ANNO XVI Settembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

L'ex presidente boliviano Evo Morales ha accettato l'asilo politico in Messico dopo che il Popolo e l'esercito del paese lo ha costretto alle dimissioni al termine di ben 18 giorni di disordini. Lo storico leader socialista si è dimesso alla fine della giornata di domenica, dichiarando che stava abbandonando la presidenza per provare a liberare la nazione sudamericana dalla spirale di violenza in cui era precipitata dopo le ultime elezioni di ottobre. Gridando al golpe il dittatore boliviano Morales ha lasciato il Paese con la minaccia di “resistere per tornare”. Il suo partito (MAS) ha ancora la maggioranza in Parlamento. E a sostenere il dittatore uscente sono arrivati tutti i capi di stato sudamericani di sinistra membri del foro di San Paolo.

Published in America Latina

Il presidente boliviano Evo Morales non lasciato la Bolivia, come inizialmente avevano ipotizzato fonti giornalistiche locali. L'aereo presidenziale sul quale Morales è stato visto imbarcarsi da La Paz lo ha condotto nella città di Chimorè, nel dipartimento di Cochabamba, da dove il presidente ha annunciato la decisione di dimettersi.
Media locali avevano ipotizzato che il presidente Morales fosse diretto in Argentina.

Published in Estera

Utenti Online

Abbiamo 1122 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine