ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Petraroli: “Il Comune di Leporano aggiorni il piano di emergenza comunale” Con lettera del 13/6/2016 inoltrata all'attenzione del Sindaco di Leporano, Avv. A. D'Abramo, e al Presidente della Regione Puglia Dott. M. Emiliano, il portavoce alla Camera dei Deputati Cosimo Petraroli del M5S richiedeva maggiori informazioni circa il Piano di emergenza comunale di Protezione Civile del Comune di Leporano (TA).

Published in Taranto

IL CONSIGLIO COMUNALE DI GROTTAGLIE RIUNITO NELLA SEDUTA DEL 25 LUGLIO 2016

Sono sempre più insistenti le inquietanti notizie di stampa che descrivono una profonda crisi tra Boeing e Leonardo-Finmeccanica, riguardanti l'attività produttiva di Alenia dello stabilimento di Grottaglie in cui, con know how di grandissimo interesse nel settore aerospaziale, si realizza parte della fusoliera del Boeing 787, poi trasportata a Seattle per l'assemblaggio.

Published in Taranto

I numeri di Bolzano. Piegovole disponibile on line o in formato cartaceo

Published in Bolzano

Il sottoscritto Francesco Donatelli, nella sua qualità di Presidente del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, rivolge la presente INTERPELLANZA ai sensi dell’art. 30 del Regolamento del Consiglio Comunale.

Published in Taranto

Torna Lecc'è, la rassegna degli eventi estivi promossa dall'assessorato alla Cultura e al Turismo: musica, teatro, danza, cabaret e tanto altro ancora nel cartellone proposto dal Comune di Lecce.

Tra gli appuntamenti più attesi i concerti di Peter Hook dei Joy Division, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Ornella Vanoni, l'anteprima nazionale dello spettacolo teatrale con Enrico Lo Verso, il Locomotive Jazz Festival, giunto all'undicesima edizione, il Festival di Musica Barocca, le rassegna teatrale Mitika e Must in song con Alessandro Quarta.

Published in Spettacolo

Roma - Roberta Lombardi lascia il mini direttorio che lavora al fianco della sindaca di Roma, Virginia Raggi. Ma su Facebook nega frizioni e da' la sua versione dei fatti: "Mi spiace deludere coloro i quali in questo momento stanno parlando di liti, gelo o siluramenti rispetto al lavoro che tutti stiamo facendo su Roma. Non e' cosi'.

Published in Politica

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota del meetup di Roccaforzata 

Meetup Roccaforzata 5 stelle

Seduta del 07/07/2016

Consiglio Comunale previsto per le ore 8,30 ma con inizio pressoché per le ore 8,45.

Naturalmente questo post non rappresenta di certo il verbale, ma è semplicemente un riassunto argomentato di un caso in particolare, discusso a stento in seduta nonostante la significativa rilevanza.

Come punto essenziale posto all' ODG vi è al punto 7 “Denominazione di vie urbane”.

In sostanza questa dicitura dovrebbe rappresentare una semplice denominazione di vie e non certo quanto invece accaduto.

Anziché ascoltare il fine del punto come ODG o accogliere nuove proposte di nuove denominazioni di vie, ci siamo trovati di fronte ad una REVOCA di una via già esistente da tempo, che ha tracciato la storia politica del nostro paese.

La premessa a tale assurdità risiederebbe nell'attribuire un nome al PIAZZALE antistante la via DI CAMPO che ad oggi ancora non ha denominazione.

Pertanto il sindaco ha pensato bene di complicare la gestione amministrativa in quanto, anziché dare estensione del nome della via già esistente denominando il piazzale antistante in egual modo, ha invece attivato procedure di revoca e sostituzione del nome della via senza offrire continuità alla stessa; sarebbe stato sicuramente più logico continuare con la dicitura DI CAMPO e non sostituirla completamente con un altro nome.

Non si comprende come mai per attribuire un nome ad un piazzale si revoca il nome della via successiva allo stesso. Per cosa poi? Cambiarne il nome!!!

Inoltre portiamo a conoscenza che la legge non consente la discussione e la relativa approvazione di un punto che non è menzionato tra quelli all'odg: in sostanza si è parlato di revoca di un nome di una via e relativa sostituzione e non di DENOMINAZIONE DI VIE cosi come indicato al punto n.7 dell'odg. Si è trattato di un atto piratesco.

Il Sindaco sostituisce la via MICHELE DI CAMPO con CATALDO STELLATO, e stando ai fatti quest'ultimo è stato il primo medico condotto di Roccaforzata con circa 54 anni di servizio.

Riteniamo dunque a tal proposito che la questione, degna di attenzione e riflessione, poteva essere affrontata in un secondo momento convocando la giusta ed opportuna commissione.

La decisione invece, senza ripensamenti, sembra sia stata presa dall' oggi al domani.

Si revoca un nome storico del nostro paese con la stessa facilità in cui si rimuovono e collocano segnali stradali.

Come si può sostituire il nome di una via, importante per il nostro paese, con un altro a quanto pare importante?

Forse sarebbe stato opportuno attribuire tale nome ad una nuova via cosi come accaduto per la DOTT.ssa Salamino Margherita?

Il nostro sindaco invece ha previsto di intitolare la zona C6, essendo priva di denominazione e che quindi è opportuno provvedere alla sua intitolazione, dedicandola interamente agli ex sindaci deceduti.

Bene, perché non dedicare questa zona a tutti i medici del paese?

Perché scomodarsi a revocare e attribuire ex novo, piuttosto che semplicemente denominare?

Quali sono le motivazioni che hanno spinto a tale revoca?

Una scelta per giunta incomprensibile.

Perché creare un'alternativa? Perché attivare le relative e complesse procedure?

Ci chiediamo allora perché non elogiare il nostro e tanto amato DOTT. ANTONIO BRUNO o ancora il nostro parroco DON ANTONIO NIGRO? Servitori certi del nostro paese.

Rimembriamo al nostro sindaco che, 10 anni fa con atti di consiglio alla mano, fu proprio lui con manifestazione pubblica ad attribuire a quella via il nome MICHELE DI CAMPO con relativo intervento di Don Vincenzo Mero. Lo stesso sindaco revoca oggi una SUA stessa scelta.

Pensavamo che avesse almeno rispetto per le sue di azioni.

Ci domandiamo che senso abbia tutto ciò.

Non stiamo qui a sindacare il decoro morale o il nome in sé, si tratta invece di cancellare con un clic 10 anni di storia, un oltraggio alla memoria di un sindaco, alla nostra storia

Ma lo sconcerto arriva dalla maggioranza silente di fronte ad una storia che a loro comunque appartiene.

Come al solito rimangono sempre latenti i misteri della nostra amministrazione.

Ricercare al largo cio che abbiamo già vicino.

E' UNA VERGOGNA!!!

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Taranto

Piacenza - Giovedì 7 luglio, a partire dalle ore 11, presso l’Urban Hub al civico 2 di via Alberoni, la premiazione dei due vincitori del premio locale di Piacenza nell’ambito della Start Cup Emilia-Romagna 2016 e la presentazione dei progetti partecipanti al premio StartcAPP, nel corso della quale i primi dieci progetti di impresa della graduatoria generale provenienti da tutta la regione presenteranno il loro pitch davanti a un panel di esperti che valuterà la loro idea.

Si è conclusa infatti il 3 giugno, la prima fase di selezione della Start Cup Emilia-Romagna 2016, la business plan competition regionale nata nel 2000, che quest’anno ha visto la partecipazione di 125 progetti di impresa provenienti da tutta la regione. Prende ora avvio la seconda fase, che ha portato i quaranta progetti selezionati al Tech Meeting, il percorso formativo che si è tenuto a Cesena il 27 e 28 giugno scorsi e a Reggio Emilia il 29 e 30 giugno.

Il premio StartcAPP rappresenta una delle novità introdotte nell'edizione 2016 ed è dedicato a progetti relativi allo sviluppo di una app o web app (software, web e native  applications) e/o all’utilizzo di una app o web app come parte predominante del modello di business. Il Business Angel Umberto Pagnini di Piacenza premierà l'idea migliore con un contributo di 2mila euro per lo sviluppo del progetto.

Dalle ore 11, a presentare il loro pitch saranno nell'ordine: Ssd Vision da Ferrara, web-service per Ssd (dischi allo stato solido),Teach@at da Cesena, piattaforma web mobile dove tutor e studenti possono fare formazione via chat, Arch Plan 3D da  Modena, applicazione per la progettazione di case, SoundSight Training da Reggio Emilia, piattaforma virtuale per non vedenti, I.P.S.O. InputProcessStorageOutput da Bologna, software innovativo per il disegno geometrico 2D e 3D, Free Time for Me da Bologna, piattaforma  web e app dedicata ai corsi per il tempo libero, HereGone da Parma, piattaforma web innovativa dedicata ai viaggi e ai viaggiatori, Wearing That da Bologna, che proporrà un nuovo canale di comunicazione digitale per fare pubblicità attraverso le immagini e infine Glittery, sempre da Bologna, piattaforma online per la creazione di abbigliamento sportivo personalizzato.lion per agorà

Alle ore 12.30, alla presenza del vicesindaco Francesco Timpano, si svolgerà la conferenza stampa di premiazione dei vincitori del premio locale di Piacenza di Start Cup Emilia-Romagna 2016: al primo posto U&O- Riabilitazione robotica alla portata di tutti, in gara anche per la StartcAPP, e YesWeSail, un marketplace innovativo dedicato al turismo in barca a vela. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web www.startcupemiliaromagna.it, oppure contattare gli uffici StartUp Piacenza, presso l’Urban Hub di via Alberoni 2 (tel. 0523 – 492331, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Piacenza

I criteri generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi, la costituzione di parte civile nel processo di Milano per l’omicidio del procuratore Bruno Caccia, l’impegno a definire la partecipazione al programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, la proroga degli incarichi al Comandante della Polizia Municipale, Alberto Gregnanini, e al dirigente del Settore Rigenerazione Urbana, Valter Cavallaro, sono le principali decisioni assunte questa mattina dalla Giunta Comunale.

I criteri generali per l’organizzazione della macchina comunale

Efficientamento della macchina comunale e contenimento dei costi (nel rispetto dei vincoli normativi) per assicurare trasparenza, riconoscimento del merito, economicità all’azione amministrativa e partecipazione della cittadinanza alle scelte dell’Amministrazione comunale. 
Questi, in estrema sintesi, gli obiettivi che orienteranno i criteri generali in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi della nuova Giunta guidata dalla sindaca Chiara Appendino. La delibera di indirizzo in tema di organizzazione del personale, che è stata approvata questa mattina dall’esecutivo di Palazzo Civico, passerà nelle prossime settimane al vaglio della Sala Rossa per il sì definitivo. 
Il provvedimento prevede un’organizzazione con una struttura di vertice più snella, composta di 12 unità per consentire il pieno raccordo tra indirizzo politico e azione amministrativa, e la funzione di coordinamento della macchina comunale ancora affidata al Comitato di Direzione ma, a differenza della precedente consiliatura, presieduto dal Segretario Generale al posto del Direttore Generale, figura quest’ultima di cui la nuova Giunta non intende avvalersi per semplificare ulteriormente la struttura organizzativa e conseguire un ulteriore risparmio nella spesa per il personale..
Tra le altre indicazioni del provvedimento, un risparmio del 30% (circa 5 milioni di euro) delle spese per gli staff e gli incarichi dirigenziali a termine e la conferma dei concorsi per la copertura, nel 2017, di posti di assistente sociale, educatore professionali, assistenti domiciliari (Oss/Adest), giardinieri e tecnici impianti sportivi. 

La Città parte civile nel processo per l’omicidio di Bruno Caccia

La Città si costituirà parte civile nel processo per l'omicidio del procuratore Caccia, la cui prima udienza relativa al giudizio immediato nei confronti di Rocco Schirripa disposto dal Giudice per le indagini preliminari si svolge domani. Nell’annunciare personalmente alla famiglia del magistrato la decisione di Palazzo di Città, la prima cittadina ha inteso sottolineare come la costituzione di parte civile è un segnale inequivocabile della lotta del Comune di Torino contro le mafie.

La proroga degli incarichi e la preparazione del dossier per ottenere i fondi governativi per interventi nelle periferie

Alberto Gregnanini rimarrà al comando del Corpo dei Vigili urbani fino al 30 aprile dell’anno prossimo, incarico che scadrà con la nomina del nuovo responsabile. 
All’architetto Cavallaro - nel prorogare l’incarico direttivo fino alla prossima primavera - la Giunta ha affidato il QUEEN per Agoràcompito di predisporre il dossier che entro il 30 agosto dovrà essere presentato dalla Giunta al Governo per ottenere finanziamenti in materia di mobilità sostenibile, attività educative e culturali, servizi a sostegno dell’ inclusione sociale, del welfare, tutte misure queste destinate ai quartieri più periferici della città. (mge)

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Published in Torino

“Attivare una fase d’informazione verso i cittadini prima dell’avvio del nuovo sistema di street control”, un dispositivo elettronico che consente d’individuare le irregolarità al codice della strada, con applicazione immediata della sanzione. 


Lo chiede, come impegno del sindaco e della giunta, un atto d’indirizzo della prima commissione consiliare (che prendeva le mosse da un precedente atto di Enrico Melasecche) e che è stato approvato stasera dal consiglio comunale.


Con l’atto si chiede anche alla giunta di “predisporre una mappa dei parcheggi a tempo, indispensabile per consentire ai residenti e agli autorizzati a circolare nella Ztl spazi adeguati per il parcheggio”. Infine, con lo stesso atto si chiede al sindaco e alla giunta di “fare in modo che lo street control venga utilizzato in modo da rappresentare “un elemento di difesa e tutela per i cittadini più deboli e più esposti alle criticità del traffico”. 


“Non c’è alcun intento di fare cassa attraverso lo street control – ha detto l’assessore Christia Falchetti Ballerani, intervenendo in sede di replica al dibattito a nome della giunta - ma solo di far rispettare la legalità e di garantire la vivibilità della città specialmente per l’utenza debole”. “Lo street control è ormai uno strumento utilizzato in molte città, un occhio elettronico che aiuta quello umano.

La campagna d’informazione – ha spiegato l’assessore - è già iniziata con la conferenza stampa dello scorso aprile”.

IMG per agorà

L’atto, che era stato illustrato dal presidente della prima commissione consiliare Faliero Chiappini, è stato approvato con 24 voti a favore, uno contrario e due astenuti, insieme ad un emendamento proposto da Franco Todini con il quale si chiede di utilizzare il nuovo strumento privilegiando i servizi di controllo sulle coperture assicurative, la regolarità dei permessi ZTL e le auto rubate.

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Terni

Utenti Online

Abbiamo 807 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine