ANNO XVII Gennaio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 23 Novembre 2022 18:08

Kiev sotto le bombe. Il Sindaco: "Manca l'acqua. Sarà il peggior inverno dalla Seconda guerra mondiale"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I raid delle forze russe interessano anche altre regioni intorno alla Capitale. Andriy Yermak, il capo di gabinetto di Zelensky, mette in guardia dai problemi che arriveranno con il grande freddo: "C'è un rischio molto alto di blackout totale". 

Le forze russe stanno lanciando una selva di missili sull'Ucraina e i sistemi di difesa aerea sono entrati in azione in più aree contemporaneamente. Anche a Kiev il capo dell'amministrazione statale regionale, Oleksiy Kuleba, ha avvertito della minaccia di attacchi missilistici sulla regione.  Secondo Vitaly Kim, capo dell'amministrazione statale regionale di Mykolaiv, le forze russe hanno lanciato in volo almeno 9 bombardieri Tu-95 e almeno diversi missili hanno colpito i dintorni di Mariupol. Lo riferisce Unian.

Il sindaco ha poi riferito che le bombe russe sulla capitale ucraina hanno interrotto le forniture idriche: "A causa del bombardamento, la fornitura d'acqua è stata sospesa nella città". L'intera regione è stata lasciata senza elettricità.

Kiev, del resto, potrebbe affrontare il "peggior inverno dalla Seconda guerra mondiale" a causa dei blackout dovuti agli attacchi russi. Lo ha affermato il sindaco della capitale ucraina, Vitaliy Klitschko in un'intervista al quotidiano tedesco Bild. I residenti della capitale, secondo il primo cittadino, devono prepararsi allo scenario di interruzioni di corrente diffuse che si aggiungeranno alle basse temperature.

A fare il punto delal situazione ci ha pensato Andriy Yermak, il capo di gabinetto del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in conferenza stampa al Parlamento europeo. "Negli ultimi mesi la Russia ha intensificato la distruzione delle infrastrutturecritiche ucraine. Ha già usato 4 mila missili diversi contro l'Ucraina e ha distrutto metà di queste infrastrutture.La velocità della distruzione supera la nostra velocità di riparazione e il rischio di un blackout totale è davvero molto molto alto".

Intanto il governo ucraino torna a parlare del presidente russo. Vladimir Putin, "vive nella paura per la sua vita" mentre il suo esercito si ritira. Lo ha detto un consigliere militare ucraino, intervistato dal Times. All'inizio del mese, la Russia ha annunciato il suo ritiro dalla regione di Kherson, una sconfitta per Putin e un potenziale punto di svolta nella guerra.

La perdita di Kherson, l'unica capitale regionale conquistata dalla Russia durante il conflitto, ha inferto un duro colpo ai piani per stabilire un corridoio terrestre verso la Crimea e garantire un approvvigionamento idrico alla penisola controllata dalla Russia.

"Putin ha molta paura perché in Russia non c'è perdono per gli zar che perdono le guerre", ha spiegato Oleksiy Arestovich, consigliere del capo dello staff del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. "Adesso sta combattendo per la sua vita. Se perde la guerra, almeno nella mente dei russi, è la fine. La fine politica di Putin. E potrebbe essere anche la fine della sua vita", ha aggiunto. AGI

Read 878 times

Utenti Online

Abbiamo 824 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine