ANNO XVI Gennaio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 25 Luglio 2015 18:49

Roma - Città amata per shopping da cinesi e russi: ”ora cercano fashion, turismo e immobili extra lusso”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Roma seconda città più importante per lo shopping dei turisti internazionali in Italia secondo Global Blue, al primo posto Milano. l. Fra i top spender i cinesi e i russi che, nonostante tutto rimangono al secondo posto con il 15% del mercato.

Giulio Gargiullo Online Marketing Manager esperto di business fra Italia e Russia indica le opportunità per le aziende del made in Italy del lusso per farsi trovare e vendere ad una clientela VIP e high spender in visita nel Belpaese anche grazie alla spinta di Expo. “Importante per le aziende del lusso farsi trovare e promuoversi adeguatamente anche in visione Anno Santo”.

“Dopo Milano, al secondo posto delle mete preferite dai globe shopper in visita nel nostro Paese si conferma Roma con oltre il 19% del mercato (+3% degli acquisti negli ultimi dodici mesi) e uno scontrino medio di 780 euro (+9% su maggio 2014). Firenze, al terzo posto con più del 9% del mercato tax free italiano, è anche la città che fa registrare il maggiore aumento degli acquisti da maggio 2014 (+10%) e una spesa che tocca i 760 euro (in aumento di quasi il 7% sullo stesso periodo dello scorso anno)” secondo i dati Global Blue.

Ma segnali importanti anche nelle principali città italiane frequentate global shopper: Milano rimane la meta più apprezzata dai globe shopper internazionali con quasi il 33% del mercato italiano, Firenze, al terzo posto con più del 9% del mercato tax free italiano, Venezia rappresenta il 6% del mercato. Tutte le città menzionate hanno valori positivi con aumenti nelle quantità di vendite Tax Free.

Commenta Giulio Gargiullo esperto di Online Marketing e da più di dieci anni di esperienza fra Italia e Russia: “Roma è sicuramente un’attrazione internazionale del Belpaese che offre moltissimo al visitatore internazionale, l’effetto Expo aiuta la città eterna e con benefici verso tutta l’economia del Paese”.

Prosegue Gargiullo: ”Sappiamo da molti dati che ci sono molti turisti “high spender” in giro per il Paese ed è importante che le aziende si facciano trovare da questi clienti facoltosi che sono interessati a vari ambiti del lusso: fashion, shopping, design, turismo, immobili. E’ importante in questo momento, come nei prossimi mesi comprendere che milioni di turisti internazionali amanti del nostro Paese, del brand “Italia” sono nelle nostre città e in ogni parte del nostra Penisola. Possiamo attrarli, fargli vedere i nostri prodotti, promuovere i nostri territori per fargli avere un’esperienza unica. Guardiamo anche nei prossimi mesi con l’avvento dell’Anno Santo che determinerà un ulteriore spinta al turismo incoming e opportunità per le imprese italiane che sapranno mostrarsi e promuoversi adeguatamente. Grazie alla mia esperienza e quella dei miei collaboratori siamo in grado di intercettare la clientela luxury in ogni parte del mondo, in tempo reale”.

Così commenta Giulio Gargiullo Online Marketing Manager da più anni impegnato nel business fra Italia e Russia: “E’ indubbio che l’effetto Expo c’è ed è presente in tante zone strategiche italiane. Nonostante la situazione geo-politica della Federazione Russa abbiamo avuto un calo delle visite di cittadini russi in Italia da parte della classe media, mentre i ricchi investitori russi cercano ancora nel Belpaese acquisti extralusso”. Fonte Romanotizie

“Oltre al Lario le zone preferite dai russi ricchi per l’acquisto di immobili di lusso in Italia sono: la Costa Smeralda, la zona dei laghi di Como e di Garda, in Liguria Portofino e in Toscana Forte dei Marmi. Amano acquistare appartamenti esclusivi anche a Roma, Milano, Firenze e Venezia. Anche il Salento, la Costiera Amalfitana e la Sicilia sono zone molto apprezzate del Belpaese”.

Conclude Giulio Gargiullo Online Marketing Manager fra Italia e Russia: “ Secondo i dati Gloabal Blue i turisti russi sono top spender in tutte le principali località italiane: in Versilia, nella Riviera ligura, nella Costiera amalfitana e nella Riviera romagnola. Fra i top spender ci sono i cinesi in grande ascesa, come gli americani e altri turisti da altri paesi che sono minori in termini di quantità ma molto importanti come scontrino medio”.

“Concludendo su Roma e all’Italia gli ultimi due dati: migliora l’offerta dell’hotelerie di lusso. Secondo i dati Istat l’Italia sta diventando un Paese di lusso: tra il 2013 e il 2014 gli hotel a 5 stelle sono raddoppiati a 410, quelli a 4 stelle sono aumentati, mentre si sono ridotti quelli a due o una stella. Poi è notizia che Ali, società di consulenza e servizi HR, cerca numerosi profili con diverse professionalità dove è abbligatoria la conoscenza di inglese, cinese e russo. Segnali importanti per il Paese per la cosapevolezza della nostra importanza nel mondo”.

Read 636 times

Utenti Online

Abbiamo 1380 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine