ANNO XI  Novembre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Siamo all'inizio di un nuovo anno e vogliamo fare con l’Ambasciatore d’Italia in Venezuela Dr. Silvio Mignano il punto della situazione, il 2016 si è chiuso con la visita a Caracas del Presidente della Commissione Esteri del Senato Sen.Pier Ferdinando Casini, e il 2017 si è aperto con la visita dell’On. Renata Bueno;

Bisceglie si appresta a rendere omaggio al poeta e cantautore Franco Califano. Lo farà venerdì 19 agosto a partire dalle ore 21,00 al Simple gastropub con un concerto di Sandro Presta, la cui straordinaria timbrica vocale ricorda in maniera impressionante quella del “Califfo”.

Published in Spettacolo
Domenica, 03 Luglio 2016 00:00

Addio al poeta Yves Bonnefoy

Parigi - E' morto Yves Bonnefoy, uno dei più noti poeti contemporanei, è morto. Scrittore prolifico (almeno 100 libri editi), saggista, fu anche uno straordinario traduttore in francese di Shakespeare, William Butler Yeats, Petrarca, George Seferis, Leopardi. Tradurre, afferma in un volume edito da Sellerio (altro editore italiano delle sue opere è Einaudi), è un "leggere scrivente", ovvero un "dire quasi la stessa cosa" pronunciata da colui che viene tradotto. Una sorta di ripetizione dello spirito chi ha scritto quella determinata opera letteraria.

Yves Bonnefoy se ne è andato ieri all'età di 93 anni, secondo quanto riferito dal College de France, del quella era docente onorario. Nato nel 1923 nella francese Tours dall'unione di un padre ferroviere con una madre insegnante, si accostò nel corso della sua carriera al surrealismo, dal quale prese le distanze poi nel 1953. Nel 1987 fu insignito del premio Goncourt. "La mia amarezza -affermò in un'intervista- è che il nostro sistema scolastico non dà alla poesia il posto che questa merita". La sua libertà e disinvoltura gli guadagnarono la gratitudine di eserciti di lettori, che apprezzavano il suo scarso attaccamento alle ortodossie, e il suo avere una sola chiave di scrittura: "Tutto cio' che abbiamo intorno -disse- è fonte di ispirazione per la poesia", che a sua volta è "un modo di scoprire il significato fondamentale della vita". (AGI) 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Cultura

Un altro grande della cultura calabrese ed italiana dimenticato da tutti. Tre anni dopo la morte, avvenuta a Genova il 22 giugno 2012, un ingiusto silenzio avvolge la figura e l’opera di Vincenzo Guerrazzi, protagonista delle lotte operaie del Novecento e di inizio Duemila. La penna e il pennello del Sud che non si arrende.

Published in Arte

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

I due becchini della Nazionale italiana

Utenti Online

Abbiamo 1754 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa