ANNO XVI Dicembre 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 16 Aprile 2017 00:00

Juve batte il Pescara e vola a +8 sulla Roma fermata 1-1 dall'Atalanta

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La Roma pareggia 1-1 con l'Atalanta all'Olimpico e scivola a -8 dalla Juventus capolista che dopo le fatiche di Champions col Barcellona batte 2-0 in trasferta il Pescara grazie a una doppietta realizzata da Higuain nel primo tempo.

Parte forte l'Atalanta che al 3' ha subito una occasione, Petagna tocca per Hateboer che fa scorrere per Kurtic, il giocatore atalantino entra in area e restituisce al compagno la cui conclusione viene toccata in angolo da un difensore. La risposta giallorossa all'8' su punizione, Fazio tocca di testa ma Gollini para. Poco dopo prova la conclusione Dzeko, palla alta. Al 22' i bergamaschi passano in vantaggio, Conti affonda sulla fascia e la mette al centro per Kurtic che di sinistro al volo beffa Szczesny; per lo sloveno, che non ha fatto rimpiangere l'assenza in zona gol del 'Papu' Gomez, rete numero 6 in stagione. La Roma accusa il colpo e i nerazzurri si rendono nuovamente pericolosi, al 35' contropiede di Petagna che punta la porta ma viene fermato da Manolas. La replica dei capitolini un minuto più tardi, su corner battuto da Nainggolan tocca De Rossi che impegna Gollini.

La ripresa comincia con il piede giusto per la Roma, al 50' Mario Rui crossa per Salah, l'egiziano di testa si trasforma in uomo assist per Dzeko che a due passi dal portiere non sbaglia: per il bosniaco rete numero 25 in campionato. Aumenta i giri la banda Spalletti, al 51' grande rovesciata di De Rossi con palla sull'esterno del palo. Palla al limite per Nainggolan, il tiro del belga è da dimenticare. Ci prova anche Strootman dalla distanza. Insiste la Roma, al 18' gran botta di Nainggolan con palla che si stampa sulla traversa. Spalletti prova a dare più peso all'attacco e fa entrare El Shaarawy al posto di De Rossi. Per l'assalto finale c'è spazio anche per Totti ma nonostante la pressione il fortino atalantino tiene, finisce 1-1.

A Pescara i bianconeri fanno un passo avanti importante verso la conquista del titolo superando 2-0 gli abruzzesi grazie al solito Higuain autore di una doppietta. Turnover annunciato da Allegri allo stadio Adriatico, in porta Neto al posto di Buffon, a centrocampo Marchisio e Pjanic titolari. In avanti confermati Higuain, Mandzukic e Dybala. La prima palla gol è della formazione ospite, un cross basso trova pronto Mandzukic alla deviazione sotto porta ma Fiorillo d'istinto si salva.

Al 22' Higuain sblocca il risultato, Cuadrado prova la gran botta ma il portiere respinge, sulla ribattuta il colombiano mette la palla al centro per il 'Pipita' che deposita la sfera in rete, per lui gol numero 22 in campionato e 200esima rete da quando gioca in Europa. Al 33' l'argentino conferma la buona giornata e sfiora il raddoppio con una gran giocata: controllo al volo e tiro sul primo palo che Fiorillo devia in angolo. La rete numero 23 Higuain la firma al 43' quando in scivolata devia una sponda di testa di Mandzukic.

A inizio ripresa fuori Pjanic, entra Rincon. La gara scorre via senza grandi emozioni. Al 60' occasione degna di nota per la Juventus con Sturaro imbeccato da Cuadrado, il tiro del bianconero viene deviata di piede dal portiere degli abruzzesi.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1317 times

Utenti Online

Abbiamo 812 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine