ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Cuneo – Era il 15 agosto 1957 quando l’allora presidente della Provincia di Cuneo, Giovanni Giraudo, davanti al quadro votivo dell’Assunzione di Maria  Vergine venerato nel santuario di Castelmagno, alla presenza dell’arcivescovo Guido Tonetti nella cappellina presso il Colle del Mulo, consacrava ufficialmente “Cuneo e la Provincia Granda alla Vergine Madre assunta alla gloria e assisa alla destra del Divin Figlio affidandola al suo cuore”.

“Un uomo di analisi e di azione, capace di incidere nella storia di una comunità”.  Cuneo “E’ stato uomo di analisi e di azione. Non credo di aver mai incontrato altre persone così capaci di incidere, come ha fatto lui, nella storia di una comunità e nella vita delle persone. Ha davvero lasciato il segno”.

Published in Cuneo

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1293 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa