ANNO XV Maggio 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 21 Febbraio 2018 12:07

«A morte le guardie» scritta choc sulla targa di Via Fani, Tonelli (Sap) Fango sul sangue degli agenti uccisi»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

«I carabinieri Oreste Leonardi e Domenico Ricci e i poliziotti Francesco Zizzi, Giulio Rivera e Raffaele Iozzino. Difronte a questi nomi gli idioti dell’orrore che stamani hanno imbrattato la targa commemorativa di Aldo Moro, dovrebbero solo inchinarsi».

È il duro commento di Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), relativamente a quanto accaduto stamane tra via Stresa e via Fani.

“A morte le guardie” è questa la scritta choc apparsa sulla base in cemento della targa in fase di restauro, accompagnata da due svastiche.

«Vorremmo il nome di questi idioti – prosegue Tonelli – inutili idioti, frutto della mancanza di cultura che impera nel nostro Paese, perché il problema è culturale. Le ideologie deviate, come quella dell’Antipolizia non tengono conto della storia, ma mirano essenzialmente a diffondere odio, trovando spazio nella pseudocultura autoreferenziale italiana, sul circuito mediatico e anche in Parlamento, grazie anche a chi, da movimenti pseudo eversivi, si è improvvisato promotore e difensore dei diritti umani, prestando spalla a idioti come quelli di stamattina che si sentono sempre più autorizzati ad infangare la memoria e il sangue versato dai miei colleghi».

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1471 times

Utenti Online

Abbiamo 1002 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine