ANNO XII  Agosto 2018.  Direttore Umberto Calabrese

A deciderlo è stato l’Information Commissioner's Office (Ico), autorità per la privacy e i dati britannica, che ha scelto la più alta delle sanzioni previste per punire la violazione dei dati di 87 milioni di utenti, come riportato dalla Cnbc

Published in Tecnologia

Scandalo Cambridge Analytica: lungo post su Fb del fondatore: "Abbiamo fatto degli errori, abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati". Ecco le sue dichiarazioni

Published in Estera

Nelle mani di Mark Zuckerberg informazioni sensibili come orientamento sessuale, convinzioni politiche, religione, origine etnica, dice una ricerca dell'università di Madrid

Published in Tecnologia

In seguito all'attacco hacker subito da Rousseau la scorsa estate, l'autorità ha riscontrato carenze nella tutela dei dati personali degli utenti

Published in Attualità

Yahoo dovrà rispondere ai suoi utenti del furto di oltre un miliardo di informazioni personali. Così ha deciso un tribunale statunitense californiano, motivando la sentenza col fatto che le fughe di dati, avvenute nel 2014 e nel 2013, sono state tenute nascoste per tre anni per essere poi rivelate nel 2016.

Published in Tecnologia

Le Vignette di Paolo Piccione

Mamma e papà!!!

 

Utenti Online

Abbiamo 1732 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa