ANNO XIII  Agosto 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Roma - “Evangelii Gaudium” non è soltanto il nome dell’esortazione apostolica che rappresenta il programma del pontificato di papa Francesco. È anche lo slogan con cui si può riassumere lo spirito del viaggio apostolico del Papa in Ecuador, Bolivia e Paraguay, in programma dal 5 al 13 luglio.

Giovedì, 02 Luglio 2015 13:57

Colora il Partenone

Written by

Colora il Partenone. Chi è costui che osa aggiungere qualcosa di suo ad un intoccabile pilastro della cultura occidentale? Ho sentito questa frase durante un’intervista fatta ad un docente della Università Bocconi a Milano, prima del concerto del pianista Lang Lang eseguito al Teatro degli Arcimboldi a Milano.

Napoli - Accolto il ricorso d'urgenza presentato da Vincenzo De luca. Il tribunale civile di Napoli ha sospeso la sospensione dalla carica per effetto della legge Severino. Ora il nuovo governatore puo' insediarsi e nominare la giunta campana. Il ricorso ordinario, incardinato alla prima sezione, sara' invece discusso il prossimo 20 novembre.

Il 16 luglio l’urna con le spoglie rientrerà da Pollenza nel Monastero di S. Chiara a Paganica. La clarissa fiorentina fu una figura rilevante nella storia spirituale del Quattrocento

In mostra 20 capolavori di Lega mai visti, ritrovati attraverso 30 anni di ricerche in archivi e case private.
I Ritratti Fabbroni, finalmente individuati. Rivive così la mostra di Modigliana del 1926

Viareggio - Lega. Storia di un’anima. Scoperte e rivelazioni”, evento proposto dalla Fondazione Matteucci per l’'Arte Moderna (Viareggio, dal 4 luglio al primo novembre) è una straordinaria operazione culturale oltre che una importantissima mostra.
In essa infatti Giuliano Matteucci, che ne è il curatore con Silvio Balloni, svela una precisa selezione di opere di Lega, tutte documentatissime, che proprio in questo contesto vengono ufficialmente aggiunte al catalogo generale del grande macchiaiolo. Alcune decisamente clamorose, rappresentano il frutto di indagini condotte lungo diversi anni, stimolate da ricerche in archivi pubblici e privati, in Italia e all’estero.

La pubblicazione del catalogo generale di Silvestro Lega risale al 1987 ed è ancora oggi il documento di riferimento per il mondo dell’arte.
In questi trent’anni, Lega è stato oggetto di un gran numero d’iniziative che ne hanno messo in luce il ruolo di grande protagonista nel panorama dell’arte italiana dell’Ottocento. Non ultima la mostra del 2013 promossa dal Museo d’Orsay all’Orangerie nella quale la pittura di Lega ha primeggiato con capolavori come La visita, Il canto di uno stornello, Un dopo pranzo, suscitando entusiasmo e ammirazione nel pubblico e nella critica internazionale.
Se, dunque, la complessa e raffinata personalità dell’artista può dirsi definita, non poche lacune permangono all’interno del corpus, causa il significativo numero di dipinti dispersi o ancora da identificare.

Straordinario quanto fortuito è il ritrovamento di uno dei nuclei fondamentali dell’attività giovanile: i Ritratti Fabbroni, esponenti di una delle molte famiglie di grande sostegno al pittore nella fase più critica della sua vita.
Attorno all’affascinante e struggente storia che aleggia su quei dipinti, veri e propri brani di un romanzo intimo e raccolto dipanatosi nella cornice del palazzo di Tredozio, ruota la mostra Lega. Storia di un’anima. Aggiunte al catalogo.
Il ritrovamento e la esposizione, in prima contemporanea, di quei magnifici Ritratti consente, evento nell’evento, di riunire, a quasi un secolo dalla retrospettiva di Modigliana del 1926, il contenuto della mostra che la città natale dedicò a Lega.

La presentazione dell’importante ciclo offre anche l’opportunità di scoprire una cospicua serie di altre opere di Lega rintracciate negli ultimi anni.
Tra le novità eclatanti, Tiziano e Irene di Spilimbergo, ricordato dallo stesso Lega come uno dei lavori più rappresentativi del periodo accademico, Visita alla balia, nella versione presentata a Parma e a Torino nel 1870, che precede l’altra di Palazzo Pitti, Il cuoco, inviato all’Esposizione Universale di Parigi del 1878, la redazione intermedia de La lezione, la grande tela donata nel 1898 dalla Regina Margherita di Savoia al Municipio di Peschiera del Garda, il cosiddetto Cofanetto Tommasi, dono del pittore al giovane allievo Angiolo Tommasi e alla moglie Adele, in occasione della nascita del primogenito Ugo.

Queste preziose testimonianze sono accompagnate spesso da opere di confronto, con motivi ad esse direttamente correlati o affini.
E’ il caso degli studi preparatori di Tra i fiori del giardino, L’educazione al lavoro, L’elemosina e La lezione che, collocati accanto alla redazione finale, ne attestano il meditato ed analitico processo creativo.

Il percorso suddiviso in sezioni cronologico-tematiche tende, seppure in termini riassuntivi, a ricomporre nell’evidente omogeneità lo straordinario spaccato della vicenda umana e artistica del pittore.

La realizzazione della mostra è resa possibile grazie ai prestiti di prestigiose collezioni private e d’importanti istituzioni pubbliche tra cui la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, il Museo Civico di Prato, il Comune di Peschiera del Garda.

SILVETRO LEGA. Storia di un’anima. Scoperte e rivelazioni.
Viareggio, Centro Matteucci per l’Arte Moderna (via D’Annunzio 28).
Dal 4 luglio al primo novembre 2015.
Ingresso: biglietto intero 9 euro, ridotto 7 euro. Orari: 4 luglio - 6 settembre, da martedì a venerdì: 17-23, sabato e domenica: 10-13/17-23, lunedì chiuso. Dall’8 settembre a 1 novembre, da martedì a venerdì: 15.30-19.30, sabato e domenica 10-13/15.30-19.30, lunedì chiuso.
Progetto e ordinamento di Giuliano Matteucci
Catalogo edito dalla Fondazione, a cura di Silvio Balloni e Giuliano Matteucci

Info: tel. 0584 430614; fax 0584 54977 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
" target="_blank">info@centromatteucciartemoderna.it www.centromatteucciartemoderna.it

Giovedì, 02 Luglio 2015 00:14

Lupini a rischio allergia

Written by

Roma - Praticamente scomparso dalle nostre tavole, il lupino, viene utilizzato come farina in sostituzione del glutine nei prodotti "gluten free", cioe' senza glutine. Purtroppo il lupino e' un potenziale allergene.

Roma, 1 Luglio 2015 - L'informativa sulla Grecia del ministro dell'economia Pier Carlo Padoan in aula alla Camera: intervento dell'On. Giorgia Meloni (FdI) - (Vista Agenzia Televisiva Nazionale)

 

 

Caracas (Venezuela) - Washington y Caracas iniciaron uno de los diálogos más amplios en años en un intento por mejorar sus ásperas relaciones, dijo un funcionario de alto rango de Estados Unidos.

La diplomacia silenciosa, cuyo alcance no había sido reportado previamente, es una señal de que el acercamiento de Estados Unidos y Cuba podría ayudar a reformular otra difícil relación entre Washington y un país latinoamericano.

El expresidente del Gobierno Felipe González ha anunciado su intención de volver a viajar a Venezuela, país que abandonó el pasado 9 de junio tras no poder visitar al opositor venezolano Leopoldo López, y ha defendido que "tiene derecho" a ello a no ser que la Convención de Viena le declare persona 'non grata'. "Volveré cuando quiera, sea oportuno y pueda", ha apostillado.

Madrid (España) - Lilian Tintori y Mitzy Capriles, esposas de los presos políticos venezolanos Leopoldo López -líder de Voluntad Popular- y Antonio Ledezma -alcalde de Caracas-, han ofrecido una rueda de prensa junto al ex presidente del Gobierno y miembro del Club de Madrid, Felipe González. En ella, Capriles ha vuelto a destacar que el líder de Podemos, Pablo Iglesias, ha rehusado reunirse con ellas por “problemas de agenda” mientras González ha asegurado que “el 99% de los votantes de Podemos, a los que respeto mucho, no tienen ni idea de lo que pasa en Venezuela”.

El ex presidente español también ha pedido a la alcaldesa de Madrid, Manuela Carmena, que invite a la capital al alcalde de Caracas, Antonio Ledezma, que permanece en arresto domiciliario después de que “100 agentes con armas largas entraran en su casa para llevárselo”.

simismo, el veterano socialista ha recalcado la necesidad de que el país latinoamericano recupere el rumbo democrático. “Necesitamos que haya eleciones y que cesen las truculencias”, ha dicho justo antes de reprochar a Maduro que “dijo que aceptaría el resultado de las elecciones y 20 días después dice que si pierde sacará sus huestes a la calle para defender la revolución”.

“Tiene que haber libertad de representación para no eliminar a los adversarios que sean molestos” para el régimen, ha insistido el ex mandatario. También se ha unido a la petición de Tintori sobre la necesidad de que participen observadores internacionales en las próximas elecciones del 6 de diciembre. En la única “connotación de izquierdas” de su intervención, González ha asegurado que teme que el “fracaso” de Venezuela contamine “el espíritu de la izquierda progresista de Latinoamérica”.

Las esposas de los opositores centraron su intervención en pedir la liberación de los 75 presos de conciencia que permanecen “injustamente” encarcelados en Venezuela sólo “por pensar de forma distinta”. “No vamos a parar hasta ver a los presos políticos en libertad”, ha dicho Mitzy Capriles, tras agradecer el “gran espaldarazo” que ha supuesto el apoyo de España para recuperar una “democracia perdida”.

Sobre una posible negociación para la liberación de los presos políticos, Lilian Tintori ha sido tajante: “No se negocia con un régimen como el de Nicolás Maduro”. Aunque reconoció que hay muchos rumores al respecto. “Hubo rumores, pero el rumor que tiene que llegar a Venezuela es el de la libertad plena para Leopoldo y el resto de los presos”, recalcó.

Tintori ha aprovechado para agradecer la presión internacional, gracias a la cual “no le va a quedar más remedio al Gobierno que liberarlos a todos”. Además, ha reconocido que ha sido útil para lograr que el régimen chavista a fijara la fecha electoral. (El Mundo)

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1112 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa