ANNO XV Maggio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 27 Febbraio 2017 06:33

Al Movimento di 50 parlamentari democratici e progressisti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La notizia che apprendo da Giovanna Casadio per la Repubblica di sabato 25 febbraio 2017, infra -Pd, primarie il 30 aprile, Renzi: il partito c’è. Scoppia il caso Emiliano- -Pesa l’addio dei bersaniani.

Gli “scissionisti” con Enrico Rossi, Massimo D’alema, Roberto Speranza, Pierluigi Bersani lanciano il loro movimento con oltre 50 parlamentari tra ex dem e gli ex vendoliani di Arturo Scotto. Il nome è Movimento dei Democratici e dei Progressisti- mi apre a queste considerazioni:

  1. Anche se pesa l’addio al partito democratico dei bersaniani, le virgolette che uniscono gli “scissionisti” ed il nome di movimento che intendono darsi mi tiene viva la speranza che la rottura del partito di Prodi sia ancora evitabile.
  2. La natura del movimento indica gli obiettivi naturali di questi parlamentari: legiferare e continuar a sostenere il governo Gentiloni fino alla fine della legislatura.
  3. Se il Movimento dei Democratici e Progressisti ha a cuore l’interesse dell’Italia deve porsi l’obiettivo immediato del partito legale in attuazione dell’art. 49 della Costituzione: Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.
  4. Il sostegno al governo Gentiloni potrebbe evidenziare la strategia elezionista che regge le primarie al 30 aprile e consolidare il governo alzando la probabilità che giunga a fine legislatura. Inoltre, potrebbe concretizzarsi con un’agevolazione delle richieste specifiche dell’Europa, che il governo Renzi avrebbe disatteso, secondo quanto afferma il presidente dell’europarlamento Antonio Tajani, con spese clientelari fatte per vincere il referendum del 4 dicembre (secondo il mio parere).
  5. Il no che noi demmo a tutto il Parlamento fonda sull'esigenza di aprire una lotta alla corruzione che inizia con la legge sul partito che voi potete iniziare. Si tratta di interrompere il delitto politico, tutt’oggi inesistente nella previsione di legge, e di affidare all’Ordine Gudiziario il compito di dirimere ogni giorno le violazioni alla legge sul partito.
  6. L’elezionismo dell’attuale Pd si scioglierebbe come neve al sole se il vostro movimento parlamentare seguisse questa via. Al sole tornerebbe il partito democratico legalizzato. In alternativa, io non verrò col partito elettorale che voi andreste a fare.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 865 times

Utenti Online

Abbiamo 934 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine