ANNO XIV Marzo 2020.  Direttore Umberto Calabrese

L'accusa è pesante e stavolta viene dal New York Times. Secondo il giornale americano facebook negli anni passati avrebbe ceduto informazioni sui propri utenti e i loro amici ai produttori di dispositivi mobili, in cambio questi avrebbero diffuso ai propri utenti alcuni dei servizi più popolari offerti dal social.

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1055 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa