ANNO XIII  Marzo 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Riceviamo e pubblichiamo - Le proteste di questi giorni sono il frutto di un’esasperazione diffusa del tutto comprensibile. Sono passati quasi sette anni dai sequestri che hanno interessato l’ex Ilva e ancora alcuni nodi fondamentali non sono stati sciolti.

Published in News Ambiente

Non si tratta di celiare la notizia, non si può neanche accettare per buone le assicurazioni, le promesse, il futuro roseo, no! La cronaca ci impone di inanelare i fatti, i dati e in primis, come si dice per affermare le priorità, ci sono i bambini e le scuole dei Tamburi chiuse.

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota dei verdi di Taranto e di Angelo Bonelli in risposta all'assessore del comune di Taranto, Viggiano: “Il nostro convegno ha riacceso i riflettori su un problema spinoso che evidentemente da fastidio a molti”.

Published in News Ambiente

Dal primo novembre Ilva diventa Arcelor Mittal Italia e ufficialmente viene dichiarata la cassa integrazione  per circa 2.600 dipendenti ILVA dalla nuova gestione. CRISPIANO, a soli 5 km in linea d'aria dal siderurgico, che storicamente ha goduto del ritorno occupazionale legato ad Ilva, ad oggi piange i propri cassintegrati e i dipendenti incentivati ad andarsene. 

Published in Economia & Finanza

“I sommersi e i salvati” è un libro di Primo Levi in cui si racconta di come i nazisti, per governare meglio i lager, creassero divisioni fra i reclusi sulla base di piccoli privilegi. Una cosa analoga rischia di accadere anche in Ilva con la procedura di Cigs.

Published in Economia & Finanza

"Hanno da poco aperto le urne elettorali e c'è una prevalenza massiccia del sì all'accordo Ilva. Sulle schede scrutinate sinora siano sul 92-91 per cento".

Published in Economia & Finanza

La trattativa del nuovo Ministro dello Sviluppo Economico su Ilva ha generato, a parere di chi scrive un unico punto positivo: la recuperata, anche se in ritardo trasparenza sugli atti dello Stato.

Published in Nazionale

Dopo sei anni di rinvii, cambi di rotta e incertezze la vertenza Ilva è giunta a uno sbocco. L’esito di queste ore va esaminato in maniera complessiva.

Riceviamo e pubblichiamo integralmente comuncato stampa dell'associazione I Cittadini per Taranto. "Alla luce delle ultime dichiarazioni del Governo che - in piena continuità con i governi precedenti - intende cedere l’Ilva al gruppo Arcelor Mittal condannando, di fatto, Taranto ad almeno altri 10 anni di inquinamento,  malattia e morte, singoli cittadini, sostenuti da associazioni, medici e comitati, promuovono un SIT IN (24 ore no-stop) in piazza della Vittoria, a partire dalle ore 18.00 del 6 settembre 2018.

Published in Taranto

Egregio sig. Ministro Luigi Di Maio, durante l’incontro avvenuto a Roma tra Lei e le associazioni tarantine, abbiamo con interesse ascoltato la Sua frase “sarete parte della decisione che prenderemo”.

Published in News Ambiente

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1254 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa