ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

"Non è il modo giusto per partire, la Lega ha già fatto passi indietro", spiega il leader del Carroccio. Senza Forza Italia è "arrivederci"
Published in Nazionale

El líder de la Liga Norte italiana, Matteo Salvini, afirmó hoy que el próximo primer ministro de Italia, cargo que dice estar listo a ocupar, debe ser indicado por la coalición de derechas que él integra por ser la lista más votada en las elecciones generales del pasado 4 de marzo.

Published in Política esp
Lunedì, 26 Marzo 2018 00:06

Beppe Grillo: "Salvini è uno di parola"

"Salvini è uno che quando dice una cosa la mantiene, che è una cosa rara". Sono le parole di Beppe Grillo ai giornalisti lasciando l'Hotel Forum di Roma.

Published in Attualità

"Nel rispetto di tutti, il prossimo premier non potrà che essere indicato dal centrodestra, la coalizione che ha preso più voti e che anche ieri ha dimostrato compattezza, intelligenza e rispetto degli elettori". Lo scrive in un post su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini.

Published in Nazionale

Questa pare essere la situazione nuova rispetto alla valanga di schede bianche di ieri; nella notte sono emerse queste possibili soluzioni che segnerebbero una spaccatura del centro destra, stante le dichiarazioni dell'eterno Berlusconi, per la candidatura solitaria di Bernini proposta da Salvini per il Senato.

Published in Attualità
Sabato, 24 Marzo 2018 01:20

Peligra coalición de derecha

El líder de La Liga (ex Liga Norte) y de la coalición de derecha, Matteo Salvini, propuso hoy votar a la candidata de Forza Italia Anna Maria Bernini para presidir el Senado, para contar con el apoyo del Movimiento Cinco Estrellas (M5S), que había impuesto un veto al anterior candidato de esta alianza.

Published in Política esp

È muro contro muro tra Forza Italia e Lega. E la coalizione rischia di rompersi sul più bello. Matteo Salvini fa la mossa del cavallo e 'apre le danze', lanciando Anna Maria Bernini al posto di Paolo Romani come candidato azzurro, espressione della coalizione a palazzo Madama. E' un errore porre veti, "ma sbaglia anche chi si arrocca su un solo nome", aveva avvertito il segretario del Carroccio: ''Ognuno di noi deve parlare con tutti e mettersi di lato e noi della Lega ci siamo messi di lato di un chilometro e abbiamo votato la Bernini per amore del Paese ed è l'unico modo per evitare l'abbraccio Pd-M5S per eleggere il presidente del Senato''.

Published in Nazionale

Prima l'accordo per le presidenze di Camera e Senato, poi il governo. La Repubblica racconta "svolta di Berlusconi". Il Giornale: "Carte in mano a Salvini, 5 punti per un governo di lunga durata su 5-6- punti di programma". Ma la scelta è di Di Maio

Published in Attualità

"Con FI c'è totale condivisione e sintonia di programma e intenti", ha detto Matteo Salvini. "Come leader del centrodestra parlo e mi muovo a nome di tutti gli alleati. Con loro stiamo lavorando a squadra e programma di governo mentre vedo che altrove non è così: Pd litiga e M5S non si capisce cosa voglia fare. Sarebbe bello che una parte del nostro programma, qualunque governo ci sia, avesse un ministero che si occupa di un serio sostegno alla disabilità. Proseguiamo per la nostra strada vogliamo rendere operative Camere quanto prima. Aspettiamo la convocazione di Mattarella".

Published in Nazionale

''Gli italiani non ci hanno votato per riportare Renzi al governo, o la Boschi e Delrio e neanche Gentiloni". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, al termine del Consiglio federale conversando con i giornalisti.

Published in Nazionale

Utenti Online

Abbiamo 855 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine