ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

I depuratori di Aradeo, Neviano, Maglie, Galatone e Copertino (Lecce), che rilasciano le acque trattate nel canale Asso, sono tutti regolarmente autorizzati e funzionano correttamente, rispettando i limiti previsti dalla legge.

Published in News Ambiente
Venerdì, 01 Giugno 2018 05:54

Acque reflue, maxi-multa Ue all'Italia

Ben 74 agglomerati urbani, sparsi in 18 regioni d'Italia, continuano a non rispettare le norme Ue sulle acque reflue, perché o non hanno le fogne, oppure non hanno i depuratori a norma. Per questo, dopo molti anni di inadempienza (la scadenza era il 31 dicembre del 2000, cioè quasi diciotto anni fa), la Corte di Giustizia dell'Ue ha condannato l'Italia a pagare una multa forfettaria di 25 milioni di euro, cui si aggiungono 30 milioni per ogni semestre di ritardo nell'adeguarsi alle norme in materia di raccolta e di trattamento delle acque reflue urbane.

Published in News Ambiente

Conclusi i lavori di potenziamento dei depuratori di Crispiano, Laterza e Lizzano. Prosegue l’impegno di Acquedotto Pugliese sul territorio.I lavori svolti sui depuratori hanno interessato interventi strutturali e di ammodernamento impiantistico, a beneficio dell’intera filiera di processo.

L'altra faccia della medaglia, quella che da una parte si sofferma sui centesimi da pagare per colpa della negligenza di tutti, dall'altra sta il disastro ambientale provocato anche dal riciclo delle materie plastiche in microfibre.

Published in News Ambiente

In Italia il 25% della popolazione non è servita da un adeguato servizio di depurazione; 104 gli agglomerati urbani coinvolti da provvedimenti di condanna della Corte di Giustizia europea, 14 le regioni interessate (Abruzzo, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Puglia, Sicilia, Lazio, Lombardia, Marche, Sardegna, Valle D’Aosta, Veneto e Piemonte). Il 63% delle infrazioni relative alla condanna del 2012 riguarda la Sicilia.

Published in News Ambiente

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1445 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa