ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

"Su Open violato il segreto d'ufficio. Non affidiamo ai pm la titolarità dell'azione politica. Diritto e giustizia sono diversi da giustizialismo""Non ci faremo processare nelle piazze", dice Matteo Renzi citando Aldo Moro sul caso Lockeed nel dibattito sul finanziamento della politica.

Published in Attualità

Venerdì 11 gennaio, presso la Biblioteca civica "Pietro Acclavio" a Taranto, a partire dalle 17:30, Fucina 900 presenta l'ultimo lavoro di Rosaria Leonardi "Cattolicesimo politico in terra jonica. Storia della Democrazia Cristiana e del Partito Cristiano Sociale a Taranto dal 1943 al 1956" (Edizioni Dal Sud, 2018).

Sono le 9 del mattino del 16 marzo 1978 quando un commando delle Brigate Rosse sequestra l’onorevole Aldo Moro attraverso un’operazione paramilitare nella quale vengono uccisi i cinque uomini della sua scorta. Proprio in quel giorno, l’Italia era in attesa del Compromesso Storico che avrebbe avvicinato la DC e il PCI nella formazione di una maggioranza destinata a superare il clima d’instabilità politica che si respirava nel paese e, in particolare, lo stallo al quale era sottoposto il parlamento da alcuni anni.

Published in Venezuela

Roma, giovedì 16 marzo 1978, ore 9.00. Quarant'anni fa l'attacco al cuore dello Stato da parte delle Brigate Rosse, con il rapimento del presidente della Dc Aldo Moro in via Fani. Cinque gli uomini della scorta trucidati per rapire lo statista, poi 'processato' nel carcere del popolo e infine ucciso il 9 maggio, dopo 55 giorni di prigionia.

Published in Attualità

L’elezione a Sindaco di Roma di Virginia Raggi ha segnato la data del “canto del cigno” di tutti quei poteri che dalla metà degli anni ’80 avevano fatto “il bello e cattivo tempo” nella amministrazione capitolina.

Published in Nazionale

E' morto all'età di 95 anni Ettore Bernabei. Nato a Firenze il 16 maggio 1921, Bernabei era un cattolico praticante, padre di 8 figli, aveva dedicato la vita al giornalismo, la sua prima e grande passione. Direttore de 'Il Popolo' (organo della Democrazia cristiana) nel 1956, direttore generale della Rai dal 1961 al 1974, poi a capo di Italstat e da ultimo produttore tv con la Lux Vide. Era molto vicino al Vaticano. Tra i suoi libri "L'uomo di fiducia".

Published in Attualità

Utenti Online

Abbiamo 1149 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine