ANNO XV Agosto 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 30 Ottobre 2016 11:34

Taranto – I commercialisti chiedono al vice ministro Zanetti una maggiore tutela della categoria

Written by  Cosimo Damiano Latorre*
Rate this item
(0 votes)

Temi e personaggi di grandissimo profilo scientifico e professionale hanno caratterizzato la tavola rotonda “Questioni di Diritto Tributario”, organizzata dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Taranto.

L’incontro, uno dei più importanti eventi formativi organizzati dal Consiglio dell’Ordine tarantino, (dopo la presenza a Taranto del direttore generale delle entrate dott.ssa Orlandi e della commissione Rodolf), ha visto la presenza del Vice Ministro delle Economie e Finanze  Enrico Zanetti e del vice presidente del Consiglio nazionale dei Commercialisti Davide Di Russo.  A loro, in particolare, si è rivolto il presidente dell’Ordine tarantino Cosimo Damiano Latorre che ha, in sintesi, raccontato gli ultimi provvedimenti legislativi. L’ultimo decreto fiscale, recentissimo, non contiene quel pacchetto semplificazioni già condiviso nel tavolo tecnico appositamente attivato dal MEF ed al quale il Consiglio nazionale ha sempre  partecipato.  Sono stati invece introdotti nuovi adempimenti (4 comunicazioni Iva e quattro speso metri), che mettono in ulteriore difficoltà non solo i commercialisti, oramai vessati da infinite, quotidiane e gratuite scadenze, ma anche le aziende ed i lavoratori autonomi, infatti maggiori adempimenti significa, tra l’altro, maggiori costi e maggiori sanzioni.

Quali le considerazioni della categoria e degli iscritti di Taranto? Con questo decreto ci si è lasciata sfuggire un'importante occasione per l'attuazione del tanto decantato pacchetto semplificazioni; Il governo, forse perché non consapevole delle reali difficoltà operative, continua ad ignorare le esigenze di una categoria, quella dei commercialisti, che ha un ruolo ed una funzione specifica nel nostro paese. “Abbiamo consentito – ha affermato Latorre -  con il nostro duro lavoro quotidiano, le procedure automatizzate di controllo e non solo. I commercialisti di Taranto chiedono al governo e al consiglio nazionale di fare in modo che la categoria sia maggiormente considerata e tutelata, consapevoli che la professione, elemento chiave per il Paese,  ha una funzione sociale ed economica e non può continuare ad essere mortificata, svilita e vituperata. In questo e per questo chiedo l’ausilio del dott. Zanetti, oggi Vice Ministro, ma anche dottore commercialista che ha avuto importanti incarichi e ruoli nella categoria e che mi auguro, sia ancora innamorato come noi di questa professione che però, oggi vive tantissime difficoltà operative, economiche e finanziarie. Analogo invito rivolgo al nostro consiglio Nazionale, rappresentato da  Davide di Russo. Noi Commercialisti siamo consapevoli di assolvere a un ruolo cruciale per il sistema imprenditoriale e, quindi, per l’economia del Paese. I commercialisti di Taranto esprimono il loro giustificato malcontento e chiedono al governo e al  consiglio nazionale di fare in modo che la categoria sia maggiormente considerata e tutelata, consapevoli che la  professione del commercialista  ha una funzione sociale ed economica e non può continuare ad essere mortificata, svilita e vituperata. Noi Commercialisti siamo consapevoli e orgogliosi dell’autorevolezza e importanza della nostra funzione e per questo chiediamo tutele e risposte veloci al governo ed al nostro consiglio nazionale per quali attori imprescindibili nell’ambito di qualsiasi iniziativa (normativa e non) suscettibile di riflettersi sugli interessi della Categoria”.

 Nel corso dell'incontro l'On. Zanetti si è impegnato a che, in sede di conversione del decreto fiscale n.  193 del 24/10,  venga recepito il pacchetto delle semplificazioni già concordato in un tavolo organizzato dal MEF con il  consiglio nazionale dei Commercialisti ed altre categorie professionali.

* Presidente

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1052 times

Utenti Online

Abbiamo 767 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine