ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 05 Settembre 2019 03:08

La democrazia liberale e il fantasma di Rousseau

In Italia c’è un movimento politico che ha riportato in auge Jean-Jacques Rousseau (1712-1778). ‘Rousseau’ è il nome di una piattaforma virtuale attraverso la quale i militanti di questo movimento si esprimono su questo o quel tema politico o propongono l’approvazione di una determinata legge.

Published in Costume & Società

Luciano De Crescenzo, scrittore scomparso in questi giorni (avrebbe compiuto novantun anni tra un mese), è una di quelle persone che potevano nascere solo in quel grande teatro a cielo aperto che è Napoli.

Published in Cultura

Il gruppo consiliare “Articolo Uno” denuncia una pericolosa involuzione che umilia e discredita il consiglio comunale, massima rappresentanza popolare della città.

Diventa un caso il grande manifesto preparato dal sindacato in occasione della manifestazione degli statali a Roma. "Non faccio guerre agli striscioni" ha detto il leader della Lega. E Di Maio lo ha pubblicato sulla propria pagina Facebook: "Ognuno ha il diritto di esprimere le proprie idee"

Published in Attualità

Cari avaaziani, La nostra udienza è appena finita e il giudice ha completamente DISTRUTTO l'ordine di esibizione di Monsanto contro Avaaz!!!

Published in Cronaca

Come abbiamo già visto, il pensiero democratico pian piano si spense. SI spense con l’inesorabile passaggio dal logos tripolitikos al logos duopolitikos fino allogos monopolitikos.

Published in Cultura

Pian piano la democrazia, come realtà storica e come concezione politica, comincia ad evaporare. Possiamo ad esempio sostenere che Marco Tullio Cicerone, nato ad Arpino 106 a.C. e morto il 43 a.C. assassinato sulla spiaggia di Gaeta, ad esempio, fosse un democratico?

Published in Cultura

Un tema appena sfiorato, in un recente dibattito, sul ruolo del Parlamento nella società odierna sino a paventare l’eventualità, indicata da Casaleggio junior, che possa essere considerato superfluo e da sostituire con una forma di consenso diretto e continuo con la gente, ha provocato, come naturale che sia, una forte contrarietà non solo nell’area politica ma anche tra i politologhi e gli ambienti culturali.

Published in Cultura

Le categorie di Aristotele possono degenerare ciascuna dentro se stessa: la democrazia può diventare oclocrazia, la monarchia può diventare tirannia, l’aristocrazia può diventare oligarchia; ma restano sempre dentro la propria categoria politica, come se in ciascuna di esse vi fosse un intervallo composto da due estremi, uno positivo e l’altro negativo.

Published in Politica

“La democrazia attraversa una delle fasi piú contraddittorie della sua storia. Non c’è mai stato un numero cosí alto di paesi con un regime democratico e non è mai stato cosí basso il numero dei paesi non democratici. Mai come oggi la voce di chi chiede piú libertà nelle diverse regioni del mondo è stata cosí ascoltata e diffusa, soprattutto grazie alla rete”.

Published in Attualità

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1324 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa