ANNO XVI Agosto 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Musica di qualità e promozione del territorio  6 appuntamenti dal 20 al 28 luglio 2016

Qualità musicale, valorizzazione dei talenti locali, promozione del territorio. E' tutto pronto per il “Festival musicale Città delle Ceramiche” di Grottaglie, giunto alla sua terza edizione. Tra pochi giorni inizia, nel comune ionico, la rassegna musicale promossa e organizzata dall'associazione musicale Domenico Savino di Taranto, in collaborazione con il Comune di Grottaglie.

Published in Spettacolo

Musica, danza, auto e moto vespa per una “Rovigo a tutta birra”. Si tratta della festa artigianale della birra che, a partire da venerdì 15 luglio, farà vivere al centro storico una tre giorni di eventi.

Published in Rovigo

Ritorna nella capitale il ROMAFRICA FILM FESTIVAL, la seconda edizione della rassegna del cinema africano che si svolgerà alla Casa del Cinema di Villa Borghese dal 13 al 16 luglio.

Il successo di critica, stampa, ma soprattutto di pubblico, ha convinto gli organizzatori ad allungare la manifestazione, che quest’anno durerà 4 giorni, e la Casa del Cinema ad ampliare la capacità dello spazio esterno, così da consentire a un pubblico di centinaia di persone di assistere alle proiezioni serali, previste, a partire dalle 21, nel teatro all’aperto. Le proiezioni pomeridiane, invece, verranno tenute dalle 15 alle 20:30 circa nelle sale interne alla Casa del Cinema.

Published in Spettacolo
Mercoledì, 06 Luglio 2016 00:00

Napoli - ROCK! - sesta edizione

Mostra internazionale sulla Musica e i suoi Linguaggi
PAN | Palazzo delle Arti Napoli dal 9 luglio al 3 settembre 2016 (ingresso libero)

 

ICONE

ROCK! è uno stato d'animo, un modo di essere, un corto circuito ideale tra musica, cinema, letteratura, performing arts, teatro, arte visiva e creatività in genere.

Settantamila visitatori in 5 edizioni; oltre 110 appuntamenti programmati nei suoi primi cinque anni; più di 15 eventi 'Baby Rock!'; oltre 80 tour guidati con scuole e istituti (dalle Scuole dell'Infanzia alle Università), eventi 'Rock Off' e molto altro: questi i dati che hanno caratterizzato le prime cinque edizioni della mostra internazionale ROCK!, co-organizzata con il Comune di Napoli, che da sei anni trasforma le sale del PAN | Palazzo delle Arti diNapoli in un punto di incontro, di dialogo, di confronto per migliaia di appassionati di tutte le età... 

La mostra internazionale sulla Musica e i suoi linguaggi ROCK!, ideata e diretta dai giornalisti / critici musicali e scrittori Carmine AymoneMichelangelo Iossa, ritorna nelle sale del PAN con una delle sue edizioni più ampie e più ricche: la sesta edizione si terrà dal 9 luglio al 3 settembre 2016 su una superficie espositiva di oltre 1.000 mq., negli spazi del I PIANO del Palazzo delle Arti Napoli. Tale continuità e tale estensione la rende una delle mostre espositive dedicate alla musica e ai suoi linguaggi tra le più ricche e ampie mai realizzate in Europa.

 

Settantamila visitatori in 5 edizioni; oltre 110 appuntamenti programmati nei suoi primi cinque anni; più di 15 eventi ‘Baby Rock!’; oltre 80 tour guidati con scuole e istituti (dalle Scuole dell'Infanzia alle Università), eventi ‘Rock Off’ e molto altro: questi i dati che hanno caratterizzato le prime cinque edizioni della mostra internazionale ROCK!, co-organizzata con il Comune di Napoli, che da sei anni trasforma le sale del PAN | Palazzo delle Arti di Napoli in un punto di incontro, di dialogo, di confronto per migliaia di appassionati di tutte le età... La mostra internazionale sulla Musica e i suoi linguaggi ROCK!, ideata e diretta dai giornalisti / critici musicali musicali e scrittori Carmine Aymone e Michelangelo Iossa, ritorna nelle sale del PAN con una delle sue edizioni più ampie e più ricche: la sesta edizione si terrà dal 9 luglio al 3 settembre 2016 su una superficie espositiva di oltre 1.000 mq., negli spazi del I PIANO del Palazzo delle Arti Napoli. Tale continuità e tale estensione la rende una delle mostre espositive dedicate alla musica e ai suoi linguaggi tra le più ricche e ampie mai realizzate in Europa.

 

ROCK!6 proporrà “quattro mostre in una” puntando i riflettori su quattro ICONE della pop-rock art mondiale: quattro personaggi borderline e “senza tempo”. Tre aree saranno dedicate a MADONNA: la prima sezione ospita una mostra esclusiva intitolata ‘ICONIC – Portraits and Artwork Inspired by the Queen of Pop’ a cura di Gabriele Ferrarotti, Michele Sacco ed Ettore Ventura e realizzata in collaborazione con Optima Italia. Trecentocinquanta milioni di copie vendute, oltre 30 anni di carriera, centinaia di dischi di platino, diamante e d’oro: Madonna è l’artista femminile di maggior successo della storia della musica. “Montreal, Canada. 9 settembre 2015 h. 22:52 ora locale. Il pubblico è già appagato ma non ancora soddisfatto. Le mani al cielo in un battito solo per seguire il ritmo e… Rebel Heart prende vita accompagnata da un caleidoscopico gioco d’immagini che ritraggono Madonna. Anche questa volta Madonna ha stupito i suoi fan: il backdrop della canzone che dà il titolo al suo 13° album e al suo 10° tour mondiale è l’omaggio che molti aspettavano da molto tempo. Dopo un contest avvolto dal più profondo mistero, lanciato nei mesi precedenti attraverso il suo sito ufficiale dove si chiedeva all’esercito della regina del pop di inviare i propri lavori, artwork e fotomontaggi che la ritraevano, quest’ultimi hanno preso vita. Il web è impazzito. Sui social: Facebook, Instagram, Twitter, è un susseguirsi incessante di post. La forza di una artista unica e la potenza del web creano le basi di quello che sarà un successo planetario, su tutti i campi”.

 

È così che nasce ICONIC, grazie al web, alla passione per Madonna e all’amore per l’arte. Ferrarotti, Ventura e Sacco, uniti da queste passioni, non si conoscono, vivono a centinaia di chilometri l’uno dall’altro. Si ritrovano a voler celebrare l’evento: attraverso un tam tam di messaggi e telefonate, i tre cercano di individuare gli artisti presenti nel backdrop. Molti rispondono entusiasti: un lavoro incessante, emozionante. Un lavoro che ha toccato Torino nel 2015, Barcellona nel 2016 e che approda a Napoli dal 9 luglio al 3 settembre 2016. Ventotto opere e un polittico dedicato a Madonna per raccontare – attraverso l’arte e gli occhi di artisti/fan provenienti da tutto il mondo – la visualità e la magia di Louise Veronica Ciccone. Il video di presentazione è stato pubblicato in anteprima a giugno sulle pagine del www.corrieredelmezzogiorno.it grazie ad una mediapartnership con il Corriere del Mezzogiorno / Corriere della Sera ed è stato rilanciato sulla pagina Facebook ufficiale della mostra ROCK!, trasformandosi in breve in un video-cult per migliaia di fan sparsi in tutto il mondo. La seconda area prevede una sala-visioni [realizzata in collaborazione con AUCHAN] con la proiezione in anteprima mondiale di alcuni estratti dell’attesissimo documentario “Mad for Madonna” del regista Matteo Maccarinelli. In nomination nelle categorie 'Miglior film' e 'Miglior regista' al WMIFF - WORLD MUSIC & INDEPENDENT FILM FESTIVAL 2016, il documentario 'Mad for Madonna' sarà protagonista - in anteprima mondiale - della sesta edizione della mostra internazionale ROCK! La terza area ospita la mostra fotografica di JD Urban con le immagini ufficiali della tappa di Philadelphia (settembre 2015) dell’acclamatissimo REBEL HEART TOUR di Madonna. Le altre ‘icone’ di questa edizione di ROCK! saranno: Sir George Martin “il quinto Beatle” (mostra a lui dedicata e realizzata in collaborazione con il Beatles Museum di Brescia e con i Bd’IA - Beatlesiani d’Italia Associati); Michelangelo Merisi (che proprio all’ombra del Vesuvio trascorse la sua ultima notte) con la mostra Caravaggio: luci e ombre del pianeta rock realizzata in collaborazione con la giornalista Roberta D’Agostino; William Shakespeare (con l’area ShakespeaROCK, dedicata a lui nel quattrocentesimo anniversario dalla scomparsa e curata dalla studiosa Emiliana Shakes). A questi si aggiunge una sezione intitolata ROCK!’n’Ballet curata dalla giornalista Laura Valente, tra le maggiori studiose italiane delle performing arts contemporanee: la sezione ospita una selezione di 6 immagini di altrettante protagoniste della danza che, con la loro attitudine-rock, hanno modificato il linguaggio del corpo nella contemporaneità. La mostra - come recita una nota ufficiale del Palazzo delle Arti Napoli, che l’ha ospitata per le sue prime cinque edizioni - “ha fatto registrare una media quotidiana di visitatori tra le più alte mai registrate dal PAN”

 

ROCK!6 si rivolge ad un pubblico di ogni età e sarà ad ingresso gratuito, come di consueto, e trasformerà il PAN – nell’arco del periodo dell’esposizione – in epicentro e punto di aggregazione culturale e sociale, proponendo – soprattutto nel mese di luglio – numerosi appuntamenti tematici destinati al pubblico italiano e internazionale, con ospiti e musicisti. Gli appuntamenti si terranno in un’AREA EVENTI realizzata in collaborazione con ITALSTAGE e MILETTI Strumenti Musicali. In anteprima mondiale, inoltre, sarà presentata dal suo ideatore Tao Cirillo - nei giorni della mostra e all’interno del calendario eventi di luglio – anche la chitarra Dynamic Key che nasce a seguito di una esperienza di dottorato di ricerca in medicina a cavallo tra didattica ed ergonomia. Dynamic Key è un dispositivo automatico e invisibile che serve per suonare la chitarra nel modo più semplice e divertente; si suona con il solo dito pollice ed apre straordinari orizzonti alla didattica musicale per alunni iperattivi, persone disabili o con problemi psicologici o che hanno, a qualsiasi età, solo pochi minuti al giorno per suonare. Tre gli appuntamenti ROCK!OFF, organizzati cioè al di fuori delle sale del PAN: il ‘villaggio musicale’ Soundgarden della Mostra d’Oltremare di Napoli ospiterà – fino al 26 settembre 2016 – una sezione dell’ampia mostra PINO! I MILLE COLORI DEL LAZZARO FELICE a cura di Vincenzo Calenda e Francesco De Martino, esposizione protagonista della scorsa edizione di ROCK!. La seconda parte della mostra [incentrata sulle chitarre e sui tour di Pino Daniele] sarà ospitata, invece, al BARION di Bari, nel cuore del capoluogo pugliese, dal 14 al 23 luglio nell’ambito di un evento co-organizzato con l’AIRC – Associazione Italiana Ricerca Cancro [Comitato di Puglia, presieduto da Michele Mirabella] e culminerà con un live di Tony Esposito il 22 luglio sera. Il terzo evento ROCK! OFF si Princeintitolerà I MITI DELLA MUSICA, si terrà domenica 17, domenica 24 e domenica 31 luglio [ore 18.30] sul palco del Centro Commerciale Auchan di Napoli [via Argine] e sarà incentrato su tre concerti dedicati ai Beatles, ai Rolling Stones e a Stevie Wonder.

La mostra ha, nel corso degli anni, accolto e premiato alcuni miti del rock con il Premio ROCK! Legends, realizzato a mano dall’artista Dario Scotto di Luzio: per l’edizione del 2016, il Premio Rock! Legend è stato assegnato al leggendario Graham Nash (The Hollies | CSN&Y), impegnato in un recente tour italiano con il suo album ‘This Path Tonight’.

 

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Napoli

“Sonarè è una manifestazione molto importante, in quanto mette in pratica alcuni elementi fondamentali per lo sviluppo delle politiche del turismo e della cultura”. Lo ha dichiarato il sindaco di Caserta Carlo Marino intervenendo alla conferenza stampa di presentazione di SONARE’ FESTIVAL 2016, la rassegna di musica e teatro che vedrà protagonisti, dal 12 al 17 luglio prossimi, artisti di grande calibro nel cortile principale dello storico e suggestivo Belvedere di San Leucio.
“In primo luogo, si tratta – ha proseguito il primo cittadino - di un evento che favorisce la valorizzazione delle imprese locali, che in questo caso hanno deciso di mettersi insieme e di credere in un progetto di crescita culturale. Chi investe in questi settori avrà sempre il massimo sostegno dell’Amministrazione comunale, che ritiene cruciale lo sviluppo del turismo e della cultura. L’obiettivo fondamentale deve essere quello di dare ai nostri eventi una portata regionale, con una visione nazionale. Dobbiamo rendere la cultura un’industria, i nostri beni culturali devono diventare attrattori di sviluppo e di economia. In questo senso chiederò a tutti coloro i quali hanno un ruolo attivo in città di dar vita ad un tavolo, ad una piattaforma per realizzare eventi che siano in grado di far ripartire l’economia della città”.
Marino, poi, ha lanciato un’importante iniziativa che sarà realizzata proprio nel corso di ogni serata del festival Sonarè: “Abbiamo deciso, assieme agli organizzatori, di donare 100 biglietti per ogni evento agli anziani della città, che saranno scelti direttamente dagli uffici del Settore Politiche Sociali del Comune. In questo caso gli amministratori rinunceranno a qualche biglietto omaggio e noi riusciremo a coinvolgere gli anziani nella fruizione gratuita di questi spettacoli”. Infine il sindaco di Caserta ha parlato di un “progetto importante, che proporrò anche al Ministro dei Beni Culturali, Franceschini: la mia idea – ha aggiunto Marino – è quella di mettere in sinergia, immaginando un’unica governance, la Reggia di Caserta e il Belvedere di San Leucio, ovvero i due siti Unesco, i due beni culturali più importanti della nostra città. Oltre ad uno strumento giuridico che ne garantisca una gestione unitaria, sarà necessario pensare anche ad un collegamento infrastrutturale diretto tra i due siti monumentali”.

Per quanto riguarda la manifestazione, gli organizzatori hanno illustrato i dettagli della manifestazione.
Si parte il 12 luglio con uno degli artisti più amati dal pubblico italiano, Massimo Ranieri, con Sogno e son Desto… in Viaggio. Dopo il grande successo delle serate su Raiuno, torna in una nuova edizione lo spettacolo ideato e scritto con Gualtiero Peirce. Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri porterà in scena il teatro umoristico e le più celebri canzoni napoletane.
Si continua il 15 luglio con il nuovo spettacolo di Biagio Izzo “Bello di Papà” con la regia di Vincenzo Salemme che sarà anche l’anteprima al centro-sud per l’artista napoletano. Uno spettacolo divertentissimo che si divide brillantemente tra cinema, teatro e televisione e ci GUSTAV GLI AMICI DI SPINO Gustavracconta, con toni surreali e con una buona dose di humour, il difficile rapporto tra genitori e figli.
Chiusura il 17 luglio con la splendida Serena Autieri che si esibirà in uno spettacolo di grande successo “La Sciantosa” che ha ottenuto uno straordinario richiamo di pubblico in tutti i teatri italiani.
Per tutte le informazioni sul festival è possibile consultare il sito internet ufficiale: www.sonarefestival.it .

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Caserta

01/07/2016 - Venerdì 1 luglio, si apre il sipario sulla 64esima edizione del Ravello Festival che fino a settembre, renderà Ravello meta privilegiata per gli amanti della grande musica, della danza e dei nuovi linguaggi. Ad inaugurare la ricca programmazione sarà un weekend votato alla musica sinfonica che non poteva non aprirsi con un sentito omaggio a Wagner, nume tutelare del Festival e della Città della Musica. Il 1 luglio (ore 20) a salire sul palco sospeso del Belvedere di Villa Rufolo sarà Juraj Valčuha una delle bacchette più talentuose del panorama internazionale, che dirigerà l’Orchestra Giovanile Italiana, la formazione ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole e tenuta a battesimo da Riccardo Muti che ormai vanta 30 anni di attività con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche di mezzo mondo. In programma, oltre al Preludio e morte d’amore di Isotta omaggio al maestro di Lipsia, il Don Giovanni di Strauss, uno dei brani più emblematici del Prokof’ev ovvero la Suite sinfonica op.33bis e per chiudere La Valse di Maurice Ravel.

Il Ravello Festival è orgogliosa di riavere suo ospite, dopo più di dieci anni, Yuri Temirkanov uno dei direttori più apprezzati del panorama musicale mondiale. Il maestro, che nella sua lunga carriera ha diretto tutte le orchestre più importanti nei teatri più prestigiosi, assieme all’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo regalerà al pubblico di Ravello due serate imperdibili: la prima è in cartellone sabato 2 luglio (ore 20) con un programma tutto votato a Tchaikovsky. In programma pagine celeberrime del compositore russo: l‘Ouverture Fantasia di Romeo e Giulietta, il Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op.35, che vedrà come solista Leticia Moreno e laSinfonia No.5. Il viaggio nella musica russa si completerà domenica 3 luglio (ore 21) quando il maestro e l’Orchestra faranno rivivere nei giardini di Villa Rufolo alcune pagine tratte da Spartacus di Khachaturian, il Concerto per pianoforte e orchestra n.2 in do minore, op.18 di Rachmaninoff e l’opera più popolare di Nikolaj Rimskij-Korsakov, la Shéhérazade. Il solista, per l’occasione, sarà il talentuoso Roustem Saitkoulov.

“Il Ravello Festival 2016 – ha detto il direttore artistico per la musica, Alessio Vlad - vuole affermare la vocazione di Ravello ad essere Città della Musica. Partendo da questo presupposto la programmazione è stata concepita secondo alcune linee che vogliono essere ben chiare anche intrecciandosi tra loro. Oltre alla necessità di fare di Ravello anche un centro di produzione, innanzitutto si è voluta, secondo una oramai antica tradizione, la presenza di Orchestre e direttori importanti nel luogo che più di ogni altro caratterizza Ravello nel mondo ed ovvero il Belvedere di Villa Rufolo”. 

Info e programma

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Napoli

È tutto pronto per il Kaos dei Monti Sicani”, il festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana in programma il 25, 26 e il 27 settembre al “Chiostro” di Alessandria della Rocca(AG).

Published in Agrigento

Attesa per la 36^ edizione della Rassegna (9 - 19 ottobre) diretta da Ada Gentile

Published in Ascoli Piceno

Prestigioso riconoscimento per il Festival Popolare italiano del Baobab di Roma: Stefano Saletti, direttore artistico della rassegna, verrà premiato per "il format originale e la valorizzazione di nuovi artisti, nuovi generi e stili musicali e di tutto il movimento musicale".

Published in Roma

XXIV viaggio nel mondo del canto a cappella e nella polifonia, concerti dal 12 al 30 settembre a Cagliari e Iglesias. Programma.

Published in Cagliari

Utenti Online

Abbiamo 928 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine