ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Per quanto riguarda il problema dibattuto della tutela dell’ambiente e della conservazione (e l’incremento) della biodiversità, le minacce più gravi restano ancor oggi la continua distruzione degli habitat e il riscaldamento globale.

Sicuro, una mantide, si spera tanto “religiosa” al punto da far comprendere con le sue preghiere tutta la sacralità degli ambienti naturali e della biodiversità, concetti questi cui non mi pare sia stata data sino ad oggi sufficiente chiarezza, e non solo nella nostra Città.

Published in Taranto

Anche in questa stagione sotto i colpi delle doppiette moriranno milioni di animali Super lavoro per centri di recupero animali selvatici anche con specie rare e protette. Urgente introdurre il “delitto di uccisione di specie protetta"

Published in News Ambiente

Per il WWF da anni non si assisteva a così tante violazioni della normativa venatoria. Presentato ricorsi al TAR in Abruzzo, Liguria, Marche (ben due!), Toscana, Trentino, Sardegna, Sicilia e Umbria

Published in News Ambiente

VENEZIA – Anche l’Ispra, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, “chiede alle Regioni di sospendere la caccia estiva a causa delle avverse condizioni climatiche che hanno afflitto l’intera penisola”.

Published in News Ambiente

Dopo caldo estremo, incendi estesi e siccità animali selvatici altamente vulnerabili. È quanto chiede il WWF in una lettera inviata al ministro dell’Ambiente e ai presidenti delle Regioni

Published in News Ambiente

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota pervenuta da Piernicola Pedicini Portavoce eurodeputato del M5S al Parlamento europeo Coordinatore della Commissione ambiente e sanità

Published in Ambiente

 

Il Video su: https://vimeo.com/172386497

Sul centrale di Wimbledon in questi giorni si stanno alternando i più forti giocatori del mondo a colpi di racchetta. Ma Andy Murray, campione britannico e ambasciatore mondiale del WWF, ha fatto di più. Oltre a mettere a segno i suoi servizi vincenti, ha giocato un doppio speciale con l'attore Kevin Spacey, per invitare il pubblico degli appassionati di tennis di tutto il mondo a sostenere la campagna del WWF "TX2", che si pone l'obiettivo di raddoppiare il numero di tigri allo stato selvatico entro il 2022, che sarà l'anno della tigre del calendario cinese.

“E' scioccante pensare che ci sono meno di 4.000 tigri oggi in Asia allo stato selvatico", dice Spacey nel
video girato a Wimbledon in un momento di pausa. “E' meno di un terzo del numero di posti a sedere del campo centrale! La loro situazione è precaria, ma Andy mi ha spiegato che c'è speranza. Siamo davvero in grado di dare il nostro contributo e fare la differenza affinché le tigri escano dal tunnel dell'estinzione. E' una sfida che sono orgoglioso di sostenere”, ha concluso il popolare attore protagonista tra l’altro della serie House of cards.

Quest’anno potrebbe essere fondamentale per la conservazione della
tigre: dopo un secolo di declino, il numero delle tigri a livello globale è in aumento. Circa 3.890 tigri sono state censite in natura, ma è necessario ancora moltissimo lavoro per proteggere questa specie dal bracconaggio che continua a massacrare questi meravigliosi felini per le pelli, i denti o le ossa. Il WWF sta lavorando per raggiungere l’ambizioso obiettivo di raddoppiare il numero di tigri allo stato selvatico entro il 2022 nel più ambizioso programma di conservazione della tigre mai messo in campo.

Anche il WWF Italia sostiene l'impegno internazionale contro il bracconaggio che uccide ogni anno migliaia di elefanti, tigri e rinoceronti attraverso la
campagna Stop ai crimini di natura.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in News Ambiente

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1121 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa