ANNO XII  Agosto 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

Published in Cronaca

Pubblichiamo la rassegna stampa predisposta da Carlo Forin nostro collaboratore di Vittorio Veneto che si diletta nella ricerca linguistica da zumero e anche nella raccolta di giornali che sceglie per noi e li propone alla lettura nella tradizione della rassegna stampa

Published in Cronaca
Giovedì, 10 Settembre 2015 05:56

No Vespa, non ci sto, non è diritto di cronaca

L'affare brutto del talk show Porta a Porta con i parenti di Casamonica in studio ha scatenato la bufera in Rai. Devo dire che è una trasmissione che non mi ha mai attirato.

Published in Nazionale

Morena blindata questa mattina per la messa in suffragio di Vittorio Casamonica, svolta sotto l’attenta osservazione delle forze dell’ordine per evitare che possa ripetersi quanto accaduto in occasione dei funerali celebrati nella chiesa di Don Bosco al Tuscolano giovedì scorso.

Published in Roma

Un “gruppo di raccordo permanente” per “indirizzare il flusso informativo” fra i vari corpi di polizia ed evitare nuovi casi come quelli del funerale di Vittorio Casamonica. È la “soluzione” pensata dal prefetto di Roma Franco Gabrielli al termine del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza convocato dopo lo scandalo suscitato dalle esequie del “re degli zingari”. “Nelle prossime ore sarà emanata una direttiva specifica del prefetto in base alla quale andremo a individuare, nella messe di informazioni che ogni giorno circolano nel sistema, quelle che le autorità ritengono più opportune” spiega Gabrielli in conferenza stampa, alla quale oltre al sindaco Ignazio Marino (in ferie, rappresentato dal vice Marco Causi) manca pure il questore, finito sul banco degli imputati per la vicenda e pure lui rappresentato da un vice.

Il gruppo di raccordo, del quale faranno parte i capi di gabinetto di prefettura e questura e gli ufficiali dei vari corpi, avrà il compito di “definire, individuare e classificare il flusso informativo” e “stabilire un ranking” in base alla rilevanza delle informazioni. Inoltre il gruppo lavorerà “per aree, non per obiettivi” in modo da “evitare la ‘fidelizzazione’” delle varie forze di polizia, “evitare incomprensioni” e “l’interconnessione delle sale operative”. Le informazioni, infatti, “seppur indirette, c’erano ma non sono state valorizzate” e “sia polizia che carabinieri avevano contezza che ci sarebbe stato il funerale ma queste informazioni non hanno raggiunto i vertici delle strutture”.

È proprio la mancanza di comunicazione, del resto, il problema. E Gabrielli, dietro la diplomazia di maniera, non manca di osservare le estreme conseguenze di questa situazione, come il fatto che “nel 2015 ancora dobbiamo interconnettere le sale operative di polizia e carabinieri”. Insomma, “è necessario che polizia e carabinieri si parlino”, perché i due corpi attualmente “vivono in due mondi separati”. In ogni caso nulla potrebbe evitare un nuovo caso simile, visto che molto se non tutto dipende dal piantone di turno nelle stazioni dell’Arma e nei commissariati. Quello della tenenza dei carabinieri, per esempio, insieme alle istanze dei parenti di Vittorio Casamonica ai domiciliari per partecipare ai funerali, ha ricevuto quel pomeriggio “19 richieste di notifica di questo genere”. Comunque per il prefetto nessuno ha la responsabilità dell’accaduto: “Non ho mai detto che sarebbero rotolate teste, non ero nella condizione di poterlo dire”. E oggi - malgrado la “vicenda gravissima” e l’intenzione di “non indulgere ad alcun giustificazionismo” per il “disdoro arrecato” alla città - conferma: “Non ci sono rilievi che io possa muovere ai vertici delle forze di polizia”. Al massimo deciderà il ministro dell’Interno Angelino Alfano, se riterrà che ci sono gli estremi per porre in essere “accertamenti di carattere disciplinare”. romanotizie

Published in Nazionale

L’eco delle polemiche sul funerale show di Vittorio Casamonica non si spegne e Roma si prepara a ribadire il suo no alle mafie, alla criminalità e alle illegalità con la manifestazione ‘Per la legalità e contro le mafie’.

Published in Roma

Roma - Una troupe televisiva del programma Rai Agora' e'stata aggredita a Roma mentre svolgeva delle riprese in via del Quadraro davanti alle abitazioni delle famiglie Casamonica e Spinelli. L'aggressione e' avvenuta in via del Quadraro, nel quartiere Appio, dove i due operatori televisivi sono stati aggrediti da una coppia di trentenni appartenente alla famiglia Spinelli.

Published in Cronaca

Roma - "Dopo il funerale di Vittorio Casamonica, il Movimento 5 Stelle denuncera' il ministro Angelino Alfano e il sindaco di Roma Ignazio Marino per chiedere loro il risarcimento per i danni di immagine, decoro e reputazione subiti a livello nazionale e internazionale". E' quanto scrive il blog di Beppe Grillo.
 

Published in Nazionale

Tu,  o Padre Nostro, sei grande! Il mio “Non mafiarci” è on line da poche ore, e tu hai già risposto che ci sei, vedi e provvedi

Published in Attualità

Le Vignette di Paolo Piccione

Mamma e papà!!!

 

Utenti Online

Abbiamo 2100 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa