ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Firenze - I pensionati Italiani si aspettano azioni concrete da parte del governo in tema di protezione del potere di acquisto delle pensioni che, negli ultimi dieci, anni è diminuito del 40%, causato da vertiginosi aumenti di tasse tariffe e costo della vita prodotto dalla nuova moneta. Infatti resta un “primo simbolico passo”, come sostengono i dirigenti di CNA pensionati Nazionale, l’approvazione dell’emendamento alla Legge di Stabilità che anticipa al 2016 l’estensione della No tax area, cioè la quota di reddito esente da Irpef, dei pensionati a 8mila euro, per gli ultra 75enni, e a 7750 euro per tutti gli altri. Certamente considerare il limite a 10 mila euro sarebbe già elemento di concretezza al fine di recuperare il vertiginoso aumento delle bollette che sembra non volersi mai arrestare. Nella legge di bilancio 2017 è stata inserita la misura che estende la no tax area ai pensionati di età inferiore a 75 anni.

Published in Firenze

L’Italia spende il 29% del Pil in protezione sociale pubblica - la quarta quota più alta fra paesi Ocse - laddove la media è del 22% del Pil. L’invecchiamento della popolazione provoca una pressione al rialzo sulle spese pensionistiche, che rappresentano il 16% del Pil, la quota più alta fra paesi Ocse.

Published in Economia & Finanza

Un confronto fra generazioni nell’ambito del quale nipoti, genitori e nonni si confronteranno sul tema ‘Oltre le frontiere: generazioni e culture’: dal 13 al 15 ottobre torna a Firenze il Festival delle Generazioni, la manifestazione promossa dal sindacato dei pensionati della Cisl (Fnp).

Published in Firenze
Lunedì, 19 Settembre 2016 07:04

Pensioni, bonus può andare a 4 assegni su 10

Quattro pensionati su dieci non superano i 1.000 euro di assegno mensile. E' composta da 6,5 milioni la platea di soggetti, pari al 40,3% dei percettori di un reddito previdenziale, potenzialmente interessati dalle misure che il governo metterà in campo, con la legge di bilancio 2017, per aiutare i redditi più bassi.

Published in Economia & Finanza

Roma - È l’on. Fabio Porta a dare la notizia su Facebook ecco il suo post: “Emergenza Venezuela! Insieme al collega Presidente del Comitato italiani nel mondo del Senato Micheloni abbiamo appena consegnato al governo (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Pizzetti e Vice Ministro per l'Economia Morando) la petizione sottoscritta da oltre tremila pensionati, raccolta dagli uffici di patronato.

Published in Venezuela

Caracas (Venezuela) - Negli anni ’60, quando in Italia non c´era lavoro, molti italiani sono emigrati al Venezuela, un paese di petrolio ricco, che ha accolto i nostri connazionali colle braccia aperte. Adesso questa generazione di emigranti é arrivata all´etá della pensione e fino a poco fá ha ricevuto dall´INPS una compensazione che consiste nella differenza fra la pensione venezolana (che é uguale per tutti ed é uguale al salario minimo) e quella italiana. La maggioranza dei pensionati italiani quá ha potuto vivere commodamente con la pensione mínima italiana.

Published in Venezuela

Gentili lettori, giornalisti e Umberto Calabrese direttore di Agorà Magazine,
dal mese di gennaio 2015 (ma è un problema che deriva da giugno 2010), a tutti i pensionati italiani per convenzione residenti in Venezuela gli hanno ridotto drasticamente le sue mensilità dovuto al fatto che l’INPS calcola la pensione che si riceve in Bs. con una valuta di cambio erronea nella sua dichiarazione dei redditi RED-EST, tutto a convenienza dell’INPS, dovuto al cavillo legale che non chiarisce come sarebbe la vera “estimazione” in caso di varie valute presenti in un paese, cosa che accade in Venezuela dal 2010…

Published in Venezuela

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1152 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa