ANNO XI  Luglio 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì 20 luglio trasporto pubblico a rischio per gli scioperi, a carattere nazionale e locale, sulla rete Atac e sui bus periferici gestiti dalla Roma Tpl.

Published in Cronaca
Domenica, 09 Aprile 2017 00:00

Così il tribunale ferma Uber

Uber addio: il Tribunale di Roma ha ordinato, entro 10 giorni, il blocco dei servizi del gruppo Uber in Italia tramite la app Uber Black e le analoghe app Uber-Lux, Uber-Suv, Uber-X, Uber-XL, UberSelect, Uber-Van. E' stato accolto un ricorso per concorrenza sleale di alcune associazioni di categoria dei tassisti tramite l'associazione tutela legale taxi.

Published in Economia & Finanza

Parma è stata invitata dalla Commissione Europea per contribuire al piano di riconversione elettrica del trasporto pubblico in UE.

Published in News Ambiente

ATB in collaborazione con il Comune di Bergamo, Assessorato alla pianificazione territoriale e mobilità, partecipano alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, in programma a Bergamo dal 16 al 22 settembre 2016.

Published in Bergamo

Rispondo alla lettera di Mauro Bortolani che, nel fare proposte e critiche in merito al problema della mobilità, ha adottato un approccio costruttivo che ritengo meriti un riscontro.

Published in Reggio Emilia
Martedì, 19 Luglio 2016 04:09

Taranto - Ferrovie Sud Est: quale futuro?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota degli attivisti del MeetUp Amici di Beppe Grillo Taranto

Per 20 anni trasparenza, vigilanza ed investimenti migliorativi nel settore del trasporto pubblico regionale pugliese sono stati una chimera. Pur registrando gravi inefficienze, quel sistema corrotto e arretrato rientrava in un consueto ordine del giorno, finché non è arrivato il Movimento 5 Stelle che, come testa d’ariete, ha ribaltato quello stato di inerzia, facendo emergere situazioni disastrose, come quella riguardante la gestione delle Ferrovie Sud Est, l’azienda che gestisce la rete ferroviaria regionale più estesa d’Italia.

Published in Ambiente

"La Puglia merita un servizio di mobilità adeguato e in tempi brevi. Soprattutto oggi, in una fase in cui ci siamo dimostrati capaci di mettere in campo un'offerta turistica di grande appeal, tra mare, borghi antichi, paesaggio rurale, cultura e arte, il Salento e la Puglia hanno bisogno di una migliore capacità di collegamento, di un sistema di mobilità efficiente e di un trasporto pubblico all'altezza. Per questo ti chiedo di convocare un tavolo tecnico con il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, insieme ai vertici di FSE per verificare stato e qualità dei servizi". E' quanto scrive il senatore Dario Stefàno, presidente del movimento La Puglia in Più, in una lettera al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. 

"E’ stringente la necessità di dare soluzione ad un problema denunciato non solo dai turisti – commenta Stefàno –  ma anche dai pugliesi, che hanno lanciato anche una petizione sul web per richiedere un sistema di trasporti pubblici finalmente efficiente per l'intera area del Salento. Una petizione che si aggiunge alle numerose richieste di potenziamento del sistema trasporti pugliese e mette in evidenza, ancora una volta, un problema di tutta la comunità, più volte rilanciato anche dagli organi di informazione".

"Nei mesi estivi –prosegue Stefàno -  l’assenza di un numero di vettori adeguato acuisce una situazione di difficile percorrenza delle tratte interne che si registra per tutto il resto dell'anno. Attivare il servizio del Frecciarossa da Milano fino al capoluogo salentino, anche se solo nei week end, è sicuramente un bel risultato che abbiamo raggiunto insieme a cittadini, amministratori e sistema dell'informazione, ma non può essere considerato un traguardo. Anzi, deve essere inteso punto di partenza. Tanto più perché sull’infrastruttura ferroviaria esistente l’"alta velocità" viene meno".

"E' arrivato il tempo  -  conclude Stefàno - di passare dai buoni propositi alla progettazione e alla realizzazione, per dare in tempi brevi un servizio di mobilità adeguato, come la tanto attesa metropolitana di superficie, lasciandoci alle spalle i disastri ricevuti in eredità dai vertici delle Ferrovie Sud Est che abbiamo il dovere di trasformare in opportunità di riscatto. E' arrivato il tempo di operare con determinazione sulle competenze proprie in tema di TPL in testa alla Regione ma anche di chiedere al governo nazionale di rispondere alle aspettative che il territorio reclama”.

::

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore
Sostengo Agorà Magazine
Published in Bari

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

L’addio del pupone

Utenti Online

Abbiamo 1538 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine