ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

"Lega e Movimento 5 stelle, da sempre contro i tecnici al governo e contro i cosiddetti 'premier non eletti dal popolo', hanno indicato per Palazzo Chigi il professor Giuseppe Conte. Illustre accademico, con un curriculum di tutto rispetto e con grandi esperienze, anche a livello internazionale. Persona rispettabilissima, dunque, ma che di politico ha davvero ben poco.
Published in Attualità

"Quello che sta per nascere sarà governo del cambiamento". Il giurista è il 65mo presidente del Consiglio, il sesto non eletto a Palazzo Chigi. Salvini: "Conte mero esecutore? E' indipendente, ma c'è una maggioranza politica". Di Maio esulta: "Comincia la terza Repubblica". Il tweet di Matteo Renzi: "Il Pd si costituisce parte civile"

Published in Nazionale

A Matteo Salvini il dicastero degli Interni e a Luigi Di Maio quello del Lavoro. Questi, secondo le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, i futuri settori di competenza dei leader di Lega e Movimento 5 Stelle i quali, con tutta probabilità, rivestiranno anche l’incarico di vice premier.

Published in Attualità
Martedì, 22 Maggio 2018 06:24

Governo M5S-Lega, le prossime tappe

È Giuseppe Conte il nome proposto ieri al Colle come "premier politico" del futuro governo giallo-verde. Ma per la nascita del nuovo esecutivo serve ancora tempo. Spetta infatti al Presidente della Repubblica nominare il presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri Art. 92 della Costituzione.

Published in Attualità

54 anni, un curriculum invidiabile e classe da vendere. E' Giuseppe Conte, professore ordinario di diritto privato a Firenze e avvocato cassazionista, il "premier politico" proposto oggi al Colle dal leader del M5S Luigi Di Maio. Specialista in materia di arbitrati, Conte vanta studi a Yale, a Vienna, alla Sorbona e nel Regno Unito e opera prevalentemente nel campo del diritto civile e commerciale. Quando Luigi Di Maio aveva presentato la sua squadra di governo nel caso in cui M5S avesse vinto le elezioni, era stato scelto per il ministero della Pubblica amministrazione, de-burocratizzazione e meritocrazia.

Published in Nazionale

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1231 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa