ANNO XIII  Marzo 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Uno di loro è il diciassettenne che avrebbe spruzzato lo spray al peperoncino nel locale di Corinaldo, causando il fuggi fuggi nel quale sono morte sei persone. Migliorano alcuni dei feriti gravi

Published in Cronaca

Sei morti, tra cui una mamma di 40 anni. 70 i feriti, otto in gravi condizioni. 7 ragazzi sono in coma farmacologico. La discoteca è sotto sequestro ed è stata costretta a chiudere le pagine social. Gli elementi emersi finora

Published in Attualità

18 morti, 50 feriti. La descrizione dell'attentato. L'attentatore sarebbe uno studente che si è poi suicidato. L'attacco in mensa all'ora del pranzo. Approfondimenti su RepubblicaTpi e Il Giornale

Published in Cronaca

Trovate in Botswana le carcasse di 87 animali uccisi dai bracconieri per le loro zanne, molto ambite in Cina

Published in News Ambiente

Indignazione in Belgio e non solo: un container con migliaia di pulcini era pronto a partire dall'aeroporto di Bruxelles verso Kinshasa in Congo. Tuttavia, per motivi tecnici la partenza è fallita per ben due volte, motivo per cui il container utilizzato per il trasporto con un totale di 20.000 pulcini è rimasto sull'asfalto sotto il sole cocente per tutto il fine settimana.

Published in News Ambiente

Luca Traini dovrà rispondere di un crimine pesantissimo che a 4 camorristi è già costato l'ergastolo

Published in Attualità

Dopo il panico innescato dal falso allarme di Londra e le centinaia di feriti nella notte di Champions a Torino, alcune domande (e risposte) su cosa ci aspetta nella lotta al terrore

Published in Estera

I terroristi hanno aperto il fuoco contro i fedeli e fatto detonare una bomba. L'attentato è avvenuto nel Sinai, spesso teatro di attacchi dell'Isis

Published in Estera

Questo spazio è dedicato alla rassegna stampa sui temi di attualità o di cronaca fatta dal nostro collaboratore Carlo Forin di Vittorio Veneto che si delizia col suo sarcasmo e con le sue riflessioni

Published in Attualità

Altre notizie sanguinose in arrivo dal Venezuela. Il clima di violenza che tormenta il paese sudamericano da mesi non si limita solo agli scontri di natura politica tra la popolazione che si oppone al presidente Nicolas Maduro e le forze di sicurezza. Ieri infatti si è verificata una terribile strage in una prigione venezuelana che ha provocato un autentico massacro di detenuti. Le prigioni del Venezuela sono tra le più pericolose al mondo. Nel suo Rapporto Mondiale del 2014 la ONG Human Rights Watch ha definito “le prigioni venezuelane tra le più pericolose dell’America Latina” a causa di “deboli misure di sicurezza, infrastrutture fatiscenti, sovraffollamento, guardie male addestrate, e corruzione che permettono alle bande armate di controllare effettivamente le prigioni”. L’ONU nel 2014 ha definito il sistema penitenziario venezuelano “una tragedia”.

Published in Venezuela

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1387 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa