ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Si aprono il 14 settembre, per chiudersi dopo un mese esatto il 14 ottobre, i termini per presentare le domande di sostegno e accedere ai finanziamenti del fondo per la locazione del 2015. Il fondo, che si basa su un finanziamento emesso dalla Regione, è destinato alle famiglie che hanno avuto difficoltà, nel 2014, a mantenere il bene casa per l'onere del contratto di affitto. «E nel bando 2014» sottolinea l'assessore ai servizi sociali Francesca Salivotti «avevamo ricevuto davvero molte domande, segno che il problema è davvero sentito e pressante».

Biella è comune capofila di ambito. Significa che le domande, che ognuno dovrà presentare nel suo comune di residenza, saranno esaminate dai funzionari dell'ufficio politiche abitative di palazzo Pella per stilare la graduatoria. «Questo lavoro in più dei nostri dipendenti» spiega Francesca Salivotti «sarà “premiato” con una cifra maggiore a disposizione da distribuire alle famiglie della città in difficoltà».

Gli aventi diritto a presentare la domanda sono i nuclei familiari il cui Isee (indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità non superi la cifra di 6.241,67 euro e il cui canone annuo di affitto, per il 2014, superi del 50% la cifra dell'Isee. Altri requisiti necessari sono la regolare registrazione del contratto di locazione, la residenza nel comune al 16 luglio 2015 e il fatto che nessun membro della famiglia deve essere proprietario di immobili. Per i residenti che hanno la cittadinanza di uno Stato non appartenente all'Unione Europea è necessario un requisito in più, la residenza in Piemonte da almeno cinque anni o in Italia da almeno dieci.

Le domande vanno corredate dal certificato di residenza e dallo stato di famiglia e vanno presentate all'ufficio politiche abitative, al terzo piano di palazzo Pella, previo appuntamento (telefono 015.3507858 e 015.3507855). «Va ricordato che ogni nucleo familiare deve presentare la domanda nel suo comune di residenza» ribadisce Francesca Salivotti. I comuni che faranno capo, per l'esame delle domande, a Biella sono Andorno Micca, Borriana, Callabiana, Camandona, Camburzano, Campiglia Cervo, Cavaglià, Cerrione, Donato, Dorzano, Gaglianico, Graglia, Magnano, Miagliano, Mongrando, Mosso, Muzzano, Netro, Occhieppo Inferiore, Occhieppo Superiore, Pettinengo, Piedicavallo, Pollone, Ponderano, Pralungo, Quittengo, Ronco Biellese, Roppolo, Rosazza, Sagliano Micca, Sala Biellese, Salussola, San Paolo Cervo, Sandigliano, Selve Marcone, Sordevolo, Tavigliano, Ternengo, Tollegno, Torrazzo, Trivero, Veglio, Verrone, Vigliano Biellese, Villa Del Bosco, Viverone, Zimone, Zubiena e Zumaglia.

Published in Biella

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 876 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa