ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Duro colpo alla governatrice e al governo centrale di Pechino da parte dei candidati anti-governativi in corsa alle distrettuali. Lam: 'Ascolteremo i cittadini'. Pechino: 'La città è parte integrante della Cina'. La schiacciante vittoria ottenuta dal fronte anti governativo nelle elezioni per il rinnovo dei consigli distrettuali di Hong Kong sembra "riflettere la disaffezione della gente per l'attuale situazione e i profondi problemi della società". Così la leader Carrie Lam ha commentato il risultato elettorale, che ha visto i candidati pro democrazia vincere in tutti i 18 distretti della città. Il governo, ha detto Lam, ascolterà "con umiltà" e "rifletterà seriamente" sul risultato del voto.

I candidati anti-governativi in corsa alle elezioni distrettuali di Hong Kong hanno conquistato quasi il 90% dei seggi, 396 sui 452 in palio, assestando un duro colpo alla governatrice Carrie Lam e al governo centrale di Pechino. Mentre è in ballo ancora l'assegnazione di due seggi, riportano i media locali, il fronte pro-establishment ha perso più di 240 seggi rispetto alla tornata elettorale del 2015.

Published in Attualità

La sua valigia è ancora dentro il campus della Chinese University di Hong Kong. Matteo Scarpa, 23 anni, studente di Economia dell'Università Liuc di Castellanza (Milano), non sa se la rivedrà mai. E' uno dei pochissimi italiani testimoni della resistenza dei manifestanti di Hong Kong alla Chinese University, settimana scorsa. "Abbiamo visto tutto, avevamo paura", racconta oggi all'Adnkronos. Tre giorni di guerriglia pura, che in questi ultimi giorni si è spostata al Politecnico, con una conta di oltre 1.100 arresti dall'inizio della protesta.

Published in Attualità

In un altro episodio un uomo è stato dato alle fiamme dopo un diverbio con gli attivisti pro-democrazia

Published in Cronaca

In Cina, suini vivi usati come manichini. Dopo la diffusione delle foto gli animalisti alzano le barricate: stop a questi test!

Published in News Ambiente

Il presidente degli Stati Uniti e l'inquilino dell'Eliseo ricuciono su Iran e web tax e danno sfoggio di unità al termine di un G7 che non era iniziato sotto i migliori auspici. Trump si è detto fiducioso di un accordo commerciale con la Cina e appare disposto a invitare Putin al summit del 2020, che sarà ospitato dagli Usa

Published in Attualità

I primi cinque Paesi per provenienza delle importazioni sono Cina, Stati Uniti, Turchia, Russia e Svizzera.

Published in Economia & Finanza

Turisti anche italiani disorientati e senza informazioni invitati a lasciare l'edificio «il prima possibile»

Published in Cronaca

Prodotti a rischio per la salute. Come i giochi non a norma che sono rischiosi per i bambini, tra i quali spiccano le bolle di sapone provenienti dalla Cina, nel cui liquido saponato è stato trovato di tutto: batteri fecali più concentrati che in un water, microrganismi normalmente presenti in animali selvatici e molto altro.

Published in Salute & Benessere

L'Italia vola ai quarti di finale dei mondiali femminili di calcio in corso in Francia. Le azzurre guidate da Milena Bertolini agli ottavi hanno battuto la Cina 2-0 (1-0) grazie alle reti di Giacinti e Galli. Ai quarti l'Italia sabato alle ore 15 affronterà l'Olanda che ha battuto il Giappone 2-1

Published in Calcio
Mercoledì, 26 Giugno 2019 00:00

Azzurre ai quarti Cina battuta 2-0

Continua il sogno mondiale delle azzurre. A Montpellier l'Italia batte 2-0 la Cina e strappa il biglietto per i quarti di finale, eguagliando così il miglior risultato di sempre della nazionale femminile in una Coppa del Mondo. Azzurre in vantaggio al 15' con Valentina Giacinti. Il 2-0 in avvio di ripresa porta la firma di Aurora Galli. Inutile il forcing finale della Cina. La nazionale di Milena Bertolini tornerà in campo sabato a Valenciennes contro Olanda o Giappone.

Published in Calcio

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1216 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa