ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 29 Ottobre 2016 09:50

Rovigo - L'amministrazione ha dato l'ok al prolungamento del servizio SPRAR

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Prosegue l'adesione al Programma Nazionale Asilo e al Servizio di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR). Lo ha deciso ieri la Giunta, chiedendo al servizio centrale, che fa capo a Ministero dell'Interno e all'Anci, il prolungamento del suddetto servizio per il 2017, 2018 e 2019.


Il progetto prevede l'accoglienza di 25 profughi offrendo loro le opportune azioni di accoglienza, accompagnamento, integrazione, tutela, mediazione linguistico-culturale.
Il piano prevede il 5% della spesa sia sostenuta dal Comune, mentre il restante 95% è a carico del Ministero dell'Interno.


Il Ministero dell’Interno, nella nota del 11/10/2016 applica una "clausola di salvaguardia" che renda esenti i Comuni che appartengono alla rete Sprar dall'attivazione di ulteriori forme di accoglienza, in modo che tale clausola deve applicarsi nella misura in cui il numero di posti Sprar soddisfi la quota di posti assegnata a ciascun Comune dal nuovo sistema di distribuzione.
"Lo ribadisco per l'ennesima volta: a Rovigo non ci sono razzisti. - spiega il Sindaco Massimo Bergamin - Siamo convinti che accogliere un vero profugo sia un dovere morale. Altra cosa sono i clandestini che arrivano nel nostro Paese in modo incontrollato. Con questo modello di gestione possiamo offrire il nostro contributo a questa emergenza umanitaria, conoscendo i numeri e dove e come le persone vengono accolte nella nostra città. Questo è in linea con quanto ho perseguito in questi mesi: controllo e sicurezza per i cittadini e per gli stessi profughi. Come sempre, chi vuole strumentalizzare la vicenda, non vuole vedere tutti i punti di vista di una questione talmente complicata e difficile che i Sindaci, da soli, non possono governare, oltretutto senza poter essere parte attiva nelle decisioni imposte dall'alto".  



Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1068 times

Utenti Online

Abbiamo 1045 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine