ANNO XII  Settembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Anche il Movimento degli studenti dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce  si accoda e sostiene il progetto dopo tante squadre e tanti campioni come Rosolino, Marconi, Donati e le azzurre olimpioniche del nuoto sincro

Published in Lecce

"Apprezziamo molto l'ottimo lavoro dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia per garantire la completa composizione degli organici, ma i suoi dati pubblicati confermano che la mobilità straordinaria prevista dalla cosiddetta Buona Scuola, per il prossimo anno scolastico, si abbatterà sulle nostre scuole come uno tsunami".

Published in Milano

FIRENZE - Gli allievi degli istituti scolastici toscani per "Tecnico dei servizi socio sanitari" potranno avere anche la qualifica di Operatore socio sanitario.

Published in Firenze

E' stato presentato, nel corso di un incontro pubblico, nella sala parrocchiale della chiesa di Fognano, il progetto della nuova scuola dell'infanzia tanto attesa dalla frazione.

Published in Parma
Martedì, 26 Luglio 2016 16:45

Taranto - Con FutureDem a scuola d'impresa

A partire da giovedì 28 Luglio, a Taranto, avrà luogo la quarta Summer School FutureDem “Italia, che impresa!”, che si protrarrà fino a lunedì 1°Agosto.

Published in Taranto

Il racconto che presentiamo si è classificato al terzo posto nel concorso l'Artista del Futuro" un sorriso per amare. Come d'accordo con gli organizzatori del concorso della Onlus Falanthra e con gli interessati lo pubblichiamo

Published in Cultura

Un'intera classe è stata premiata con un attestato di partecipazione e tanti applausi - per coloro che erano presenti - per un lavoro che lasciamo descrivere alla stessa Prof.ssa Antonietta Di Sisto dell'Istituto Comprensivo n.2 "Giovanni Paolo II di Policoro che era presente alla premiazione accanto al Dirigente Scolastico Maria Carmela Stigliano. Un'altra iniziativa nel calderone dell'estate a Nova Siri di Falanthra.

Published in Matera

Italia, che impresa!è la prossima Summer School di FutureDem, che si terrà a Taranto da giovedì 28 luglio a lunedì 1 agosto. L'evento coinvolgerà circa 150 ragazze e ragazzi under 30 provenienti da tutte le Regioni italiane.

Published in Taranto
APERTE LE ISCRIZIONI PER IMPARARE E PERFEZIONARE TECNICHE E STILI CON I PIÙ GRANDI BALLERINI E COREOGRAFI INTERNAZIONALI

A lezione di hip hop, dancehall e breaking con i più importanti ballerini e coreografi di urban dance del mondo: sono aperte le iscrizioni alla VI edizione di iDanceCamp, la più grande summer school intensiva d’Europa dedicata alla urban dance, organizzata da Bounce factory, opitata all’interno del Flaminio Village di Roma e destinata a ballerini (sia professionisti che dilettanti) che intendano perfezionare la loro tecnica e incrementare i loro stili.

Otto giorni di studio intensivo – dal 15 al 23 luglio 2016 – in cui le sessioni di studio si susseguiranno a un ritmo serratissimo: cinque lezioni al giorno (3 la mattina e 2 nel pomeriggio), tenute dai più importanti ballerini e coreografi del mondo. E dopo lo studio, il divertimento: quasi tutte le sere ci saranno contest, afterparty, party in piscina o showcase. Il 23 sera, una grande festa a ingresso libero con le esibizioni di allievi e maestri.

Gli insegnanti internazionali di questa edizione sono 18:
• Simone Ginanneschi (ITA) ballerino e coreografo, fondatore di Bounce factory, è stato assistente coreografo di “Carramba che fortuna” nel 2008, di “Il treno dei desideri” nel 2009, di “Amici” nel 2011. Coreografo per il video “Salirò” di Daniele Silvestri, per cui ha vinto l’“Italian Music Award 2002” come best video e best coreografia. Coordinatore e coreografo del film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, Oscar come miglior film straniero.
• Daniel Jerome (USA) ex breaker, presenter di molti World of dance in tutto il mondo
• Jun Quemado (USA) membro e coreografo di Mos Wanted crew, finalisti al VII America’s best dance crew
• Vinh Nguyen (USA) coreografo dei Kinjaz con cui è arrivato alle finali di America’s best dance crew 2015
• Anthony Lee (USA) coreografo dei Kinjaz con cui è arrivato alle finali di America’s best dance crew 2015

• Brian Puspos (USA) membro e coreografo di Mos Wanted crew, finalisti al VII America’s best dance crew
• Mecnun Giasar (GER) membro e coreografo dei Nexotic e ha vinto diverse competizioni internazionali come “The Finals” e “Soulplex”
• Markus Pe Benito (USA) membro e coreografo dei GRV
• Chris Martin (USA) coreografo, con i Choreo Cookies ha vinto le più importanti gare internazionali
• Pau Arnal (SPA), vincitore del contest From student to teacher 2015 nell’ambito di iDanceCamp

Quest’anno è stata anche aggiunta una line up italiana:
• Outrule Crew (ITA)
• Amedeo & Desi (ITA)
• Andrea Pacifici (ITA)
• Irma Di Paola (ITA) 
• Matteo Vignali (ITA)
• Davide Attuati (ITA) 
• Emanuele Battista (ITA) 
• Flaminia Genoese (ITA)

I contest
FROM STUDENT TO TEACHER
Per ciascuno degli 8 giorni di camp, gli insegnanti selezioneranno uno o più ballerini più meritevoli. L’ultima sera del camp (23 luglio), nel corso di una grande festa aperta al pubblico, i selezionati si sfideranno in un contest coreografico solista, proponendo un loro lavoro. Il vincitore diventerà insegnante l’anno prossimo, ad iDanceCamp 2017.

ROME HIP HOP COMPETITION
Sempre durante la serata conclusiva di iDanceCamp, si svolgerà anche Rome hip hop competition, rassegna coreografica e contest coreografico a gruppi. I gruppi iscritti al camp potranno esibirsi e sfidarsi sul palco per aggiudicarsi il premio in denaro, gli stessi gruppi saranno giudicati ogni anno da una giuria d’eccezione sempre diversa.

iDanceCampKIDZ
Anche quest’anno Bounce Factory propone iDanceCamp KIDZ, camp dedicato ai bambini. L’evento consiste in 16 lezioni che si svolgeranno dal 15 al 22 Luglio 2016, in parallelo con le lezioni degli adulti. I giovani ballerini potranno seguire due lezioni al giorno per 8 giorni.
Gli insegnanti di iDanceCamp KIDZ quest’anno sono 16: Jun Quemado, Outrule Crew, Simone Mannino, Andrea Pacifici, BBOY Pumba, Gabriele Emili & Laura Carlomagno, Antonio Buonavoglia, Francesco Mignogna, Teddy Wigga, Jasmine Andriano, Ilaria Cristiano, Orlando Moltoni, Valerio Lipperi, Gabriele Riccio, Giovanni Mauriello e Carlo & Barbara.

Le iscrizioni
Le iscrizioni ad iDanceCamp 2016 possono essere effettuate on-line sul sitowww.idancecamp.it. Si può acquistare il pacchetto completo di 40 lezioni, oppure i pass per un giorno, 4 giorni o anche solo per una lezione.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Roma

L'assessora alla Pubblica istruzione Paola Romano rende noto che il MIUR, nell'ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale, ha premiato il progetto candidato dalla città di Bari dal titolo "MecDigito", con un finanziamento di 670.500 euro.

Si tratta di un laboratorio territoriale a supporto della filiera meccanica, elettrica ed elettronica della terra di Bari e della Puglia, che intende promuovere una economia basata sulla promozione e diffusione della conoscenza ad alto valore innovativo e tecnologico, così da favorire la crescita di competitività delle singole aziende e del sistema socio-economico del territorio grazie allo sviluppo di nuovi processi e prodotti.


Il finanziamento è stato aggiudicato nell'ambito dell'avviso pubblico del MIUR, pubblicato lo scorso settembre, che metteva a disposizione 45 milioni di euro per le scuole che presentavano progetti di attivazione di Laboratori Territoriali per l'Occupabilità: una nuova generazione di laboratori tecnologici, aperti al territorio e ai cittadini anche in orario extrascolastico, che vedono il contribuito di enti locali e imprese. L'obiettivo del bando è creare centri di innovazione dove il sapere teorico si trasforma in competenze pratiche che generano valore economico e sociale.
Il progetto barese "MecDigito", che ha avuto la meglio su 529 proposte con oltre mille scuole coinvolte in tutta Italia, è stato promosso da una cordata di scuole che vede capofila l'IISS "Panetti-Pitagora" di Bari in rete con l'IISS "Guglielmo Marconi" di Bari, l'IISS "Galileo Ferraris" di Molfetta, l'IPSIA "Luigi Santarella" di Bari, l'IISS "De Nittis-Pascali" di Bari, la scuola secondaria di 1° grado "Tommaso Fiore" di Bari, l'IC "Japigia 1-Verga" di Bari e ha come partner istituzionali il Comune di Bari, la Città Metropolitana di Bari, il Politecnico e il CNR - Istituto di Biomembrane e Bioenergetica e Confindustria BARI e BAT - Sezione Meccanica Elettrica ed Elettronica.
"MecDigito" intende realizzare un HUB tecnologico della meccatronica da insediare nella città di Bari che collabori in maniera sinergica con aziende locali, ITS, mondo accademico e della ricerca avanzata, destinato sia agli studenti di scuola secondaria di 1° e 2° grado, che dovranno orientarsi al futuro e professionalizzare le proprie competenze, sia ai cosiddetti NEET (Not in Education, Employment or Training), ossia quei ragazzi che non sono inseriti in contesti territoriali o familiari che possano favorire l'inserimento nel mondo lavorativo/formativo e che hanno dunque la necessità di riqualificarsi. Della rete tra istituzioni, scuole e soggetti privati fanno parte realtà del territorio che dimostrano una forte propensione all'applicazione e alla ricerca nel campo delle nuove tecnologie, in particolare nei settori della meccatronica, della robotica, dell'informatica e dei nuovi materiali interessate a creare sinergie virtuose per sviluppare ambienti e strutture innovative sul territorio. Il progetto infatti ha l'obiettivo di aggregare le esigenze di innovazione tecnologica del contesto produttivo territoriale, coinvolgendo ogni istituto scolastico nella ricerca di metodologie didattiche e definizione di percorsi formativi adeguati, con la diretta collaborazione dell'ITS "Cuccovillo", del CNR e del Politecnico di Bari che supporteranno l'introduzione nell'HUB delle tecnologie più innovative e "smart friendly".
La sede del laboratorio sarà realizzata nell'Istituto tecnico superiore della Meccanica/Meccatronica "Cuccovillo" e in particolare negli spazi dov'era allocato il laboratorio di meccanica dell'IPSIA "Santarella", ora in disuso, di proprietà del Comune di Bari, che lo ha messo a disposizione per la realizzazione del Laboratorio Territoriale, al fine di creare un legame ancora più forte tra le attività di alta specializzazione, i corsi di specializzazione di base e l'esperienza formativa professionale.
Una scelta strategica, quella del Santarella, per il Comune di Bari e la Città metropolitana di Bari, che in questo modo intendono rispondere al sottoutilizzo di una cede scolastica, oggetto negli scorsi mesi di atti di vandalismo e restituirla alla comunità.
Il laboratorio sarà dotato di strumentazione avanzata per applicare le più innovative tecnologie presenti attualmente a servizio delle aziende e le aziende, da parte loro, potranno cogliere, grazie ai soggetti formati, la possibilità di introdurre innovazione nei propri contesti organizzativi. La forte caratterizzazione sull'utilizzo di strumenti tecnologici (stampanti 3D, macchine per circuiti stampati, robot, droni, ecc.) sarà inoltre la chiave vincente per il coinvolgimento dei ragazzi in condizione di dispersione scolastica.

"Oggi è un bel giorno per Bari - afferma l'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano - perché i giovani della nostra città avranno a disposizione a breve, in uno spazio di proprietà comunale sottoutilizzato, un nuovo prezioso contenitore di opportunità formative, apprendimento e innovazione dove sperimentare il proprio talento nei settori produttivi più all'avanguardia. Far nascere un hub di questa portata in un luogo che in passato è stato oggetto di tensioni e ripetuti atti vandalici è la risposta che come istituzioni vogliamo dare al degrado sociale e culturale. Sono particolarmente soddisfatta anche perché MecDigito rappresenta bene le potenzialità di successo che gli attori del nostro territorio custodiscono quando lavorano insieme: una rete di scuole, aziende, enti locali, università, centri di ricerca, distretti produttivi e agenzie del lavoro affronta la sfida della modernità e traghetta gli studenti baresi nei nuovi settori ad alto valore aggiunto, dove la didattica frontale esclusiva esaurisce la propria efficacia per fare spazio all'esigenza di testare, sperimentare, prototipare nuovi prodotti e servizi, ma soprattutto nuovi metodi educativi. Questo progetto si inserisce a pieno titolo nel percorso che il Comune sta avviando con le principali rappresentanze territoriali, università e ordini professionali sui temi dell'alternanza Scuola/Lavoro. A breve sottoscriveremo un protocollo operativo pluriennale per l'attuazione della Legge 107/2015 che intende consolidare un modello Bari sul tema dell'alternanza e il laboratorio MecDigito sarà al centro dei nostri ragionamenti sulle future applicazioni di questo modello".

 

Tra gli altri partner che hanno contribuito alla fase di elaborazione della proposta, e che saranno parte attiva in tutte le fasi del progetto, ci sono: l'azienda De Palma Thermofluid snc, la start-up AuLab s.r.l., l'associazione UNISCO - Network per lo sviluppo locale, l'ITS. "Antonio Cuccovillo" di Bari, il Distretto Produttivo della Meccanica Pugliese, APS Robotics, AuLab, Bosch s.p.a., Getrag Spa, Masmec Spa, Aica, DeOl srl, Mbl, Solutions, MTM project srl, Sitec srl, Easy-d-rom srl, Apulia Makers 3D, APS Robotics, LS Consulting, Tera srl.
Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Bari

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1445 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa