ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Lezzi: 'Nuovo voto su Rousseau o votiamo no al governo'. Mail a Crimi e Grillo. Non c'è il super-ministero del quesito. Di Battista: "Brunetta, Carfagna, Gelmini? Immorale"

Published in Cronaca

L'annuncio durante una diretta Facebook: "in questo momento il M5s non parla a nome mio. E dunque non posso fare altro che farmi da parte" La reazione al voto su Rousseau: "Rispetto la decisione degli iscritti ma non riesco a digerirla". Giorgia Meloni "Non penso che coraggiosi M5S lasceranno maggioranza"

Published in Attualità

I rosso-gialli puntano dritti al 'Conte ter', si sta lavorando ad un patto di legislatura con il leader di Iv a partire dai programmi

Published in Attualità

"Massimo due legislature, rafforzare Rousseau. Nel 2023 da soli a elezioni"

Published in Cronaca

"Buoni solo per gestione poltrone". E aggiunge: "L'allenza col Pd è la morte nera". Replica di Mastella all'Adnkronos: "Di Battista è leader idiozie"

Published in Nazionale

Fico: 'Gli stati generali non siano una giornata di spot ma siano permanenti'.

Published in Cronaca

Le chat dei parlamentari grillini sono in fibrillazione dopo la discesa a Roma del figlio di uno dei due fondatori del Movimento. E nel partito c'è chi non fa più mistero dell'ipotesi di una scissione dopo le regionali.

Published in Nazionale

Prima il documento dell'ala 'sovranista' anti-Mes con le ricette economiche per fronteggiare l'emergenza Covid 19, poi il duro appello promosso da Alessandro Di Battista (e sottoscritto da altri esponenti pentastellati) per chiedere al governo di bloccare la riconferma di Claudio Descalzi come Ad dell'Eni. Sono giorni turbolenti per il Movimento 5 Stelle, che si scopre sempre più diviso e preda di guerre intestine in una fase cruciale della storia del Paese.

Published in Attualità

Ombra "Dibba" su leadership. E' già scontro su Stati generali

Published in Nazionale

l senatore va alla guerra: "Luigi è il nulla, non mi hanno mai sentito". E prosegue: "Con Salvini? Cretinate". "C'è uno scontro frontale nei confronti di una leadership che ormai è logora e non riguarda solo il mio caso, ma la tenuta del MoVimento e la debolezza politica di Di Maio". Lo ha detto a 'Stasera Italia' su Rete4 il senatore Gianluigi Paragone, recentemente espulso dal M5S.

Published in Nazionale

Utenti Online

Abbiamo 984 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine