ANNO XV Dicembre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 01 Luglio 2017 08:07

Facebook e il Principe con Sergio Pargoletti e l'assist di Enzo Ferrari ieri alla Gilgamesch

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Taranto - Sfuggire all'afa di 30° di questo giugno anomalo per assistere alla presentazione di un libro non è roba da poco se poi ti trovi di fronte due penne della nostra città come Pargoletti e Ferrari e poi scopri che il Principe, che si opporrebbe in questo confronto letterario col social forum, è proprio lui, il Macchiavelli che fu forse il primo politologo vero dell'umanità.

Poco più di una decina di sedie, piene nel grazioso foyer letterario della libreria Gilgamesh di Taranto, cuore culturare nel Borgo Umbertino. Dice subito Sergio Pargoletti, autore del libro, Facebook e il Principe "Trovare delle persone disponibili alla presentazione di un libro non è facile di questi tempi" . Eh sì tempi tristi per la lettura. Ma la serata è subito stimolata dal direttore di Taranto BuonaSera che invita Sergio a parlare della notizia, circolata ieri, del neo sindaco Melucci di voler chiudere la pagina Facebook. "Un errore - dice Pargoletti - perchè nel momento in cui sei eletto devi aprire e non chiudere gli spazi di comunicazione con i tuoi cittadini" .

Del resto non è tanto in gioco la libertà del singolo, bensì dell'uomo pubblico che non può scrivere, come sottolinea Ferrari in "modo arrogante... e adesso ve lo faccio vedere io come intendo comunicare". Per fortuna però si è parlato di altro, con l'assist di Ferrari che introduce il tema del rapporto compulsivo del politico tuttologo sui social, e non è solo Trump che viene in mente; Pargoletti parla dell'episodio, fra i tanti raccolti nel suo libro, del sindaco che sul social parla di un ragazzo morto per eccesso di droga, poi si scopre dall'esame autoptico e che il decesso è dovuto per cause congenite e poi viene attaccato in massa dai social e costretto a dimettersi.

Ma la piazza virtuale, quella spazzolata ben bene da Umberto Eco, ha il suo tasso di livore, di insulto, come se la possibilità di digitare sotto un post abbia sdoganato l'imbecille del paese. Del resto è cosi, basti vedere l'esempio, citato a anche da Pargoletti, di Michele Emiliano, ottimo comunicatore attraverso i social fin da quando era sindaco di Bari, dove nei suoi post ha i like, e i messaggi buoni accanto a quelli truculenti. Ma va bene cosi. O meglio va bene starci comunque tenendo presente che anche Facebook sta operando in direzione di una maggiore pulizia e poi prima  poi chi posta capirà a sue spese che i like e i messaggi possono rovinarlo sul piano penale.

Una cosa, a partire dai like, è da considerare, ovvero l'effetto valoriale, in termini di consenso elettorale, del numero di amici e di like ai propri post. Gli esempi dicono nulla,  e il riferimento concreto è legato al Matacchiera che si proponeva sindaco che cambio idea dopo il flop di partecipazione alla prima iniziativa in Piazza. Difficile fare sintesi delle due ore passate ieri, ma va bene l'ultimo riferimento a lui il Principe, che Pargoletti tira in ballo parlando del Potere.

Nel senso comune il potere forte viene visto come una sorta di arcano fitto di trame occulte, in realtà, spiega il nostro tarantino autore che ora insegna a Milano, la politica deve avere per forza il profilo forte, in senso macchiavellico, dove chi è all'apice deve anche conoscere la drammaticità del suo governare fissando il fine ultimo del benessere del suo popolo. Sapendo che ogni fatto straordinario, come quello dei migranti, problema epocale, deve trovare risposte epocali verso le quali il Principe di turno non può sfuggire con semplificazioni leghiste, ma che deve essere gestito, questo sì, con rigore. Poi si è parlato di tutto, di elezioni, di cinque stelle, ecc, resta da leggere il libro che si può trovare alla Libreria Gilgamesh oppure su IBS

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1387 times Last modified on Sabato, 01 Luglio 2017 09:38

Utenti Online

Abbiamo 1095 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine