ANNO XIV Giugno 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Items filtered by date: Sabato, 08 Agosto 2015

Tornano i Signori del Fuoco di Caput Lucis. Fuoco, colore e musica, in una sfida sensazionale! Il grande appuntamento con CAPUT LUCISil Festival di Arte Piromusicale è dal 7 al 10 Agosto a Rainbow MagicLand.

Published in Cultura

Monte Porzio Catone – Roma) – All’INAF - Osservatorio Astronomico di Roma l’ ESTATE SOTTO LE STELLE 2015...CONTINUA, con un nuovo imperdibile evento!

Published in Roma

Il baratto, la forma più antica di scambio, è sbarcata da qualche anno anche online e sta avendo sempre più successo grazie alla possibilità che offre di non spendere un euro a fronte di un effettivo acquisto.

Published in Ambiente

'Amministrazione Comunale rammenta il 72° anniversario del primo disastroso bombardamento che causò decine di vittime

Published in Terni

Gran Galà sotto le stelle:
- gli aperitivi della Duchessa 
- degustazioni eno-gastronomiche prodotti locali
- gran Galà in costume con musica, giocoleria, mangiafuoco, fuochi d’artificio finali

Published in Reggio Emilia

Cerimonia di commemorazione per rendere omaggio ai caduti sul lavoro in Italia ed all’estero

Published in Reggio Emilia

Una mostra è sempre occasione di incontri, talvolta superficiali; questo dipende molto da quello che si mostra. Nel caso della ricorrente iniziativa martinese con i vicoli degli artisti, stavolta l'incontro è con l'islam, immortalato come se fossero delle istantanee fotografiche, dalla maestria di Grazia Cito. C'è molta realtà nei quadri della pittrice martinese che nella scheda giù si presenta, Quella realtà che sfugge alla cronaca corrente, dove l'altro da noi è rappresentato nella sconvolgente realtà dei profughi disperati.

Questa  è la realtà di popoli del deserto, come i fieri Tuareg, oppure donne, grandi e piccole, con i loro occhi. Occhi che si trovano anche negli anziani colti nel relax o dal barbiere. Personalmente mi ha colpito il dettaglio, la precisione del particolare del ritratto, frutto certamente della scuola di buoni maestri alla quale si aggiunge un talento innato che si sprigiona tra oli e tele.

13867137 1774596122777852 2072514305 n

SCHEDA

Grazio Cito nasce a Martina Franca nel 1971, autodidatta inizia il suo percorso pittorico quasi per gioco, nel lontano 1991, come ispiratrice di un gruppo animato dal maestro Giuseppe Calella, con lo scopo di offrire, a chi interessato, uno spazio nel quale sviluppare la passione per il disegno, la pittura e contemporaneamente stare insieme con profitto.

 

13875041 1774595986111199 1138847828 n

L'idea si materializza, dando vita ad una Bottega denominata "Il Chiostro". In seguito ha il piacere di conoscere l’artista Filippo Cacace sperimentando (anche se per poco tempo) diverse tecniche con pastelli, tempera e olio, ottenendo apprezzamenti ed esortazioni nel continuare.

13875029 1774596389444492 1305175090 n

Dopo una lunga pausa, da qualche anno ha ripreso a dipingere continuando a perfezionare le proprie competenze grafiche pittoriche frequentando sempre una Bottega con il maestro Igli Arapi. Attiva con mostre personali, manifestazioni e collaborazioni con il comune di Martina Franca Attualmente concentrata sul tema "Medio Oriente", dove trova ispirazione in immagini che riflettono la realtà di popoli si trovano costretti a dissimilare la propria religione, colore, lingua o qualche altro elemento che appartenga alla propria identità, solo per poter vivere in mezzo agli altri o semplicemente solo per..."poter Vivere".

Scrive di le il maestro Filippo Cacace: Grazia dipinge i visi mediorientali scrutando negli occhi l’animo umano, che rappresenta l‘espressione dei sogni dei popoli che vogliono unirsi con gli occhi 

del mondo, per esprimere il forte desiderio della libertà senza confini."

Published in Taranto

Sognarlo non dipende da me, spesso nei sogni siamo eterodiretti e questa presenza s'intrufola nel mio sogno in modo dispettoso e tenta di rovinarmi quello che sto sognando. Lo fa, per fortuna, non tanto sovente.

Il sogno rappresentava il trasloco di una associazione. Il gruppo delle persone che sogno, siano prese dalla vita reale, presente o passata, non ricordo, nel sogno ho la piena consapevolezza che siano miei amici. E’ una attività febbrile, cerchiamo di prendere tutto e non scordare nulla.

A un certo punto avverto che il mio viaggio, insieme a quello di un ragazzo che è vicino a me, è turbato da una presenza inquieta. Che ci costringe a fuggire; voliamo e veniamo avvolti da una piacevole nebbia  a strisce colorate; non avverto paura, anzi sento di essere più forte, di avere più potere in me; prego, a gran voce dico che da Napoli sta arrivando un esorcista, ma c’è una frase che pronuncio che diventa fondamentale e cambia tutto. Quando dico con forza: “la Madonna ti perseguiti”, a quel punto la nebbia scompare e siamo di nuovo con i piedi per terra e io vedo un essere spaventato che si materializza proprio davanti, molto vicino a me.

E’ poco alto, magro, capelli ricci e mossi e un po’ femminili, rivolge verso di me una faccia contorta in una inumàna espressione di spavento, prima di girarsi di nuovo e correre a perdifiato verso la strada.

Il suo corpo è nudo e ricoperto da una pelle ruvida e grigia come quella di un asino, non vedo le forme della parte posteriore, né code, però riesco a notare che ha degli zoccoli al posto dei piedi. Una macchina si ferma e quell’essere immondo vi si catapulta dentro. La persona che è all’interno della macchina, è coperta da un drappo rosso e giallo e dice senza farsi vedere: “Non vi preoccupate a lui ci penso io” E va via sgommando. Mi sveglio.

Mi riaddormento e sto ancora con il mio giovane compagno di viaggio e raggiungiamo la nuova sede dell’associazione, ma avvertiamo che il presidente è posseduto. Lo avvertiamo dal suo guardare di sbieco come qualcuno che nasconda qualcosa. Allora rammento l’essere nascosto dell’auto. Era un suo collega?

A quel punto arriva davvero l’esorcista, ma è una figura bianca e assai luminosa, appare fluttuante con una testa grande come un cucchiaio e il corpo sottile e sinuoso che volteggia intorno a noi. Diventa sempre più grande e si aprono enormi ali. E un arcangelo. La casa viene scossa fin dalle fondamenta come in un terremoto, dopo tutto si quieta, l’innominabile non c’è più. Mi sveglio davvero. 

Published in Cultura

Lunedì 10 agosto il senatore Dario Stefàno incontrerà i giornalisti pugliesi per illustrare la proposta parlamentare in tema di lotta al caporalato e allo sfruttamento del lavoro, di cui è firmatario.

Published in Nazionale

Domenica Giovanni Conversano presenta la quarta edizione del premio: sfila anche la top model Giada Pezzaioli Attesi Marco Adamo e Daniela Vantaggiato (Temptation Island) e La Gente (Amici).

Published in Lecce

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1122 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa