ANNO XVII Gennaio 2023.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 03 Novembre 2016 07:47

Piacenza - “Omofobia inaccettabile”, la condanna dell’assessora Piroli al grave episodio dei giorni scorsi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

“Quanto è accaduto nei giorni scorsi in un locale del centro storico, dove una consigliera della sezione piacentina di Arcigay e la sua compagna sono state oggetto di provocazioni e commenti sgradevoli, è inaccettabile.

Perché l’omofobia, in un Paese civile e democratico, non può e non deve essere tollerata”. A sottolinearlo è l’assessora alle Pari Opportunità Giulia Piroli, che rimarca come l’Italia sia, “purtroppo, tra i pochi Stati in Europa a non aver adottato una legge in grado di contrastare questo odioso fenomeno. Certo, di per sé non basterebbe a sradicare e neutralizzare pregiudizi su cui occorre agire innanzitutto dal punto di vista educativo, ma sarebbe forse un deterrente capace di colmare un vuoto normativo che dura ormai da troppo tempo”.

“L’approvazione della legge sulle unioni civili – aggiunge l’assessora Piroli – ha rappresentato già una grande conquista, ma è importante coinvolgere le giovani generazioni in un percorso culturale di consapevolezza e rispetto delle scelte altrui, anche per prevenire manifestazioni di bullismo e violenza. Colgo l’occasione per ricordare che il Comune di Piacenza ha attivato, presso la sede dell’Informasociale di via Taverna, uno sportello antidiscriminazione cui tutti i cittadini possono rivolgersi se ritengono di aver subito atti e comportamenti discriminatori, anche sulla base dell’orientamento sessuale. Bene hanno fatto la consigliera Arcigay e l’associazione l’Atomo a non far passare sotto silenzio questo episodio di inciviltà, denunciandone pubblicamente la gravità”.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1119 times

Utenti Online

Abbiamo 765 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine