ANNO XV Gennaio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 31 Maggio 2018 06:03

La trattativa infinita e il nodo Savona

Un nottata di trattativa per tenere ancora aperta la finestra per allontanare lo spettro del voto balneare di luglio. La base leghista preme mentre M5s e Lega, spaventati per l'aumento dello spread, tentano di trovare una soluzione. L’ultima trovata leghista è l'ipotesi spacchettamento dell'Economia.

Published in Nazionale
Mercoledì, 30 Maggio 2018 19:11

I sospetti di Silvio Berlusconi

Non rispondiamo alle provocazioni... Silvio Berlusconi ha riunito lo stato maggiore di Fi a palazzo Grazioli per fare il punto della situazione dopo il fallimento del governo giallo-verde per il muro contro muro tra M5S-Lega e Colle. All'incontro erano presenti i capigruppo Anna Maria Bernini, Maria Stella Gelmini, l'ex presidente dei deputati Renato Brunetta, il vicepresidente della Camera, Mara Carfagna e Giorgio Mulè, portavoce unico dei gruppi. Sul tavolo ancora una volta il nodo dell'alleanza con il Carroccio.

Published in Attualità

Matteo Salvini al bivio. Ripartire con Luigi Di Maio per una riedizione del 'governo del cambiamento', rinunciando alla 'bandiera' Savona o tirare dritto per la propria strada e puntare solo al voto. "O il governo parte col contratto firmato e approvato dagli italiani nelle piazze, e con la squadra al completo concordata, magari con l'aggiunta di Giorgia Meloni, oppure avrà vinto chi dice sempre No" dice il leader della Lega Matteo Salvini. Oggi l'ipotesi di un nuovo esecutivo politico M5S-Lega sembra perdere quota.

Published in Nazionale
Il capo dei 5 stelle a Napoli: l'ipotesi impeachment è caduta, pronti a collaborare con Mattarella. Se abbiamo sbagliato lo diciamo, si rispetti la volontà del popolo. Meloni: FdI pronti a sostenere maggioranza M5s-Lega
Published in Nazionale

Consapevole che quello che vi dirò non sarà molto gradito, ma nei dodici anni di rapporto con voi cari lettori di Agorà Magazine, vi ho sempre detto in libertà il mio pensiero e certamente non inizio oggi a non dirvi come la penso, su come l'Italia ha di nuovo un Governo tecnico, che sulla carta, non ha neppure a differenza dei passati governi tecnici, uno straccio di maggioranza in parlamento.

Published in Nazionale

l premier incaricato getta la spunga ed esplode uno scontro durissimo. M5s e Giorgia Meloni: ipotesi impeachment. Torna l'ipotesi di un governo tecnico che porti a elezioni. Colle: nessun veto, ma irrigidimento partiti. Su elezioni ascolterò il Parlamento e deciderò. Berlusconi: attendiamo decisioni Mattarella, ma pronti al voto. Martina: Lega e M5s irresponsabili

Published in Nazionale

Il momento della verità è fissato per le 19. A quell’ora Giuseppe Conte è atteso al Quirinale dove sarà ricevuto da Sergio Mattarella, a cui probabilmente consegnerà la lista dei ministri. Tra questi ci sarà Paolo Savona, l’economista indicato dalla Lega per il ministero dell'Economia e sgradito al Colle.

Published in Nazionale

Il giudizio sull’esecutivo Lega-M5S non cambia, ma il diritto di un governo a non subire ingerenze improprie nella scelta dei ministri va tutelato. Per questo Giorgia Meloni ha assicurato a Matteo Salvini «il suo convinto aiuto» a rivendicare questo diretto. A farlo sapere è stata la stessa presidente di Fratelli d’Italia, che sulla questione ha avuto un colloquio con il leader leghista.

Published in Nazionale

Leader Carroccio: pronta lista ministri Lega Se il Colle confermerà il no a questo nome "si prenderà la responsabilità di bloccare la nascita di un governo espressione degli elettori" sostiene il Carroccio. Di Battista di nuovo all'attacco: "Il Quirinale non può porre veti politici"

Published in Nazionale
Domenica, 27 Maggio 2018 00:00

Toto ministri, gli ultimi rumors

Matteo Salvini non molla su Paolo Savona ed è pronto a far saltare il banco se non dovesse cadere il veto del Colle sull'economista euroscettico indicato dalla Lega e condiviso con i 5 Stelle. Forte di quello che considera un sostegno pieno da parte di Luigi Di Maio, il 'Capitano' potrebbe convocare nelle prossime ore a Milano - probabilmente nella sede di Via Bellerio - lo stato maggiore del partito per ribadire la 'linea del Piave': da qui non si passa, o Savona o si ritorna al voto.

Published in Attualità

Utenti Online

Abbiamo 793 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine