ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Il numero di Settembre-Ottobre 2016 del magazine i-Italy NY, attualmente in distribuzione in 60mila copie a New York, dedica sette pagine a Matera e Basilicata. La bella rivista bimestrale, diretta da Letizia Airos, dopo i servizi sull’Abruzzo e sul Gargano, con questo su Matera e la Basilicata continua l’intrigante viaggio lungo il Belpaese per interessare i lettori americani

Published in Matera
Domenica, 07 Agosto 2016 00:00

Io sono la Basilicata

Video racconto della rai. "Cos'è l'italia?" Io sono la Basilicata

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine

Graziella Marino, nata a Belpasso in Sicilia, grande poetessa siciliana ospite per tutta la rassegna delle Notti della Cultura di Nova Siri gestite da Falanthra Onlus

Published in Matera

Ultime battute dello scrivente su queste Notti della Cultura di Nova Siri. L’abbiamo fatto non per piacere verso amici, l’amicizia si basa su altro; l’abbiamo fatto per dovere di informazione.

Published in Matera

Bellissima serata ieri dopo la pioggia del giorno prima, il cielo era limpido, c’erano le stelle e la luna brillava. Una frase poetica per introdurre l’ottava notte bianca della cultura dove le emozioni non sono venute a mancare.

Published in Matera

Altre due notti fantastiche, bellissime, che hanno colorato e ravvivato il lungomare di Nova Siri. Il gruppo emergente D’Alì si è subito sul palco con tre brani che hanno conquistato subito il pubblico tanto da richiedere il bis.

Published in Matera

E’ stata una grande festa nel corso della quale i cittadini si sono riappropriati della cittá, utilizzando i meccanismi alternativi alle auto”. Così l’assessore alla Mobilitá Valeriano Delicio commenta il risultato positivo della Festa della Bruna in termini di viabilità e sicurezza.

La macchina organizzativa comunale ha impegnato, nel giorno della festa patronale, 22 volontari dell’Anps (Associazione nazionale Polizia di Stato), 13 volontari dell’Anpana,19 agenti della Polizia locale e 2 ausiliari del traffico.

I 9 bus speciali messi a disposizione dalla societá Miccolis hano trasportato, nel corso della giornata, 7000 passeggeri suddivisi sulle tre linee speciali

Linea 1: zona Paip 2 -p.zza Matteotti.

Linea 2: via dei Messapi -p.zza  Matteotti

Linea 3: Agna -p.zza MatteottiGUSTAV GLI AMICI DI SPINO Gustav

“L’utilizzo delle navette per il centro della cittá che ancora una volta, come in occasione del Capodanno, è stato utilizzato in modo cosí massiccio, dimostra - prosegue l’assessore Delicio - che questo strumento è in grado di cambiare positivamente le abitudini dei materani, a tutto vantaggio della mobilitá interna. Non è escluso - conclude l’assessore - che questo meccanismo venga utilizzato ampliando il raggio d’azione dei bus ad un percorso circolare nei quartieri in occasioni meno sporadiche.Il mio ringraziamento va, ancora una volta, agli uomini e alle donne della Polizia locale e delle associaziiniche hanno lavorato fino a tarda notte per garantire il regolare svolgimento della festa”.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Matera
Si è svolta  la conferenza stampa di presentazione del Campus Archeologico del Mediterraneo che si svolgerà a Matera dal 3 al 10 luglio prossimi.

Introducendo l’incontro, l’assessore alle Politiche giovanili Massimiliano Amenta ha spiegato: “La seconda edizione del Campus offre la possibilità ai ragazzi dai 6 ai 16 anni(circa 30) di fare un tuffo nella storia con l’aiuto di esperti e immedesimarsi in un’epoca del tutto particolare. Il progetto è stato sostenuto dai Fondi di Sviluppo e coesione. Il Comune ha creduto i n questo progetto tanto da immaginare di destagionalizzare questa esperienza, d’accordo con l’Università, inserendolo in un circuito permanente per promuovere una vera e propria scuola. All’edizione di quest’anno saranno presenti anche alcuni ragazzi provenienti dalla Turchia, a cui va la nostra solidarietà per l’attacco drammatico di poche ore fa all’aeroporto”.

La prof.ssa Francesca Sogliani, direttrice della Scuola di specializzazione in Beni archeologici di Matera dell’Università di Basilicata ha descritto alcuni degli elementi principali del Campus: “Abbiamo accolto l’invito della società Chora e l’anno scorso abbiamo organizzato la prima edizione dell’iniziativa. Il successo ottenuto ci ha convinti a proseguire. L’evento è rivolto ai ragazzi dai 6 ai 16 anni. Punto centrale è il patrimonio archeologico della Basilicata e di questa città. La Scuola di specilizzazione in archeologia dell’Università accompagna con il proprio supporto perché vogliamo far cresecere nell enuove generazioni la conoscenza dell’archeologia, farli appassionare e far conoscere loro la storia di questo territorio”. Il programma prevede incontri, laboratori e lezioni che, in particolare, saranno affidate al prof. Alfio Tomaselli, esperto in archeologia sperimentale e visite al museo multimediale di Satriano. Nel suo intervento , Dimitris Roubis, direttore scientifico del Campus archeologico del Mediterraneo ha aggiunto: “Spesso l’archeologia viene identificata con personaggi come Indiana Jones o Lara Croft. In realtà si tratta di un’attività altamente scientifica che contiene di raccogliere informazioni del passato per descrivere la storia dell’uomo. Non solo oggetti – ha proseguito – e manufatti, ma ecofatti ovvero elementi dell’archeologia ambientale. L’operazione passa ora dai più piccoli che devono comprendere in cosa consiste l’archeologia moderna”. Elena Spagna, direttore organizzativo del Campus Archeologico del Mediterraneo si è soffermata sul programma: “Il Campus è un evento, per come articolato, unico in Italia e a livello internazionale che richiama l’attenzione di molti ragazzi che approfittano, insieme alle loro famiglie, per visitare Matera. L’organizzazione che svolge lo studio Chora (come già accaduto nel Salento) si muove ormai come una macchina ben oleata. La qualità è garantita dalla Scuola di specializzazione dell’Università e da numerosi esperti”.

Infine Giuseppe Bonamassa, responsabile dell’Abulia Makers 3D si è soffermato sul ruolo che la società pugliese svolgerà nell’ambito del ricco programma riservato ai ragazzi: “Il settore dei beni culturali è uno dei più importanti del nostro territorio. Nell’ambito del programma del Campus ci occuperemo di un apposito appuntamento nel corso del quale si lavorerà su frammenti di ceramica che verranno elaborati in 3D”.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Matera

“La particolarità di questa iniziativa conferma il valore del’istituzione dei comitati di quartiere che possono essere strumento di stimolo per l’amministrazione comunale in vista di un futuro reinserimento di questo organismo nell’ambito dei meccanismi di partecipazione pubblica”. Così l’assessore ai Borghi, Francesca Cangelli  ha salutato l’avvio della Passeggiata nel borgo fiorito, l’iniziativa promosso dall’Aide e dall’associazione Donne 2019 in collaborazione con il Comune e l’Università di Basilicata e che si è volta a La Martella. 

L’iniziativa ha visto una ampia partecipazione dei cittadini che hanno accolto l’invito rivolto dalle associazioni e motivato al coinvolgimenti dei residenti dei borghi. 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Matera
Lunedì, 24 Agosto 2015 00:00

70 grotte a Matera, Villaggio Saraceno

Settimana del Pianeta Terra dal 18 al 25 Ottobre solo in Italia. Scenderemo lungo il torrente di Matera, Capitatale Europea della Cultura per il 2019 e conosceremo da varie panoramiche la sua formazione naturalistica ed antropica. Non mancherà lo stop al suggestivo Villaggio Saraceno, dove vedremo più di 60 grotte scavate nella roccia.

Published in News Ambiente

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1183 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa