ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Riceviamo e pubblichiamo integralmente comunicato stampa pervenuto da Piernicola Pedicini - Eurodeputato del M5S Coordinatore della Commissione ambiente e sanità

Published in Attualità

Un’interrogazione alla Commissione europea per fare chiarezza sul rispetto, da parte delle regioni meridionali italiane, delle direttive Ue sull’utilizzo sostenibile dei pesticidi e sul monitoraggio delle acque.

Published in News Ambiente

La povertà in Italia è esplosa e attraversa l’intera società. Dall’inizio della crisi ad oggi la povertà assoluta, ovvero la condizione di coloro che non hanno le risorse economiche necessarie per vivere in maniera minimamente accettabile, è aumentata in Italia fino ad esplodere.

Published in Economia & Finanza

Dopo un Ferragosto stabile e soleggiato su tutta l'Italia, arriva un peggioramento delle condizioni meteo a seguito di infiltrazioni più instabili che, da oggi, condizioneranno il tempo su molte regioni con piogge, temporali e grandine.

Published in News Ambiente

Marina di Ragusa (RG.) Ecco cosa scrive e pensa Giuseppe Turani, è un giornalista italiano nato a Voghera nel 1941. Si è laureato in Economia «Bocconi» a Milano. Giuseppe Turani .... Si svegliava ogni mattina per scrivere queste scemenze, ma ...

Parla della qualità della vita al Sud, sicuramente ci sono delle verità, ma non sempre e non tutte, decidi tu come italiano libero.

Sicuramente esistono molte cause per cui in passato si è verificato un flusso migratorio non indifferente e, ancora oggi, ci sono difficoltà economiche e sociali. In questa sede non si vuole dare una risposta completa al problema, ma esaminare il ruolo che in esso ha la “mentalità meridionale “. Alcune doverose premesse 

 

La definizione – Il termine mentalità rivela già qualcosa di negativo o per lo meno di limitativo.

Definizione di mentalità men·ta·li·tà/ sostantivo femminile.

L'insieme delle reazioni abituali, caratteristiche di un individuo o di una collettività di fronte ai problemi della vita e dei rapporti con gli uomini: m. aperta, gretta, infantile; la tipica m. dei popoli latini.

Scrive Giuseppe Turani. …Per mentalità si intendono quei tratti prevalenti e caratterizzanti un certo modo di pensare. Nel caso della mentalità meridionale ne elenco i principali:

L’attaccamento morboso alla famiglia (che in molti casi deve essere numerosa), parenti ecc.

… La cui degenerazione estrema ha portato alla mafia* e alle faide familiari.      

 Un paio di esempi: l’importanza che i genitori continuano ad avere nella gestione dei figli avvelena fidanzamenti e matrimoni; il fatto che periodicamente si deva tornare nel paese natio per vedere parenti che non hanno comunque peso nella propria vita quotidiana.

La condizione femminile e il dominio del maschio nella famiglia e nella società. In molte famiglie meridionali non c’è molta differenza con certe società mussulmane, il Sud è solo avanti di cent’anni. Anche la gelosia (sciocco è chi pensa che sia un gesto d’amore) è spesso sinonimo di un diritto al possesso dell’altrui persona.

La superstizione è una visione preistorica della religione (“preghiamo la Madonna perché piova”), veri insulti alla ragione.

La giustificazione della violenza (ricordiamo che fino al 1981 c’era il delitto d’onore) per presunte difese della propria onorabilità. Dove c’è violenza non c’è civiltà.

L’atteggiamento di “arrangiarsi” infrangendo le piccole, ma importanti leggi dello Stato che sono alla base di una società veramente civile.

Alcune precisazioni.

STATISTICA – Le affermazioni che vengono fatte sono sempre statistiche.  Non sono cioè individuali, cioè esistono napoletani non superstiziosi e settentrionali superstiziosi, ma il concetto è sulla media della popolazione (ricordiamo l’analogia con l’affermazione “gli uomini sono più alti delle donne”). Alcuni negano queste statistiche, ritenendoli luoghi comuni che offendono i meridionali. È un po’ come dire che la mafia non esiste. Non è questa la sede per snocciolare statistiche o dati. Faccio solo rilevare che chi ritiene che un’affermazione sia un luogo comune non può pretendere che l’altro porti dati a sostegno, ma, banalmente, deve essere lui a smontare il luogo comune con statistiche a suo favore.

 

PREGIUDIZI – Chi non vuole affrontare la questione spesso si difende parlando di pregiudizio nei confronti dei meridionali. Sono le stesse persone che poi affermano di “essere fieri di essere meridionali”. Questa è una delle dimostrazioni più evidenti che la mentalità meridionale esiste. Personalmente non sono fiero di essere settentrionale, né lombardo, né pavese, né italiano. Ecc. ecc

Personalmente sono fiero di essere meridionale, siciliano, ragusano, italiano. …

Ogni tanto Dottor Giuseppe Turani, ci spiega la sua fierezza, sicuramente è un extraterrestre. ….

“Essere fieri di” vuol dire automaticamente ritenere che il proprio luogo di nascita abbia (non si sa per quale motivo) qualcosa di speciale, di superiori agli altri, di fatto sia “migliore”. Ciò che conta è l’Uomo e basta, e l’Uomo non ha nazione. Solo così si progredisce (ricordo che l’esasperazione e la distorsione del concetto di patria hanno spesso portato alla guerra).

Ecco perché al Sud non cambierà mai niente

D’Accordo con lei. … Ciò che conta è l’Uomo e basta, e l’Uomo non ha nazione.

Grazie agli intellettuali come lei è di tutti i tempi se ci troviamo in questi casini, caro Dott. Giuseppe Turani

Lui, continua scrivendo che. …Sta tornando di moda il Sud con tutti i suoi problemi, dopo la denuncia della Svimez (Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno) sul suo declino quasi inarrestabile: Renzi convoca una riunione speciale del PD e vengono promessi investimenti per 80 miliardi, di cui fino a ieri non si era saputo nulla. Posso esprimere la meditata opinione che non accadrà assolutamente niente e che il declino del Sud proseguirà?

A-In questo momento non si riesce a far decollare l’Italia per ragioni molto diverse (non ci sono i soldi, le corporazioni bloccano tutto, politica molto instabile e caotica). L’idea, allora, che si riesca, con lo stesso personale politico e con le stesse risorse (inesistenti) a far decollare una parte dell’Italia dove manca quasi tutto è assolutamente non credibile. In questi mesi si sono mosse un po’ (poco) solo alcune regioni del Nord perché avevano le aziende, discrete infrastrutture e buoni rapporti internazionali con altri mercati. Canta il Califfo - Franco Califano - Tutto il resto è noia rimasto fermo. Ecc. ecc

Io Sono Sicuro anzi certo che in questo momento non ci sono ITALIANI BOCCONIANI, ma ci sono solo ESTEROFILI BOCCONIANI, pericolosi per gl’Italiani.

E’ tutti, quasi tutti concludono le loro masturbazioni mentali con: La verità è che, appunto, nemmeno al Sud sanno che cosa vogliono e potrebbero diventare. Tirano avanti alla giornata.          A volte si ha persino l’impressione che l’unica vera forza amministrativa del Sud siano le varie mafie

Sono solo masturbazioni mentali, non ho ancora letto nessuna proposta fatta da questi geni laureati alla BOCCONI DI MILANO, la cura per far cambiare il sud? … 

Io credo che prima si debbano fare gli Italiani, laureati alla Bocconi e non, è non si può costruire l’Europa se prima non si fanno gli Europei,

Il diffondere un pensiero di popoli di pecoroni non è positivo. …Ci stiamo facendo fregare?    

Dai Bocconiani e non, dai banchieri e non, insomma ci stiamo facendo fregare?

Loro soddisfano la nostra voglia di essere con falsi problemi…Ci dicono, che per essere giusti bisogni mangiare in un certo modo, bisogna vestirsi in un certo modo, bisogna avere la tale auto, bisogna, bisogna, bisogna restituire il prestito che ci fanno tutti i mesi. …Il nostro stipendio.                    …Tutto il resto è noia   

Enzo Meli. 

Un italiano non suddito degli intellettuali…

Ps: Scrive la prof.ssa. Antonia Capria Zitara, presidente dell'Associazione Due Sicilie.                      Il Mezzogiorno è stato l’inizio di capitalismo, persino precoce rispetto a quello del Nord, e lo sviluppo di un tessuto creditizio vengono nel Sud bloccati con la forza delle armi. Il Mezzogiorno è stato così utilizzato come riserva di forza lavoro, come luogo per speculazioni finanziarie e industriali devastanti. …

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Published in Cultura

 "Lombardia motore culturale a tutti gli effetti: dai musei ai siti @Unesco, allo spettacolo dal vivo, ai libri".

Published in Milano

Le riforme tornano al centro del dibattito politico e saranno il vero tema della Festa nazionale de l'Unità che da martedì 25 agosto avrà come palcoscenico i giardini 'Indro Montanelli', in pieno centro a Milano.

Published in Nazionale

L’estate turistica 2015 nelle elaborazioni di Europasia e di Cescat-Centro studi ambiente e territorio di Assoedilizia

E’ una conferma. Come già previsto da Europasia e da Cescat-Centro studi casa ambiente e territorio di Assoedilizia elaborando dati propri e di altre fonti per stilare previsioni attendibili (se non si verificano imprevedibili e decisivi gravi eventi capaci di incidere sull’andamento turistico), l’estate 2015, da giugno a settembre, è la migliore dal 2008, inizio della crisi. Con alcune notevoli – e gradite - novità.

Published in Economia & Finanza

MESAGNE (Brindisi) - Appena pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health uno studio epidemiologico riepilogativo dei nuovi ricoveri annui per melanoma maligno, studio che vede la partecipazione della Dott.ssa Antonella Romanini dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa che è tra i più autorevoli clinici del settore in Europa.

Published in Salute & Benessere

L'Aquila - Il maltempo che si sta abbattendo su gran parte dell'Italia ha provocatio morti, feriti e danni ingenti. In abruzzo, una famiglia impegnata in un'escursione sul monte Prena del Gran Sasso d'Italia, e' stata travolta durante un nubifragio da un torrente d'acqua che ha portato via e ucciso una donna di 44 anni.

Published in Ambiente

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1274 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa