peskov ha detto che Mosca "non svilupperà il tema dell'escalation nucleare, le persone che ne parlano si comportano in modo irresponsabile".

I quattro territori ucraini annessi da Mosca dopo i referendum diventeranno un territorio sovrano della Federazione russa e gli attacchi a queste regioni saranno considerati come una aggressione alla Russia. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, aggiungendo che "gli obiettivi dell'operazione militare in Ucraina non cambiano".

Peskov ha anche rilevato che Kiev "ha mostrato che non vuole un negoziato". 

La Russia "non svilupperà il tema dell'escalation nucleare, le persone che ne parlano si comportano in modo irresponsabile". Ha spiegato Peskov, secondo quanto riporta l'agenzia Tass. AGI

Read 1006 times Last modified on Venerdì, 30 Settembre 2022 20:09

Utenti Online

Abbiamo 1045 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine