ANNO XIV Ottobre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Il leader leghista: "Urgente riforma della Giustizia". Ieri l'ex consigliere Csm in tv: "Nessuna volontà di offendere Salvini".

Published in Nazionale

Il leader leghista: "È la nostra rivoluzione fiscale". Numero uno del Carroccio difende Fontana: "Vergognosa sua convocazione in Procura"

Published in Nazionale

La numero uno di FdI sul caso Open Arms: "Leader Iv è anni luce lontano da noi e inaffidabile".

Published in Cronaca

I voti a favore della relazione del presidente Gasparri sono stati 13 (tra cui anche l'ex M5S Giarrusso e la senatrice M5S Riccardi), 7 contrari e 3 non hanno partecipato al voto.

Published in Nazionale

Telefonata tra il Capo dello Stato e il senatore Salvini anche sull'indiscrezione, pubblicata su 'La Verità', secondo la quale alcuni magistrati, riferisce il leader della Lega "nei loro colloqui privati concordavano su come attaccare la mia persona". "La mia fiducia nei magistrati vacilla", dichiara il leader della Lega.

Published in Nazionale

Fonti, preso atto delle scuse di Conte, senza fatti concreti pronti a tornare. "Io ricordo che se il governo potrà usare per gli italiani 55 miliardi di euro di cui si parla oggi è solo perché la Lega, il centrodestra, hanno votato questo provvedimento" per lo scostamento di bilancio. Inizia con queste parole il suo intervento in Aula, al Senato, il leader della Lega Matteo Salvini.

Published in Cronaca

Il ministro degli Esteri in audizione congiunta Camera-Senato sul coronavirus: 'Servono strumenti nuovi e dimostrare nei fatti la solidarietà'. Su Fb: 'Scuse dell'Ue all'Italia importante atto di verità. Ora serve un'Europa più solidale, abbia coraggio nelle decisioni'. Mes, Salvini: "Fuori legge chi tratta in Ue senza voto Parlamento"

Published in Economia & Finanza

Anche la Lega accusa: 'Dal governo un bavaglio al Parlamento'

Published in Nazionale

Consiglio europeo il 23 aprile. Conte: 'La mia posizione non è mai cambiata e mai cambierà.  Berlusconi: 'Un compromesso al ribasso ma Ue si muove'. Von der Leyen: 'Dall'Eurogruppo un risultato cruciale'. Gualtieri: 'Servono 1.500 miliardi. Mes il voto favorevole di Palazzo Madama è arrivato poi il 12 luglio 2012, mentre l’approvazione definitiva è stata data dalla Camera una settimana dopo, il 19 luglio 2012. All’epoca era in carica il governo tecnico di Mario Monti. Lega voto contro e Giorgia Meloni era assente.

Published in Nazionale

Al duro intervento sul Mes del presidente del Consiglio hanno risposto a stretto giro sia Giorgia Meloni che Matteo Salvini. Entrambi hanno criticato i i tempi e i modi utilizzati dal premier e invocato l'intervento di Mattarella.

Published in Attualità

Utenti Online

Abbiamo 1167 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine