ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 03 Marzo 2017 16:42

Taranto – Da Lama arriva al Comune una richiesta, la riqualificazione del territorio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

A Lama il Gruppo di Sostegno Locale GLS/PIRU Sottoambito7 chiede al Comune, con un documento, la riqualificazione del territorio.

E’ stato elaborato il documento per  la riqualificazione urbanistica di Lama del Gruppo di Sostegno Locale-GLS Lama, parte di un lungo percorso di attivazione comunale della pianificazione urbana partecipata, per il cosiddetto P. I. R. U o Piano Integrato di Partecipazione Urbana che riguarda l’Ambito 7 del DIPRU e cioè Lama/Carelli- San Vito e Talsano nell’ottica di “Città periferica”: è questa  l’idea guida adottata dal Comune di Taranto per migliorare con proposte dal basso la vita della frazione lamese sulla base della Legge Regionale n. 21 del 2008 (Norme per la Rigenerazione Urbana).

Per questo il Comune di Taranto (Assessore all’Urbanistica Gianni Cataldino) ha promosso i Gruppi  di Supporto Locale(GLS) di Lama, San Vito Talsano; quello di Lama è nato con una pubblica convocazione presso la scuola Frascolla  di San Vito, sin dall’ 8 novembre 2016 nell’ambito del Piano di azione locale(PAL) in linea coi Programmi Europei noti come URBACT; in tale circostanza, presenti cittadini ed Associazione di Promozione Sociale Kerameion Onlus per il turismo solidale ed integrazione persone disabili e l’Associazione Turistica del 1994 denominata Pro Loco di Lama, alla presenza dello stesso Assessore all’Urbanistica  Sviluppo Economico  del Territorio Gianni Cataldino, del  Progettista del Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana, arch. Mario Francesco Romandini e della facilitatrice Gruppi di Sostegno Locale PAL-PIRU-Ambito 7-(Lama San Vito Talsano)-Sottoambito Lama arch. Francesca Irpinia,nonché dei tecnici  dell’Urbanistica Comune di Taranto geom. Fabrizio Menza ed ing. Giovanni Nardelli, raccolte le adesioni  dei presenti all’assemblea per il GLS di Lama dalla segreteria del Dirigente arch. Cosimo Netti, nelle mani della signora Stefania Caputo, è stata indicata  come  referente del  GLS di Lama  la dott.ssa Giovanna Bonivento, archeologa storica dell’arte e guida turistica, Presidente della Pro Loco di Lama, Associazione Turistica sin dal 1994  molto attiva nella riqualificazione costiera di Lama   tesa allo sviluppo turistico lamese, con un occhio molto vigile alle problematiche della costa (erosione, degrado) ed alla valorizzazione delle risorse e beni culturali materiali (torri costiere, masserie, fortini militari, casematte), immateriali (tradizioni tipiche locali, gastronomia)  ed ambientali (le baiette della scogliera, le contrade rurali, il percorso naturalistico costiero pedonale e ciclabile denominato Il Sentiero degli Artisti e Poeti della Magna Grecia, creato dalla stessa storica Pro Loco di Lama col movimento artistico Ecoarte contro il degrado).

Dal lavoro partecipato del GLS di Lama è scaturito un documento dettagliatopresentato nella sede dell’Associazione di Promozione Sociale Kerameion Onlus e della Pro Loco di Lama in via Girasoli 247, il 24 febbraio scorso alle ore 18, alla stessa architetta Francesca Irpinia, intervenuta come “facilitatrice”  dei GLS da parte del Comune di Taranto-Ufficio Urbanistica, con la qualificata partecipazione tecnica dell’ing. Cosimo Mantua, funzionario della Società INFRATARAS  S. P.A.; l’idea cardine della storica Pro Loco Lama è di riqualificare nell’ambito del PIRU  il Sentiero degli Artisti e dei Poeti della Magna Grecia sulla costa demaniale da San Vito a Punta San Francesco degli Aranci  ideato col nulla osta della Capitaneria di Porto nel 1996 per tutta la costa a Levante della Rada di Mar Grande sulla rotta del piccolo cabotaggio miceneo e magno greco  ma realizzato solo in un primo tratto da via Buganville a Posto Vecchio, coinvolgendo istituzioni, soci, associazioni ed  artisti del movimento Ecoarte contro il degrado costiero. Sono passati ventanni, il sentiero oggi vanta rigogliosi tamerici che danno ombra ai trekkisti e bagnanti, ma va riqualificato con cartellonistica nuova, punti sosta, interventi  compatibili con la natura ed il paesaggio costiero.

 In sintesi il documento GLS Lama propone al Comune di Taranto per la progettazione urbanistica  P.I.R.U. i seguenti interventi  per  Lama da anni evocati dalla Pro Loco di Lama in varie manifestazioni: riqualificazione costiera, facendo di via Girasoli il secondo Lungomare dei tarantini parallelo al sentiero demaniale degli artisti, da percorrersi a piedi ed in bici fino a San Vito e Punta San Francesco; apertura della via Laurenziane, tra via Girasoli e via Mughetto, già presente sullo stradario ma solo sulla carta toponomastica di Taranto; contrasto all’erosione marina con opere di ingegneria naturalistica, frangiflutti  e messa in sicurezza ed agibilità per la pubblica balneazione delle baie Pentima, Posto Vecchio e Fontanella installando pedane mobili; un approdo per diportisti e pescatori, area sosta attrezzata per camperisti; specifici accessi panoramici e balneari distinti, apprestamenti per i portatori di disabilità, valorizzare casematte e fortilizi militari, masserie, muretti a secco, cartellonistica turistica e naturalistica e poi l’ABC della vivibilità: completare acqua, luce, fogna, spazzamento ordinario in tutte le vie e loro riassetto, videosorveglianza contro i furti e le discariche abusive a go-go, no al prolificare delle antenne, almeno un centro di aggregazione sociale con biblioteca e laboratorio creativo, viabilità interna, collegamenti diretti Lama Taranto senza fare il giro del mondo.

Trattasi di esigenze necessarie- dichiara la portavoce del gruppo GLS Lama dott.ssa Giovanna Bonivento - fermo restando che il documento  non vuole essere solo un cahier  de doléance di giuste rivendicazioni dei lamesi ma un contributo aperto di un work in progress per  interagire con l’Amministrazione Comunale per fare di Lama un fiore all’occhiello della rigenerazione urbana nel territorio tarantino periferico, per il suo recupero sociale, culturale, economico/turistico, paesaggistico e naturalistico.

 Si tratta della qualità della vita soprattutto a livello civico, sociale, in quanto a Lama mancano  troppi servizi primari (acqua, luce, fogne) e per la vita sociale:  piazze, aree verdi ed attrezzate per lo sport, parcheggi, agevole mobilità, accessi al mare, sicurezza. Molti terreni a Lama sono parte di secolari latifondi e quindi terreni agricoli; nella peculiare valle detta La Lamia che è il cuore del toponimo Lama, alcuni nel gruppo GLS Lama vedono bene  una strada dal centro della frazione, per accedere direttamente alla conchetta di Posto Vecchio, ma altri non nascondono il rischio invasivo di una strada nella vallata amena, per di più a rischio idrogeologico, altri ci vedrebbero intanto un sentiero naturalistico,  nel cuore della Lamia; basilare per Lama, che si attui l’acquisizione  nella proprietà comunale, con apposita delibera, di tutte le strade ancora private premessa per ottenere servizi primari (acqua, condotte fognarie,luce, spazzamento ordinario); ma l’intera frazione sia rurale che balneare necessita di un rilancio urbanistico turistico e sociale, spalmato nel territorio con piazze e luoghi di aggregazione, tenendo anche conto che è sia un attrattore per il turismo balneare, frontaliero all’intera  città di Taranto ma anche per la sua peculiarità rurale che risale ai tempi in cui faceva la Lamia faceva parte della chora della magno greca Taras”. Il Gruppo di Sostegno Locale per Lama è un Laboratorio Urbano aperto alla partecipazione di cittadini, associazioni, istituzioni, imprenditori interessati allo sviluppo sostenibile del territorio di Lama INFO :   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell 3285982458-                                                                       

Dott.ssa Giovanna Bonivento

referente GLS (Gruppo di Sostegno Locale)- P.I.R.U-Comune di Taranto-Sottoambito 7/LAMA                                                                        Presidente Associazione Turistica

 PRO LOCO DI LAMA Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. telfax0997771532

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 2221 times

Utenti Online

Abbiamo 1301 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine