ANNO XV Maggio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 06 Maggio 2017 00:00

Startup, con Taskhunters universitari 'arrotondano' liberando dalle incombenze

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Dalle piccole faccende quotidiane, come un trasloco o il ritiro di un pacco, alle prime consulenze nel proprio campo per prepararsi a entrare nel mondo del lavoro.

Con Taskhunters, gli studenti universitari possono arrotondare, durante il loro corso di studi, aiutando i privati e le aziende nelle incombenze più disparate. La piattaforma, una semplice app ideata da un gruppo di trentenni, permette di trovare piccoli lavori temporanei a chi studia: in dieci mesi dal suo lancio a Milano conta 10mila download, oltre 700 studenti iscritti, più di 450 'task' richiesti.

Adesso, approda su CrowdFundMe, con l'obiettivo di raccogliere 80mila euro, che saranno utilizzati per espandere il servizio in nuove città italiane ed europee - la prossima è Torino - e acquistare una polizza assicurativa per proteggere gli utenti. Taskhunters coinvolgerà presto anche le aziende: è in fase di sviluppo un sito web che permetterà anche alle società di richiedere lavori e affidarli a studenti verificati: 'Taskhunters for business'.

Il pagamento è on line e Taskhunters trattiene una commissione sulla singola transazione. I privati possono chiedere davvero tutto: un aiuto per i genitori anziani, per il trasloco nella nuova casa, il ritiro di un pacco in posta, il ritiro di una ricetta dal medico. Oppure, ad esempio, possono chiedere una consulenza a uno studente di design per progettare gli interni della nuova casa, come ricevere lezioni di lingua.

Le aziende possono delegare una ricerca online a uno studente, ingaggiare un team di studenti per valutare un prodotto da lanciare sul mercato, testare un nuovo software, fare data-entry nei sistemi aziendali, sviluppare un sito web, disegnare il nuovo logo aziendale e molte altre attività.

L'obiettivo che il team di Taskhunters si è prefissato è diventare la piattaforma leader in Europa per connettere gli studenti universitari con il mondo del lavoro, creando valore sia per i giovani che si apprestano a fare le prime esperienze professionali, sia per le aziende.

A quasi un anno dal lancio, sono arrivate anche le prime attestazioni di stima: Digital Magics, uno dei più grandi incubatori italiani, è socio di Taskhunters. Y-Combinator, il più importante venture capital e incubatore del mondo, l'ha selezionata per il suo prestigioso percorso Startup School. Facebook la ha inserita in FbStart, il programma per startup mobile ad alto potenziale di crescita. SpeedMiUp, incubatore della Bocconi, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano l'hanno selezionata come startup più promettente del 2016.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 971 times

Utenti Online

Abbiamo 858 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine