ANNO XVI Maggio 2022.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 09 Marzo 2018 07:38

A Milano proiezione del film della Cavani la Donna della Resistenza

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Film della resistenza e la donna, da Milano l’associazione La Conta, con Anpi e Cgil organizza una proiezione con cineforum del film della Cavani

 

«La donna nella resistenza di Liliana Cavani, secondoappuntamento della Rassegna di Film "LA DONNA NELLA RESISTENZA ", organizzata dall'Associazione La Conta in collaborazione con Sez. ANPI San Siro diMilano e con la Sez. ANPI A Cazzaniga di  Paderno Dugnano MI, che ci sarà, con ingresso ad offerta libera, alle ore 20.45 di mercoledì 14 marzo 2018, , alla CGIL in Piazza Segesta 4, con ingresso da Via Albertinelli 14 (discesa passo carraio) a Milano.

In particolare sarà presente alla serata Nunzia Augeri, che ci parlerà, oltre che del film, della resistenza delle donne di ieri e di oggi.

«La donna nella resistenza» di Liliana Cavani, Italia, 1965.

Questo bellissimo documentario e di grande commozione è stato commissionato alla regista in occasione del ventesimo anniversario della Liberazione. E' composto da una serie di interviste a donne che hanno partecipato alla Resistenza. Bisogna ricordare che in quegli anni la presenza femminile nel movimento di liberazione era ancora ritenuta dagli storici marginale benché molto importante. E' con la Resistenza taciuta di Rachele Farina e di Anna Maria Bruzzone che questa presenza acquista tutta la sua evidenza. Il documentario quindi precede questa scoperta della storiografia. Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Modena, Vicenza, Belluno, Bergamo, Brescia, Milano, Novara, Cuneo, Torino: l'inchiesta si propone di puntualizzare , attraverso una serie di interviste, il significato e la portata dell'adesione delle donne italiane alla lotta contro i nazisti e i fascisti, dall'estate 1943 all'aprile 1945. Queste donne sono state staffette, responsabili anche di alto livello, oltre che sorelle, mogli, amiche di caduti e prigionieri. Nel documentario si scopre che la liberazione di Pertini da Regina Coeli è stata organizzata da Marcella Monaco, moglie del medico del carcere. E' altrettanto interessante il modo di raccontare atti che si definirebbero di estremo coraggio, con la semplicità dovuta alla consapevolezza che essi non sono essenziali per la definizione di sè, perchè l'eroismo è la capacità responsabile di agire giorno per giorno per il bene di coloro a cui riconosciamo la nostra stessa umanità. Non è l'atto riconosciuto come eroico che rende eroi, ma l'eroismo quotidiano. Testimonianze di Germana Boldrini ( Bologna), Norma Barbolini (Modena), Adriana Locatelli (Bergamo), Gilda Larocca (Firenze), Tosca Bucarelli (Firenze), Marcella Monaco (Roma), Maria Giraudo, Anna Maria Enriques Agnoletti e sua madre, Suor Gaetana del carcere di Santa Verdiana (Firenze), Maria Montuoro (Milano).

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1217 times

Utenti Online

Abbiamo 851 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine