ANNO XIV Febbraio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Ora c'è un altro posto in cui le telecamere potrebbero iniziare a guardarti: i blocchi di partenza di atletica leggera dei Campionati del Mondo di  Doha 2019.

Published in Sport

Da tre giorni è in vigore ufficialmente quel decreto che impegna il Governo Giallo Verde al rispetto del loro contratto sottoscritto. Si tratta del decreto Dignità, primo atto normativo sostanziale e di peso pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Published in Attualità

Da tre giorni è in vigore ufficialmente quel decreto che impegna il Governo Giallo Verde al rispetto del loro contratto sottoscritto. Si tratta del decreto Dignità, primo atto normativo sostanziale e di peso pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Published in Attualità

“Le ragioni del lavoro e della buona impresa devono essere prioritarie e tutelate nell’interesse dei lavoratori. Per questo non possiamo più consentire che continuino a verificarsi casi di call center che, o agiscono nell’illegalità o che, pur applicando contratti regolari, impongono ai propri dipendenti retribuzioni che non stanno nè in cielo nè in terra.

Published in Nazionale

Accordo stipulato a Roma tra Confederazione italiana Lavoratori Autonomi – CONFIMPRESEITALIA e la Associazione Nazionale RETEMICROIMPRESE, la prima rappresentata dal presidente nazionale Guido D’Amico e la seconda dal presidente nazionale Antonio De Padova

Published in Economia & Finanza

Impegni e proposte a sostegno degli obiettivi ONU per sconfiggere l’HIV/ AIDS entro il 2030.

Published in Salute & Benessere

"Non c'è pace laddove manca lavoro o la prospettiva di un lavoro dignitoso. Non c'è pace nelle periferie delle nostre città nelle quali dilagano droga e violenza".Papa Francescoparla con grande chiarezza ai laeder europei ricevuti in Vaticano in occasione delle celebrazione dei 60 anni dai Trattati di Roma.

Published in Attualità

Le parole chiave dell'incontro con gli studenti in programma il 15 settembre nella sala del consiglio comunale di Ferrara sono Costituzione, lavoro e dignità.

Published in Ferrara

Riceviamo e pubblichiamo 

Assistiamo, in questi primi giorni di luglio, ad indecorose cadute di stile da parte di un PD che dichiara una finta guerra a se stesso. Oggi si accorge dell’assoluta necessità di scongiurare la chiusura del Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati (in agro di Statte) e, puerilmente, inizia a tirare la giacchetta ai padroni sovraordinati suggerendo suggestive quanto inutili fiaccolate; proponendo avanguardiste petizioni on-line che non hanno un concreto valore legale se non accompagnate dalla firma digitale di ciascuno; organizzando tardivi quanto estemporanei tentativi di distrazione. O distruzione.

Ogni tentativo di “distruzione” – perché di distruzione dei diritti si tratta, è stato già esperito. Tutto è già stato stabilito dai “babbi” (=padri) PD che stanno più in alto. 

Così, un PD agonizzante tenta di trovare un sicuro ricovero in un Pronto Soccorso e tenta di strumentalizzare le decisioni dei “babbi” chiamando a raccolta cittadini ed utenti. Questo agonizzante PD non si è reso conto del fatto che, sciaguratamente, quel Pronto Soccorso nel quale cercava riparo è stato già chiuso proprio dai suoi “babbi” un mese fa.

Adesso, nel nome del RISPETTO, lasciateci almeno la DIGNITA’ di stare dall’altra parte della barricata. Perché i cittadini non dichiarano false-guerre: i cittadini pretendono RISPETTO, un RISPETTO che SOLO il MoVimento 5 Stelle ha mostrato dal momento stesso in cui è stata resa pubblica la notizia della chiusura del Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati. Subito. Non a scoppio ritardato!

Il M5S, ad opera dei locali MeetUp, si è attivato immediatamente: in particolare il MeetUp di Statte ed il MeetUp di Taranto hanno operato in tandem sin dal primo momento. Gli attivisti di Taranto e di Statte si sono coordinati velocemente ed hanno lanciato la raccolta firme. Il MeetUp “Amici di Beppe Grillo” di Statte è stato il primo ad iniziare la petizione il 17 giugno unitamente al MeetUp di Taranto! Semplicemente perché l’ospedale Moscati è situato nel territorio di Statte pur accogliendo le emergenze di Paolo VI, Montemesola, Monteiasi, Crispiano e Statte.

Il 17 giugno il banchetto del MeetUp “Amici di Beppe Grillo” di Statte iniziava la raccolta firme per le strade e nelle piazze, incontrando i cittadini DAL VIVO… In 15 giorni sono state raccolte 3000 firme VERE…QUEEN per Agorà
Per questo chiediamo la VERITA’: perché il 13 giugno era stata presentata un’interrogazione da parte del Consigliere Regionale Marco Galante, ma nessuno ha avuto il buon senso di rispondere.

Eppure i cittadini chiedono solo la VERITA’.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Taranto

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1083 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa