ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Si è arreso dopo 8 ore Francesco Amato, il latitante che da stamattina alle 9, armato di un coltello, era asserragliato con 4 ostaggi in un ufficio postale Pieve Madolena (Reggio Emilia). Condannato in primo grado a 19 anni nell'ambito del processo di 'ndrangheta 'Aemilia', Amato aveva fatto perdere le sue tracce fino all'irruzione di oggi. I 4 ostaggi trattenuti all'interno dal sequestratore, tutte donne dipendenti della filiale (una quinta era stata lasciata uscire verso mezzogiorno in seguito a un malore), sono stati liberati.

Published in Cronaca

Armato di un coltello, un uomo si è asserragliato questa mattina in un ufficio postale di Pieve Madolena, frazione di Reggio Emilia, prendendo in ostaggio 5 dipendenti, uno dei quali è stato poi liberato. Si tratta di Francesco Amato, condannato in primo grado a 19 anni nell'ambito de lmaxi processo di 'ndrangheta 'Aemilia'. L'uomo ha chiesto di parlare con il ministro dell'Interno Matteo Salvini. Le trattative tra Amato e le forze dell'ordine sono in corso nella speranza di riuscire a liberare gli ostaggi attraverso il dialogo, un reparto speciale dei carabinieri del Gis sarebbe però già pronto a intervenire.

Published in Cronaca

Da giorni il parlamento spagnolo ha votato la possibilità che i venezuelani sul territorio possano richiedere la residenza per motivi umanitari. Quindi anche persone che si erano viste rifiutare l'asilo politico per ragioni umanitarie, possono tornare a fare domanda.

Published in Venezuela

La Procura di Catania chiede l'archiviazione del ministro Matteo Salvini per il caso Diciotti. A darne notizia nel corso di una diretta Facebook, lo stesso titolare del Viminale che ha aperto la busta inviata dalla Procura durante il collegamento. "Mi è arrivata ora in ufficio una busta chiusa dalla Procura di Catania: sarò assolto o indagato??? Dai che la apriamo insieme!", aveva annunciato il ministro all'inizio della diretta. Poi la lettura del testo con la richiesta di archiviazione. Ora la decisione finale spetta al Tribunale di Catania. ''E' una buona notizia, i gufi dei centri sociali saranno abbacchiati - ha detto in diretta il vicepremier -. Pare che il ministro dell'Interno non sia un delinquente, pare sia assolto dal reato di sequestro aggravato e continuato di persona. Dai, sono innocente''.

Published in Nazionale
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 04:59

Italia: Lluvia, marejada y muerte

"Un abrazo a las familias", dice el vicepremier y ministro de Interior, Matteo Salvini

Published in Turismo esp
Lunedì, 29 Ottobre 2018 13:49

Salvini y Le Pen saludan a Bolsonaro

El vicepremier italiano Matteo Salvini y la presidente del Rassemblement National francés (RN, ex Frente Nacional), Marine Le Pen, saludaron hoy la victoria en Brasil de Jair Bolsonaro, al que saludaron como representante del "cambio" global.

Published in Sociedad esp

Via la non punibilità per i reati e fuori dal condono i beni e le attività finanziarie detenute all'estero. Mentre potrebbe entrare nel corso dell'iter parlamentare il saldo e lo stralcio delle cartelle di Equitalia per i contribuenti in particolari difficoltà economiche. Il condono targato M5s-Lega resta ma si ridimensiona rispetto ai contorni che aveva assunto nei giorni scorsi. La sintesi è stata trovata nel corso di una riunione ristretta tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i due vicepremier, Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Published in Economia & Finanza
Sabato, 20 Ottobre 2018 20:18

Condono annacquato Via lo scudo penale

Accordo in Consiglio dei ministri sulla querelle sorta sul decreto fiscale. Ora c'è la "stesura definitiva" e "pieno accordo", ha detto il premier Giuseppe Conte al termine del Cdm. Il provvedimento, orientativamente, dovrebbe essere bollinato, riferiscono fonti di Palazzo Chigi, lunedì e andare martedì in Gazzetta ufficiale.

Published in Attualità
Venerdì, 19 Ottobre 2018 18:58

Matteo Salvini: "Per scemo non passo"

"Per scemo non passo". Dopo aver assicurato che domani volerà a Roma "per risolvere i problemi", Matteo Salvini mette i puntini sulle 'i' e torna a chiarire quanto avvenuto riguardo al 'caso condono' che ha scatenato lo scontro con i Cinque Stelle. "Domani prenderò un aereo con mia figlia, andrò al Consiglio dei ministri, ma chiederò però di lasciare agli atti la verità del Cdm" che ha approvato il decreto, "quello da cui è nato questo can can" sottolinea il vicepremier, in una diretta Facebook, in cui fa il punto in vista del Cdm, dopo le polemiche sul decreto fiscale. "Non volete quella roba? - dice rivolto ai Cinque Stelle - Chi l'ha letta e verbalizzata sono Conte e Di Maio. Chi leggeva non leggeva bene? Non lo so. Chi scriveva non scriveva bene? Non lo so".

Published in Nazionale

Il Consiglio dei ministri sabato "si svolgerà, perché a convocarlo sono io. Se ci sarà anche Matteo Salvini", non lo so, perché "è al nord e non so se farà in tempo a rientrare. Ma sicuramente si svolgerà. Il presidente del Consiglio sono io, decido io che si svolga". Così Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Bruxelles, replicando in modo secco al vicepremier secondo il quale non è necessario un Cdm sul decreto fiscale.

Published in Nazionale

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1125 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa