ANNO XV Aprile 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Gli Stati Uniti hanno tradito i curdi, che ora devono allontanarsi dal confine turco-siriano come prevede l'accordo raggiunto ieri da Mosca e Ankara, altrimenti "saranno schiacciati dalla macchina militare turca": lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, citato dalle agenzie russe. Peskov ha inoltre accusato gli Usa di aver "optato per abbandonare i curdi alla frontiera, quasi forzandoli a combattere contro i turchi". Peskov ha affermato che se i curdi non si ritireranno dal nord-est della Siria "le guardie di frontiera siriane e gli agenti della polizia militare russa dovranno tirarli indietro. Infatti - ha sottolineato - le unità curde che rimarranno saranno schiacciate dalla macchina militare turca". Il portavoce di Putin ha quindi dichiarato che gli Stati Uniti "erano il più stretto alleato dei curdi negli ultimi anni.

Published in Estera

Gli Stati Uniti hanno tradito i curdi, che ora devono allontanarsi dal confine turco-siriano come prevede l'accordo raggiunto ieri da Mosca e Ankara, altrimenti "saranno schiacciati dalla macchina militare turca": lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, citato dalle agenzie russe. Peskov ha inoltre accusato gli Usa di aver "optato per abbandonare i curdi alla frontiera, quasi forzandoli a combattere contro i turchi". Peskov ha affermato che se i curdi non si ritireranno dal nord-est della Siria "le guardie di frontiera siriane e gli agenti della polizia militare russa dovranno tirarli indietro. Infatti - ha sottolineato - le unità curde che rimarranno saranno schiacciate dalla macchina militare turca". Il portavoce di Putin ha quindi dichiarato che gli Stati Uniti "erano il più stretto alleato dei curdi negli ultimi anni.

Published in Estera
Mercoledì, 25 Settembre 2019 14:44

Maduro da Putin al Cremlino a Mosca a nostro agio

Lo zar, 'sosteniamo tutte le legittime autorità del Venezuela'. Presidente venezuelano: 'Insieme capaci di superare difficoltà'

Published in Venezuela

Gravi ferite subite nel corso di un festival internazionale di Base Jumping nel sud della Russia.  Un cittadino italiano di 34 anni è rimasto gravemente ferito nell'atterraggio ai piedi del complesso di torri “Kharp” dopo un salto con paracadute dalla Gora Stolovaya.

Published in Cronaca

Conte: 'Salvini alle Camere? Perchè no. Crediamo nella trasparenza ovunque, in primis nel Parlamento'

Published in Attualità

Resta alta la tensione sulla vicenda dei fondi russi alla Lega. "Dopo aver compiuto tutte le verifiche del caso, si precisa che l'invito del sig. Savoini al Forum" Italia-Russia "è stato sollecitato dal sig. Claudio D'Amico, consigliere per le attività strategiche di rilievo internazionale del vicepresidente Salvini - precisa Palazzo Chigi -, il quale, tramite l'Ufficio di vicepresidenza, ha giustificato l'invito in virtù del ruolo dell'invitato di Presidente dell'Associazione Lombardia-Russia e ha chiesto ai funzionari del premier di inoltrarla agli organizzatori del Forum. "L'invito alla cena del sig. Savoini è poi stata una conseguenza automatica della sua partecipazione al Forum", conclude Palazzo Chigi.

Published in Attualità

Sincera e gioiosa soddisfazione” di Papa Francesco per l’udienza in Vaticano al Presidente russo Vladimir Putin. Negli incontri, attenzione anche all’ambiente e ad alcune questioni “di rilievo” per la vita della Chiesa cattolica in Russia

Published in Venezuela

Il presidente russo Vladimir Putin è giunto a Palazzo Chigi, accolto dal premier Giuseppe Conte con il quale avrà un bilaterale.

Published in Nazionale

Per la prima volta in Puglia, si terranno incontri di calcio a 11 tra le selezioni calcistiche giovanili di Spartak Mosca, Torpedo, Bari, Taranto e US Lecce, manifestazione sportiva organizzata in collaborazione con UISP Puglia, PugliaPromozione, Aeroporti di Puglia, Provincia di Lecce, Comuni di Gallipoli, Lecce e Taranto, Dipartimento dello sport della Città di Mosca Moskomsport, Consolato Generale d’Italia a Mosca e Consorzio Mari di Taranto.

Published in Calcio

Da una parte, gli Usa sono alla testa della coalizione internazionale che ha riconosciuto Juan Guaidò, come presidente “ad interim”. Dall’altra, la Russia sostiene il dittatore Nicolas Maduro, anche con armi e militari inviati negli ultimi giorni. Gli interessi della Russia nel Venezuela sono multi-miliardari: crediti, armi e risorse da sfruttare.

Published in Venezuela

Utenti Online

Abbiamo 1040 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine