ANNO XV Settembre 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 04 Maggio 2018 08:10

Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

-amatevi-: questo è il ‘comandamento’ di Gesù. In zum.: madreama (di) connessione-te- (del) ‘raccolto di foraggio’u2-hi-a.

La ‘a’ finale dell’espressione u2-hi-aè il seme che rapporta ad ama rendendo l’espressione conchiusa in uia, zum. e lat. antico, pro via.

In questo modo è compiuto il circolo[1], kir-kul-u, sentierokir -che maneggia-kul tuttou.

La realtà espressiva zumera è semplicissima, com’è ovvio in una verità primitiva.

Le complicazioni si sviluppano nel tempo, col demone della Terra e della parola bib.bi, che interviene durante la copia delle espressioni. Copia è abbondanza in latino, ku.bi.a, ‘baseku (di) -replica (del) seme-bi-a in zumero. Bib-bi-a è, appunto, la parola divina che resta oscurata.

I sapienti che non riescono a capire un sentiero parlante sono coloro che si rifiutano di osservare il nome zumero GESU.B = ‘-tutto quanto è di-b GESU senza accento. Non accettano di comprendere l’ “Albero”, GESH, (di) “conoscenza” BU, e non vedono il “Cielo” UB chiarissimo nel teonimo TE.SH.UB, ‘connessione.luna.cielo’.

Agli altri pazienti trasmetto la mia gioia = gi.u.i.a. (aperta = ig su gi).

 


[1] Zum.: kir.kul.u, ‘sentieroi che maneggiakul tuttou r’..

Read 772 times

Utenti Online

Abbiamo 930 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine