ANNO XVII Febbraio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

I ricercatori dell'Università di Kobe e dell'Università di Hiroshima hanno sviluppato con successo un biomarcatore che permetterà di individuare i segni della malattia in maniera più veloce e poco costosa. 

Utenti Online

Abbiamo 809 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine