ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 26 Ottobre 2016 20:42

Terremoto magnitudo 5.4 nelle Marche epicentro fra Visso e Castelsantangelo sul Nera

Written by 
Rate this item
(0 votes)
Terremoto, per il Cnr c'è l'ipotesi di una nuova faglia. Epicentro a Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci Si temono vittime Terremoto, per il Cnr c'è l'ipotesi di una nuova faglia. Epicentro a Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci Si temono vittime

Roma - La terra torna a tremare con forza nel Centro Italia, due mesi dopo il terribile sisma che ha raso al suolo Amatrice e Accumoli. Un terremoto di magnitudo 5.4 è stato registrato alle 19:11 nelle Marche. L'epicentro è stato localizzato fra Visso e Castelsantangelo sul Nera sui Monti Sibillini, in provincia di Macerata.

Secondo quanto riferito dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), la scossa è stata avvertita molto forte anche a grande distanza perché l'ipocentro (il punto in cui si verifica materialmente la frattura nella crosta terrestre) è stato molto basso: appena 9 km. Secondo quanto riferito dal capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, con un tweet sul giornale della Protezione Civile, nel terremoto nel Centro Italia con epicentro nel Maceratese "sono segnalati crolli ma al momento non ci sono feriti". 

La scossa, durata diversi secondi, è stata avvertita anche a Roma e nelle zone a cavallo tra Lazio e Marche, già colpite dal devastante sisma del 24 agosto. Pochi minuti dopo la prima scossa, alle 19.24, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ne ha rilevato una seconda di magniduto 2.5  a una profondità di 8 chilometri. 

Castelsantangelo sul Nera è un comune di 318 abitanti della provincia di Macerata nelle Marche. Nel suo territorio si trovano le sorgenti del fiume Nera.

Visso è un comune di 1.229 abitanti della provincia di Macerata nelle Marche. 

Nel 1922 le frazioni di Castelsantangelo sul Nera e Ussita vennero elevate a comuni distaccandosi da Visso. Nel 1927 il comune di Visso venne assegnato alla provincia di Perugia, ma dopo soli due anni tornò a quella di Macerata. Durante la seconda guerra mondiale, vide operare nel suo territorio i partigiani Pietro Capuzi e Carla Voltolina. A Visso era originario l’indimenticabile Franco Nebbia autore, cantante, attore conduttore radiofonico celebre la sua trasmissione il Gambero, i suoi eredi hanno ancora il palazzo di famiglia del 1100 .

Dal 1993, Visso è la sede del Parco nazionale dei Monti Sibillini. La città fa parte del Club dei Borghi più belli d'Italia ed è Bandiera Arancione certificata dal Touring Club Italiano.

RENZI RIENTRA A ROMA, IN CONTATTO CON LA PROTEZIONE CIVILE

Matteo Renzi sta rientrando a Roma e annulla la presenza a 'Matrix' presenza per la serata. Il presidente del Consiglio, dopo la nuova scossa di terremoto che ha colpito il Centro Italia, è in contatto con il Capo del dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Il premier ha sentito anche il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti.

IN CORSO VERIFICHE DELLA PROTEZIONE CIVILE NEL MACERATESE

Verifiche di squadre di protezione civile e vigili del fuoco sono in corso nell'area del Maceratese epicentro della forte scossa sismica di questa sera. Si sta verificando la situazione per quanto riguarda le linee elettriche e telefoniche dell'intera area, oltre ovviamente a verifiche che riguardano la tenuta di abitazioni ed altri edifici. Al momento dal Dipartimento della protezione civile non viene segnalato nulla di particolare, ma unicamente perché sono appunto in corso gli accertamenti. Il capo del Dipartimento, Fabrizio Curcio, e i suoi piu' stretti collaboratori stanno rientrando a Rieti dove ha sede il Dicomac, la struttura di direzione di coordinamento e comando attivata per fronteggiare l'emergenza terremoto dopo le scosse del 24 agosto nel Reatino, Ascolano e Perugino. 

Saltate le linee telefoniche ad Amatrice ed Accumoli

Ci sono dei crolli anche nelle frazioni di Amatrice dopo la nuova scossa di terremoto di oggi. Persone presenti sul posto parlano di porzioni di strutture già compromesse dal terremoto del 24 agosto ulteriormente danneggiate o crollate nella frazione di Villa San Lorenzo. Sono in corso verifiche nella zona rossa di Amatrice da parte del personale di Protezione Civile e Vigili del fuoco.

CNR: ATTIVAZIONE DELLA NUOVA FAGLIA LEGATA AL SISMA DEL 24 AGOSTO

"La forte scossa di terremoto percepita nell'Italia centrale poco fa rientra, purtroppo, in una dinamica possibile quando si verificano fenomeni come quello che ha avuto il suo momento di più tragico impatto lo scorso 24 agosto. Siamo ancora a pochi minuti dai fatti e quindi restano da definire con notizie più precise l'epicentro e la profondità dell'ipocentro. Un'ipotesi, se verranno confermate le prime informazioni, è che si tratti dell'attivazione di una nuova faglia, probabilmente legata verso Nord a quella che ha generato la scossa dello scorso agosto". Lo dichiara Paolo Messina, direttore dell'Igag-Cnr (Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche), in merito alla nuova scossa.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1288 times

Utenti Online

Abbiamo 1206 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine