ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

«Gli ospiti dei centri per il rimpatrio sono disposti a tutto pur di non tornare nel loro Paese. Inscenare una rivolta è il modo migliore per creare condizioni che permettono di sparire nel nulla».

Published in Cronaca

«Vergognoso quanto avvenuto a Napoli ieri sera, dove una baby gang ha letteralmente assalito i colleghi intervenuti per un falò abusivo. E’ inammissibile che cotanta delinquenza riesca e si senta legittimata a sovrastare chi in quel momento rappresenta lo Stato ed è lì per far rispettare la legge.

Published in Cronaca

«Ennesimo caso di fondine rotte, ancora a Torino, dove di recente abbiamo denunciato una situazione analoga che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, se non fosse stato per la prontezza dei colleghi nel recuperare l’arma cascata al suolo.

Published in Cronaca

«Abbiamo da sempre sostenuto l’importanza del taser, guardando all’efficacia di questo strumento sia da un punto di vista di sicurezza, sia come deterrente per il malintenzionato.

Published in Cronaca

«Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai colleghi di Torino vittime di un balordo che ha attentato alla loro vita e auguriamo loro una pronta guarigione. Questo purtroppo è il caro prezzo dell’impunità dilagante».

Published in Cronaca

«Esprimiamo tutta la nostra solidarietà a Vittorio Brumotti, vittima dell’ennesima aggressione mentre tentava di mettere in luce la piaga dello spaccio di droga che colpisce oramai tutte le nostre città».

Il Comune Montefiore Conca in provincia di Rimini organizza il presepe vivente e per quest’anno hanno deciso di coprire con un panno, nell’area predisposta per la scena, la targa commemorativa dell’ispettore di polizia Filippo Raciti con un panno.

Published in Attualità

«Davvero indecorosa la scritta a firma anarchica, apparsa da qualche settimana sulla parete di un edificio in Via Bentivogli a Bologna e con la quale si invita a sparare alla Digos».

Published in Cronaca

Paoloni (Sap): «Chi manifesta con la violenza deve assumersene le responsabilità. Plauso alla Procura e ai colleghi della Digos di Torino»

Published in Attualità

Di Michele Sap: «Abbiamo bisogno di taser e garanzie funzionali». «Il taser avrebbe permesso di fermare subito quell’uomo riducendo del tutto il contatto fisico, senza rischi dunque, sia per gli operatori che per il soggetto stesso.

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1216 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa