ANNO XIII  Marzo 2019.  Direttore Umberto Calabrese

L’Unione Europea ha assegnato a Torino 4 milioni 100 mila euro che saranno investiti dall’Amministrazione comunale nella lotta alla povertà e al degrado nelle aree più fragili della città.

Published in Torino

Un milione e mezzo di euro per la palestra di pugilato in via Aretina e il campo in sintetico di Peretola sotto il ponte all’Indiano.

Published in Firenze

Quando può essere utilizzata la struttura del nuovo centro sociale di lama dai cittadini come centro di aggregazione e verde attrezzato!

Published in Taranto

Il Comune partecipa al “Bando Periferie” del Governo con il progetto "Piacenza si ricongiunge al suo fiume con un nuovo mercato, un centro polifunzionale e un sistema di piazze, aumentando il presidio e riqualificando aree di marginalità a rischio degrado."

Published in Piacenza

Lo scorso 1° giugno è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri che stanzia 500 milioni per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia. Un avviso che finanzia programmi di intervento integrati tesi al miglioramento delle condizioni dei contesti urbani segnati da degrado edilizio e marginalità fisica, economica e sociale.

Published in Bari

Manutenzione di strade e marciapiedi, scuole, mercati, parchi e campi sportivi; crescita del bike sharing e dell’edilizia popolare; e poi il Bibliobus, lo stimolo alla partecipazione e un polo tematico in un Parco Dora finalmente portato a compimento.

Published in Torino

Concorso di idee per la promozione di 10 interventi di riqualificazione di periferie urbane

Published in Napoli

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota del consigliere comunale Dante Capriulo 

Ieri,12 luglio 2016, ho depositato una interrogazione formale al Sindaco per chiedergli di conoscere quali proposte sta elaborando il Comune di Taranto con riferimento al BANDO NAZIONALE PER LE PERIFERIE.

Published in Taranto

Qualche mese fa, le Sole 24 ore, affermava: STRADE DISSESTATE, SEI ITALIANI SU DIECI A RISCHIO INCIDENTE PER LA CATTIVA MANUTENZIONE.

Prosegue dicendo: suona, forte e chiaro, l’ennesimo allarme sullo stato (troppe volte disastroso) nel quale versano molte strade italiane…In sistesi: per gli italiani le strade cittadine sono sempre più “a rischi incidenti”, soprattutto a causa dei manti stradali danneggiati per l’assenza di un’adeguata attività di manutenzione.

A Talsano (e non solo) periferia abbandonata dall’uomo (amministratore dei beni comuni), possiamo dire che su 10 strade pubbliche, 9 sono dissestate, salvo qualche strada principale. Gli effetti sulle nostre strade, purtroppo, si toccano con mano (foto piantina del centro di Talsano). La cattiva manutenzione dell’asfalto e le conseguenti buche che si vengono a formare sempre più di frequente, rappresentano l’elemento più pericoloso per la sicurezza stradale cittadina, consequenziale rottura di gomme e la pericolosità di chi va in moto o in bici. Ogni tanto tamponano, dopo che ha piovuto e (Talsano si allaga quasi da tutto). Crediamo che bisogni intervenire a renderle transitabili, non sia possibile sia oggi come oggi, Talsano debba avere questi disservizi, considerando che tutti i cittadini pagano tasse comunali e regionali per avere i giusti servizi (strade, illuminazione, acqua, fogna e gas). Talsano, forse ha un primato, il 27 % della popolazione, non ha acqua e fogna. Inoltre, c’è l’obbligo di non morire, perché non può seppellirli nel proprio cimitero (totalmente saturo). Può una popolazione di oltre 45 mila persone (Talsano, Lama e San Vito), stare in queste condizioni??? Crediamo che i diritti in primis debbano essere attuati!!! Pertanto, chiediamo che nel più breve tempo possibile, l’amministrazione comunale di Taranto, badi a debellare questi disservizi!!!

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Taranto

Appello ai cittadini: preservate la vostra città dall’inciviltà. 

Parte oggi una ricognizione sulle criticità del decoro urbano che mortificano il territorio di Taranto.

Published in Taranto

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1284 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa